Notiziario mensile del
Circolo Scacchistico Genovese L. Centurini
Numero 216 Luglio-Agosto 2015 - Anno XX
http://www.centurini.it

Sommario: Acqui Terme incorona Lazic, bene Manfredi; Grand Prix giugno: Shaban raddoppia; Grand Prix luglio: il ritorno di Vincenzo; Flavio Guido settimo in Austria; Scacco Matto alla Maddalena; semifinale CIA; il lampo di S. Sabina.


ACQUI TERME: VINCE IL SERBO LAZIC, MANFREDI TRA I MIGLIORI ITALIANI

Vibranti derby genovesi ad Acqui

È terminato il 27 luglio ad Acqui Terme (AL) il 4° Festival Internazionale Scacchisti.it, organizzato dall'omonima ASD. 87 partecipanti nei due tornei previsti dal bando di gara. Partecipava anche il vincitore dell'edizione 2014, il GM spagnolo Del Rio, ma quest'anno è stato Lazic ad avere la meglio su tutti con 7,5 punti su 9. Del Rio si deve accontentare del secondo posto, a 7 punti, insieme a Gojko Laketic.

Decisivo si è rivelato il settimo turno: mentre Lazic batteva il MI russo Blechzin, lo spagnolo Del Rio veniva stoppato sulla patta dal GM macedone Drasko. E questo consentiva al GM serbo di prendere il comando del torneo, per poi vincerlo. Al quarto posto finale si classificava Milan Drasko. Il migliore degli italiani, come al recente torneo di Locri, è stato il maestro tarantino Antonio Varvaglione a 6 punti. Ma subito dopo c'è il nostro Vincenzo Manfredi, che, rigenerato, ha giocato molto bene, perdendo solo con Lazic e Laketic. Nell'open A c'erano altri giocatori genovesi: Raffaele Di Paolo e Marcello Astengo a 5 punti, Federico Cirabisi a 4,5. Andrea Carosso ed Enrico Gardini a 3,5. Nel complesso tutti si sono comportati onorevolmente, in particolare il nostro web master ha raccolto la sfida di giocare nell'open principale e può dirsi soddisfatto della prestazione.

Nell'open B Bergero e Forno si sono spartiti il vertice della classifica, a 6,5, mentre altri tre giocatori si sono portati a 6 punti, fra questi il savonese Cotugno. Non mancava qui un drappello di baldanti giocatori genovesi: Mandolini, Roversi, Grasso, Dordoni, Vaccaro, Pioli, Bertone.

Classifica finale Open A (9 turni)

POS PTI TITOLO NOME ELO PERF. BUC1
1 7.5 GM LAZIC Miroljub 2466 2545 47.00
2 7 GM DEL RIO DE ANGELIS Salvador G. 2494 2511 47.50
3 7 IM LAKETIC Gojko 2422 2477 46.00
4 6.5 GM DRASKO Milan 2437 2426 47.50
5 6 M VARVAGLIONE Antonio 2202 2290 39.50
6 5.5 M MANFREDI Vincenzo 2209 2265 43.50
7 5.5 M PEPINO Enrico 2154 2203 41.50
8 5.5 M YAO Stefano 2231 2228 41.00
9 5.5 CN BARDONE Lorenzo 2192 2220 40.50
10 5.5 CN BISI Samuele 2064 2156 37.50
11 5 CN DAVI Alessandro 2159 2258 46.50
12 5 IM BLECHZIN Igor 2356 2268 44.50
13 5 IM CONTIN Daniel 2296 2257 43.00
14 5 FM DI PAOLO Raffaele 2279 2177 41.50
15 5 CN BISI Riccardo 1982 2105 37.50

Seguono altri 25 giocatori


Open B: 1°-2° Bergero, Forno 6,5 punti su 8; 3°-5° Ricciardi, Cotugno, Vercelli M. 6; 6°-7° Gaggino, Damele 5,5; 8°-15° Cekov, Musheghyan, Mandolini, Venturino, Militello, Grasso, Adami, Caridi 5; ecc.

Risultati: http://vesus.org/festivals/4deg-festival-internazionale-scacchistiit/





Sankt Veit an der Glan: Guido settimo

L'antica cittadina medievale austriaca, che ha accolto in passato le presenze di re ed imperatori, anche quest'anno ha ospitato il St. Veit open, terminato il 18 luglio, con la partecipazione del maestro internazionale genovese Flavio Guido, frequentatore abituale della manifestazione. Flavio è terminato, dopo un buon torneo, al settimo posto, a 6 su 9, perdendo una sola partita, quella col vincitore della gara, il GM croato Bosiocic, che ha concluso a 7 punti superando allo spareggio tecnico il GM teutonico Lev Gutman. 66 erano i giocatori nell'open principale, 121 nell'open B.





GRAND PRIX: DOPPIETTA DI SHABAN

Per il secondo mese consecutivo Abd El Gawad Shaban ha vinto la gara del Grand Prix semilampo. Sabato 4 luglio, nel posticipato Grand Prix di giugno, Shaban è andato nuovamente a segno superando allo spareggio tecnico il maestro Vincenzo Manfredi, neo campione regionale semilampo. Entrambi hanno concluso a 6 su 7, mentre Mauro Berni è salito sul podio al terzo posto con 5,5.
Gara disputata in un torrido pomeriggio di luglio, ma non per questo meno partecipata delle volte precedenti. Ventidue infatti erano i giocatori, e fra questi non mancavano le qualificate delegazioni piemontese (Badano, Bosca) e savonese (Biancotti, Atteo, Leandro Pesce).
Premi di fascia, secondo il sistema francese, a Cirabisi (fascia 1), Maiori (fascia 2), Pesce (fascia 3) e Dordoni (fascia 4).

Shaban sotto sforzo
GIUGNO - 04/07/2015

Pos Nome                   Punti  Bhlz   SBrg
  1 Abd El Gawad Shaban     6,0   31,5  26,00
  2 Manfredi Vincenzo       6,0   28,5  22,50
  3 Berni Mauro             5,5   32,0  23,75
  4 Cirabisi Federico       4,5   30,5  15,75
  5 Maiori Nicola           4,5   24,5  14,25
  6 Carosso Andrea          4,0   28,5  12,00
  7 Faggiani Marco          4,0   27,0  11,75
  8 Badano Giancarlo        4,0   25,5  11,75
  9 Dordoni Riccardo        4,0   22,0   9,50
 10 Biancotti Alessandro    3,5   28,5  11,25
 11 Pesce Leandro           3,5   26,0  12,00
 12 Caridi Nicolò           3,5   17,5   6,25
 13 Gardini Enrico          3,0   26,0  10,00
 14 Tanas Carlo             3,0   23,5   7,50
 15 Atteo Domenico          3,0   23,5   7,00
 16 Camera Gian Paolo       3,0   22,5   6,00
 17 Eminj Ekrem             3,0   20,5   6,50
 18 Bosca Valter            2,5   23,5   8,50
 19 Badino Luciano          2,0   19,5   3,00
 20 Capani Samuele          2,0   18,5   2,50
 21 Marliani Giovanni       1,5   21,5   3,75
 22 Carozzo Marcello        1,0   18,0   1,50 

Sabato 25 luglio il Grand Prix tornerà a disputarsi rispettando la sua cadenza regolare, che è quella dell'ultimo sabato del mese. Appuntamento per tutti al Circolo alle ore 14,45.





Il Grand Prix chiama, Manfredi risponde

Sabato 1 agosto si è disputato il Grand Prix di luglio, eccezionalmente posticipato di una settimana per ragioni tecniche. Scelta fortunata, visto che incidentalmente ha consentito di evitare la concomitanza del torneo di Acqui e di giocare in una giornata dal clima più mite e gradevole rispetto all'afa dei giorni precedenti.
Ventiquattro i giocatori partecipanti e fra questi due giovanissimi: Giovanni Tiby e Madfai Talal.
Dopo i canonici sette turni, classifica finale ben delineata. Reduce dal torneo di Acqui, dal quale pubblichiamo in questo numero la sua vittoria con il MI Daniel Contin, il maestro Vincenzo Manfredi ha giocato con grande vigore aggiudicandosi tutte le partite.
Al secondo posto il vincitore delle ultime due tappe dell'appuntamento mensile semilampo, Shaban Abd El Gawad, che ha perso solo con Vincenzo nello scontro decisivo. Sale anche questa volta sul podio, al terzo posto, il prof. Berni.
I premi di fascia sono stati così assegnati: fascia A Cirabisi, fascia B Traverso, fascia C Sabba, fascia D Giovanni Tiby.
Il Grand Prix tornerà in scena in via Ruspoli SABATO 29 AGOSTO.

LUGLIO - 01/08/2015

Pos Nome                  Punti   Bhlz   SBrg
  1 Manfredi Vincenzo       7,0   30,5  30,50    
  2 Abd El Gawad Shaban     6,0   31,0  24,00    
  3 Berni Mauro             5,0   30,5  17,50    
  4 Traverso Massimiliano   4,5   26,0  14,25    
  5 Cirabisi Federico       4,0   30,0  15,50    
  6 Sabba Giorgio           4,0   30,0  14,50    
  7 Petrillo Agostino       4,0   28,0  13,25    
  8 Gardini Enrico          4,0   27,0  12,25    
  9 Faggiani Marco          4,0   26,5  11,50    
 10 Perrone Manuel          4,0   24,0  10,50    
 11 Dordoni Riccardo        3,5   28,5  10,25    
 12 Nikolajevic Tihomir     3,5   27,0  11,75    
 13 Tanas Carlo             3,5   23,0   8,50    
 14 Maiori Nicola           3,5   20,5   7,00    
 15 Falcone Giancarlo       3,0   25,0   6,50    
 16 Tiby Giovanni           3,0   23,0   7,50    
 17 Caridi Nicolò           3,0   16,5   4,50    
 18 Calà Ivano              2,5   24,0   7,75    
 19 Pesce Leandro           2,5   21,0   5,50    
 20 Badino Luciano          2,5   20,0   3,50    
 21 Mancuso Roberto         2,0   17,5   3,00    
 22 Tiby Marco              2,0   16,5   2,00    
 23 Carozzo Marcello        2,0   16,0   2,50    
 24 Madfai Talal            0,0   19,0   0,00




Luca Moroni vince la Semifinale del CIA 2015!

Sorpresa alla semifinale del campionato italiano, con la vittoria del giovanissimo Luca Moroni. Qualificati per la finale anche Giulio Borgo, Alessio Valsecchi, Fabrizio Bellia, che hanno terminato la gara a 6,5. Il quinto posto di qualificazione, allo spareggio tecnico se lo è aggiudicato il romano Alessandro Bove, a 6 punti.

Luca Moroni

Sono già qualificati alla finale Axel Rombaldoni, Dvirnyy, David (podio del CIA 2014), Vocaturo, Brunello e Godena. Il dodicesimo finalista sarà il campione italiano under 20. I Campionati d'Italia 2015 prevedevano altri cinque tornei che assegnano i titoli di Campione CM, 1N, 2N, 3N e NC. La manifestazione ha raccolto complessivamente 203 iscritti. Fra questi i genovesi Altieri e Pistone.





SCACCO MATTO ALLA MADDALENA

Martedì 21 luglio alle 19, nel quartiere della Maddalena, è andato in scena la sfilata-spettacolo Scacco Matto del Teatro della Tosse. L'evento è realizzato con il contributo del Comune di Genova e il sostegno della Fondazione San Paolo.

Uno spettacolo itinerante, animato e colorato che ha animato le vie del centro storico genovese.

Dopo la partenza degli attori dal Teatro della Tosse, la parata-spettacolo è iniziata alle 19 in via della Maddalena, per poi percorrere vico del Papa, piazza delle Vigne, vico alla Posta Vecchia, vico del Fornaro, vico Mele, vico del Teatro delle Vigne.

In "Scacco Matto" un autore teatrale e la Morte in persona si incontrano, come vuole l'iconografia classica, davanti alla scacchiera. Anche questa volta lo scacco matto è una questione di vita o di morte, solo che i pezzi sulla scacchiera non sono di legno, ma in carne ed ossa. E soprattutto hanno tutti una storia da raccontare, per affascinare la morte e rimandare il più possibile l'ora dell'ultimo addio.

La drammaturgia originale di Emanuele Conte e Amedeo Romeo regala a ciascuno dei pezzi degli scacchi un passato, una storia, un desiderio e un'ambizione. L'universo di riferimento è volutamente vario, senza preclusioni, e le fonti di ispirazione sono innumerevoli: da Lewis Carroll a Büchner, da John Donne alla cultura popolare, dalla storia di Francia alla canzone d'autore.

Il pubblico incontrerà un Re annoiato, una Regina en travestie, il cardinale Mazzarino, Alfiere del Re di Francia, un vescovo donna, l'Alfiere ribelle, un Cavallo visionario, una puledra danzatrice, la Torre di Babele, la Torre di Pisa, Alice e il pedone costretto a diventare ogni giorno Regina. Alla fine del proprio racconto ciascuno dei personaggi consegnerà a tutti gli spettatori una tessera con la propria effige, da collezionare o, perché no, da utilizzare per una partita a scacchi.

Secondo la tradizione degli spettacoli estivi della Tosse, gli spettatori fanno un viaggio alla ricerca dei protagonisti che, raccontando le loro vicende, mescolano risate e poesia, alto e basso, musica e travestimenti.





Santa Sabina lampo
Martedì 7 luglio si è svolta la sesta tappa del torneo sociale Grand Prix lampo 2015 con le consuete modalità di svolgimento: 7 turni e 5 minuti di tempo di riflessione.
Ha vinto la tappa Ruzhdi Tusha con sei punti e mezzo seguito da Lorenzo Algeri con sei punti (classifica).