Notiziario mensile del
Circolo Scacchistico Genovese L. Centurini
Numero 200 Febbraio 2014 - Anno XIX
http://www.centurini.it

Sommario: la campionessa del mondo Hou Yifan al Centurini; Dario Brun campione provinciale 2014; Altieri campione a La Spezia; GP: Manfredi sempre in vetta; CIS 2014: regolamenti; segui il Circolo anche su Instagram; nuovo sito a ponente.


LA GIORNATA GENOVESE DI HOU YIFAN

Mercoledì 5 febbraio, alle ore 18,20, la campionessa del mondo Hou Yifan ha fatto visita al Circolo e al Cral Amt in via Ruspoli, attesa da diverse decine di scacchisti e curiosi, che l'hanno caldamente applaudita al suo ingresso nella sede sociale. Era accompagnata dai genitori e in particolare dall'onnipresente madre, ha sorriso forse intimidita e anche un po' stanca dopo l'intensa (e piovosa) giornata genovese, durante la quale gli ospiti (Hou, i genitori, la simpatica traduttrice Lin Lili e Lorenzo Barsi) hanno visitato la città, accompagnati dal prof. Mauro Berni, nelle vesti inedite di guida turistica, in quella che è stata per lui sicuramente "una giornata memorabile" (ma essendo uno storico probabilmente ci rivelerà qualcosa solo fra una trentina d'anni...).

Il Circolo Centurini ringrazia sentitamente tutti gli amici scacchisti che sono partiti anche dalle sedi più lontane per potere vedere da vicino la campionessa cinese, che ha firmato autografi e ricevuto centinaia di scatti fotografici. Purtroppo non è stato possibile, e non certo per volontà del Circolo né dell'organizzatore del tour Lorenzo Barsi, dare corso all'intero programma della giornata, che prevedeva anche una conversazione pubblica. In eventi come questi deve essere sempre messa nel conto una certa dose di incertezza, che rientra un po' nell'imprevedibilità degli umori e delle umane cose ... "Le cose umane non sono mai semplici, ma complicate, e si complicano ogni giorno per l'uomo e per le nazioni. Sono come un sasso che precipiti dalla sommità di un monte, che rotolando si riveste di tutto quello che trova nella sua via." (Giovan Battista Niccolini)

Proveniente da Venezia, la delegazione cinese ha poi proseguito il viaggio verso la Toscana, dove a Firenze, l'8 e 9 febbraio, Hou Yifan ha incontrato in match amichevole il maestro internazionale fiorentino Simone De Filomeno. Per gentile concessione di Lorenzo Barsi, che ringraziamo per l'amicizia dimostrata verso il Centurini, pubblichiamo la prima partita dell'incontro, che la campionessa del mondo ha vinto da par suo.

1.e4 c5 2.Cf3 d6 3.d4 cxd4 4.Cxd4 Cf6 5.Cc3 a6 6.Ae2 g6 7.0-0 Ag7 8.a4 0-0 9.Ae3 Cc6 10.Dd2 Ad7 11.Tfd1 Ce5 12.f3 Tc8 13.a5 Cc4 14.Axc4 Txc4 15.Cde2 Tc8 16.b3 Ac6 17.Ab6 De8 18.Ad4 Cd7 19.Cd5 Axd4 20.Cxd4 Axd5 21.exd5 Cf6 22.c4 Dd7 23.Te1 Tce8 24.Dg5 Ch5 25.Tad1 e5 26.dxe6 fxe6 27.Cde2 Dc7 28.Dd2 Dc5+ 29.Rf1 Td8 30.Cd4 Cf4 31.Cxe6 Cxe6 32.Txe6 d5 33.Te5 1-0

L'incontro al Centurini sui giornali cittadini ("La Stampa-Mercantile")



5 febbraio: una giornata particolare

(Acquario di Genova)

Il prof. Mauro Berni tenta il suicidio per folgorazione toccando una torpedine, pur di sfuggire allo sguardo severo dell'onnipresente madre di Hou Yifan, alle sue spalle.
Foto da http://linuxinterflorence.blogspot.it/



FIRENZE: HOU YIFAN VINCE 1,5-0,5 IL MATCH AMICHEVOLE CON DE FILOMENO

Vacanze italiane per la campionessa del mondo Hou Yifan. A inizio febbraio la star cinese è approdata in Italia dove, dall'1 al 9 del mese, ha trascorso insieme ai genitori un soggiorno fra turismo e scacchi, organizzato da Lorenzo Barsi e Alessandra Innocenti dell'associazione culturale fiorentina "Il Delta della Luna". Tra gli eventi scacchistici di cui Hou è stata protagonista il più importante è stato, senza dubbio, il match amichevole su due partite contro il 18enne MI pratese Simone De Filomeno. Le due partite si sono disputate a Firenze, nella sede dell'associazione, sabato 8 e domenica 9 febbraio: ad aggiudicarsi la sfida è stata la 19enne cinese, che ha sconfitto l'azzurro per 1,5-0,5, vincendo con il Bianco e pareggiando la partita giocata con i pezzi neri. Hou Yifan, che a 15 anni era diventata la più giovane campionessa del mondo di sempre e, dopo aver perso il titolo nel 2012, l'anno scorso lo ha riconquistato battendo la regina in carica Anna Ushenina con uno schiacciante 5,5-1,5, è stata accolta da numerosi appassionati con i quali, alla fine del match amichevole, ha scattato foto di gruppo e analizzato le partite dell'incontro.

Quella fiorentina è stata solo la tappa conclusiva di un tour del Nord Italia durante il quale la campionessa cinese ha visitato Venezia (con una guida d'eccezione: il MF Antonio Rosino), Genova - dove, oltre a vestire i panni della turista, ha fatto visita al Circolo Centurini -, Firenze e Prato, città natale di De Filomeno.
Sito ufficiale: http://linuxinterflorence.blogspot.it/

Da Messaggero Scacchi n. 710 (17 febbraio 2014) http://www.messaggeroscacchi.it






DARIO BRUN CAMPIONE PROVINCIALE 2014

SECONDO MANFREDI, TERZO CUSATO

Il maestro Dario Brun si è laureato campione provinciale genovese 2014 vincendo il torneo terminato giovedì 27 febbraio al circolo Centurini. Ha concluso a 5,5 punti su 6, unica patta col maestro Manfredi, secondo classificato a 5 punti. Sale sul podio anche Davide Cusato, in costante miglioramento. Fra le sorprese, Franco Saiano, quinto a 4 punti. Un'altra bella new entry è stata quella di Lorenzo Algeri, studente messinese della facoltà genovese di ingegneria, ottavo a 3,5 punti.

Si sono qualificati alla fase regionale del campionato italiano: Cusato, Traverso, Saiano, Baggiani, Algeri, Tripi, Deri. I giocatori CM o M erano già ammessi di diritto.

Nel complesso, nuova positiva conferma del torneo serale del Circolo, che quest'anno era valevole anche come fase provinciale del campionato italiano assoluto. La formula serale sta dando buoni risultati, sicuramente sarò confermata nella prossima stagione.

Classifica finale

Pos Pts Titolo Nome Elo Perf. Buc1
1 5.5 M BRUN Dario 2248 2360 19.50
2 5 M MANFREDI Vincenzo 2233 2150 21.00
3 4.5 2N CUSATO Davide 1693 1887 17.00
4 4 1N TRAVERSO Massimiliano 1943 2025 19.00
5 4 NC SAIANO Franco 1440 1798 15.50
6 4 1N BAGGIANI Fabio 1791 1848 15.00
7 3.5 FM CIRABISI Federico 2017 2039 21.00
8 3.5 1N ALGERI Lorenzo 1814 1772 18.50
9 3.5 1N TRIPI Nicolò 1846 1782 18.00
10 3.5 CM ASTENGO Marcello 2076 1890 17.50
11 3.5 CM RIVARA Massimo 1774 1774 15.50
12 3.5 3N DERI Francesco 1503 1810 14.00
13 3 1N GRASSO Gabriele 1666 1830 19.50
14 3 CM MORTOLA Alberto 1954 1872 17.50
15 3 3N STRATI Giovanni 1572 1647 17.00
16 3 2N PIOLI Franco 1584 1547 14.50
17 2.5 2N DORDONI Riccardo 1609 1658 18.00
18 2.5 1N CARIDI Nicolò 1791 1564 17.50
19 2.5 2N VELLO Bruno 1672 1568 17.50
20 2.5 2N BUSELLI Claudio 1618 1661 16.50
21 2.5 NC STIRPE Maurizio 1440 1523 13.50
22 2 NC BOTTARO Mario 1443 1668 17.00
23 2 2N LAGOMARSINO Massimo 1703 1509 17.00
24 2 NC MIRATA Gian Marco 1365 1443 13.50
25 1.5 1N GUGLIELMONE Luciano 1727 1216 12.50
26 1.5 NC MILIENI Fabrizio 1440 1330 12.00
27 1.5 NC FERRARESE Sergio 1413 1205 11.00
28 1 NC SCARPATI Francesco 1464 1350 13.50




ALTIERI VINCE IL CAMPIONATO PROVINCIALE DI LA SPEZIA

Quattro vittorie e patta finale per Danilo Altieri, vincitore del campionato provinciale di La Spezia, svoltosi a Sarzana dal 7 al 9 febbraio 2014, cui hanno partecipato 24 giocatori.

1 4.5 CM Altieri Danilo Mario 1978 2084 (perf)
2 4 CM Coqueraut Jean Dominique 1833 1933 (perf)
3 4 CM Militello Michele 1826 1962 (perf)
4 3.5 1N Pinarelli Giuseppe 1718 1827 (perf)
5 3.5 CM Pedemonte Claudio 1863 1870 (perf)




Grand Prix: Manfredi sempre in vetta

Il Maestro Vincenzo Manfredi ha vinto il Grand Prix semilampo di febbraio, disputato al circolo sabato 22 con la partecipazione di 22 giocatori. Come sempre buon livello tecnico. Alla spalle di Vincenzo, che ha terminato a 6 punti, Shaban. Al terzo posto Durdevic, che evidentemente, dopo anni di astinenza, si ricorda ancora di come si gioca a scacchi. Seguono sempre a 5 punti Cantoro e Carosso. Il torneo tornerà di scena, eccezionalmente, sabato 5 aprile, dal momento che l'ultima settimana di marzo ci vedrà impegnati nel torneo Primavera al Novotel.

Pos Nome                  Punti   Bhlz   SBrg
  1 Manfredi Vincenzo       6,0   28,0  23,50
  2 Abd El Gawad Shaban     5,0   29,5  19,75
  3 Durdevic Radoslav       5,0   28,5  17,50
  4 Cantoro Daniele         5,0   27,0  19,00
  5 Carosso Andrea          5,0   25,0  15,50
  6 Berni Mauro             4,5   28,0  16,25
  7 Cirabisi Federico       4,0   29,5  14,75
  8 Cusato Davide           4,0   26,5  13,00
  9 Menichini Massimo       4,0   25,5  12,00
 10 Gardini Enrico          3,5   29,5  11,25
 11 Badano Giancarlo        3,5   28,5  12,00
 12 Vercelli Alessandro     3,5   22,0   8,00
 13 Sabba Giorgio           3,5   21,0   9,25
 14 Silvestri Paolo         3,0   26,0   7,50
 15 Atteo Domenico          3,0   24,0   7,50
 16 Guglielmone Luciano     3,0   16,5   4,50
 17 Faggiani Marco          2,5   23,0   5,50
 18 Vercelli Marco          2,5   21,0   5,25
 19 Restifo Katiuscia       2,5   21,0   3,50
 20 Rivara Massimo          2,0   20,0   2,00
 21 Conti Marco             2,0   17,0   3,00
 22 Mazzolini Stefano       0,0   22,0   0,00

Cirabisi-Carosso analizzano nel post partita





Regolamenti
PROMEMORIA PER IL PROSSIMO CAMPIONATO A SQUADRE

AI Francesco De Sio (dal sito www.soloscacchi.net)


Il fatto

È in corso una partita di torneo a squadre e il conduttore del bianco in prima scacchiera ha dato scacco al Re. L'avversario, evidentemente non avvedendosi di ciò, inizia a muovere prendendo la Donna. Purtroppo per lui è legale parare lo scacco con tale pezzo, mettendolo in una casa dove risulterebbe in presa da un pedone. Senza neppure aspettare il completamento della mossa del nero, il giocatore con il bianco ferma l'orologio e, rivolgendosi all'arbitro, chiede che lo scacco sia parato con la Donna.

A questo punto interviene il Capitano del nero, sostenendo che sì, lo scacco va sanato con la mossa di Donna, ma il conduttore del bianco, avendo interrotto la partita senza neppure aspettare che l'avversario completasse la mossa, deve essere sanzionato per azione di disturbo.


Il commento

Raramente in torneo ho visto sommarsi tanti errori e confusione in un singolo episodio. Il nero, decidendo di muovere la Donna, ha fatto una svista mortale. Il bianco, troppo emotivamente, ha fermato l'orologio (e la partita) per una puntualizzazione prematura, nel senso che per protestare doveva aspettare che l'avversario completasse la mossa. Il Capitano del nero, con la sua richiesta, è intervenuto a sproposito.

Quello che mi preme evidenziare è il ruolo Capitano negli incontri a squadre. Per fare ciò bisogna tenere in debito conto le regole della manifestazione e soprattutto se è prevista o meno la presenza di un arbitro.

Quando è prevista, il ruolo del Capitano è fondamentalmente di tipo amministrativo. Seguendo le regole del torneo cui prende parte la squadra, in sostanza egli cura il ritiro, la compilazione e la consegna della modulistica prevista.

Le prerogative su interventi in merito a partite in corso sono limitate: può dire al proprio giocatore "offri patta", "accetta l'offerta di patta", "abbandona", oppure può delegare al giocatore se accettare o no l'offerta di patta, sempre che le regole della manifestazione non prevedano diversamente. Nel merito di una partita il Capitano non può fare altro, e in ogni caso l'ultima parola sulla scelta spetta al giocatore. Inoltre dovrebbe astenersi da qualsiasi intervento durante il gioco. Non deve comunicare informazioni ad un giocatore riguardo la posizione sulla scacchiera, ovviamente, né consultare altre persone o programmi scacchistici per ricavare informazioni sullo stato del gioco. Questo perché anche in un incontro a squadre bisogna sempre tenere a mente che la partita a scacchi è una disputa tra due giocatori.

Ciò premesso diventa scontato che sono da evitare comportamenti quali il parlottare tra giocatore e Capitano e, se proprio è necessario farlo, che avvenga alla presenza dell'arbitro o dell'altro Capitano.

Nelle competizioni a squadre quali Olimpiadi, campionati continentali o finali nazionali, i Capitani partecipano alle apposite riunioni previste dal programma della manifestazione, che in genere si tengono per meglio affinare i dettagli di svolgimento del torneo.

Altre cose che un Capitano può e deve fare sono tutte quelle mirate al benessere dei giocatori, in particolar modo quando l'arbitro non è presente: garantire il silenzio nell'area di gioco, prevenire o reprimere azioni di disturbo da parte degli spettatori, rifornire di generi di conforto i giocatori.

Quando non è prevista la presenza dell'arbitro, per esempio in tanti incontri del CIS, l'apposito regolamento stabilisce che i due Capitani di squadra hanno la responsabilità di far rispettare i regolamenti, ovvero svolgono pure una funzione arbitrale. Se non c'è accordo sulla decisione da prendere oppure vi sono contestazioni, ci si rivolge al Direttore di girone e, passando eventualmente per la Commissione dei raggruppamenti e per il Direttore Nazionale del CIS, si può arrivare anche al Consiglio Federale.

Per la cronaca, l'episodio sopra riportato è così continuato: il Capitano è stato informato che non era nelle sue prerogative fare quel tipo di richiesta, peraltro immotivata. Il conduttore del bianco è stato redarguito per il suo comportamento, è stato riavviato l'orologio e il nero ha parato lo scacco con la Donna, vedendosela subito catturata dal pedone, con conseguente suo abbandono.

Concludo con una considerazione, sebbene essa non sia specificatamente indicata nei regolamenti: a partita finita il Capitano avrebbe potuto avanzare un reclamo anche al posto del suo giocatore, e anche contro la volontà del suo giocatore, semplicemente per tutelare gli interessi della squadra, se riteneva che fossero stati in qualche modo danneggiati dalla decisione arbitrale.





Segui il Circolo anche su Instagram: #centurini

Instagram è un'applicazione che permette agli utenti di scattare foto e condividerle. È compatibile con qualsiasi smartphone, per dispositivi che supportano Android e Windows Phone

Guarda le immagini dei tornei, dopo avere installato Instagram, #centurini




IL NUOVO SITO DEL GRUPPO SCACCHI PONENTE

http://www.scacchigenovamerlino.altervista.org/partite-analizzate.html

Il gruppo di comando del Circolo