Notiziario mensile del
Circolo Scacchistico Genovese L. Centurini
Numero 196 Ottobre 2013 - Anno XVIII
http://www.centurini.it

Sommario: Open Val Bisagno, successo di Brun; Manfredi si aggiudica il Grand Prix di settembre; l'ultimo Memorial Ottolenghi; il gioco dei re dal 6 al 24 novembre al Duse; Vello nuovo presidente del circolo di Sestri Ponente; Sanchez vado e Spotorno; tornei: Arco e Mentone.


OPEN VALBISAGNO: BRUN, MANFREDI E MORTOLA SUL PODIO

Ultimo turno: Brun-Baggiani; Cantoro-Manfredi

I due maestri Dario Brun e Vincenzo Manfredi si dividono il bottino nel penultimo turno di domenica mattina, rinviando tutto al verdetto dell'ultimo turno, che vede Brun affrontare Baggiani in prima scacchiera e Manfredi alle prese con Cantoro in seconda.

Finisce che Brun vince a 4,5 regolando allo spareggio tecnico Vincenzo. A 4 punti seguono Mortola e l'arrembante Biancotti. A 3,5 Cantoro, Saffioti e Tripi.

Sono stati 35 i giocatori partecipanti al torneo Open Valbisagno, disputato dal 18 al 20 ottobre in via Donghi, un numero che ha rispecchiato le aspettative degli organizzatori, con un livello di gioco sicuramente soddisfacente. Ha arbitrato Francesco D'Alessandro.

Classifica finale

Pos Pts Titolo Nome Elo Perf.
1 4.5 -M Brun Dario 2240 2290
2 4.5 -M Manfredi Vincenzo 2222 2352
3 4 CM Mortola Alberto 1947 2080
4 4 1N Biancotti Alessandro 1856 1990
5 3.5 CM Cantoro Daniele 2121 2010
6 3.5 1N Saffioti Massimo 1919 1916
7 3.5 1N Tripi Nicolò 1838 1914
8 3 1N Baggiani Fabio 1768 2030
9 3 1N Boschi Massimiliano 1926 1995
10 3 1N Nicolis Claudio 1816 1803

Seguono altri 25 giocatori





GRAND PRIX: SEI COLPI DI MANFREDI

Sabato 28 settembre 20 giocatori hanno animato il Circolo, dando vita ad un combattuto Grand Prix semilampo, che ha visto primeggiare il maestro Vincenzo Manfredi, che ha distanziato di un punto un terzetto composto dal MF Federico Cirabisi e i CM Abd El Gawad e Berni. Seguono, protagonisti di una prova convincente, Restifo e Atteo a 4,5 e Gardini a 4 punti.

Manfredi-Cirabisi nello scontro decisivo

SETTEMBRE - 28/09/2013

Pos Nome                 Gioc. Punti  Bhlz   SBrg
  1 Manfredi Vincenzo      7    6,0   29,5  25,25
  2 Cirabisi Federico      7    5,0   27,0  17,50
  3 Abd El Gawad Shaban    7    5,0   25,5  15,50
  4 Berni Mauro            7    5,0   24,0  15,50
  5 Restifo Katiuscia      7    4,5   24,5  14,25
  6 Atteo Domenico         7    4,5   24,5  13,00
  7 Gardini Enrico         7    4,0   32,0  16,25
  8 Badano Giancarlo       7    3,5   29,5  11,75
  9 Nicolis Claudio        7    3,5   28,5  12,75
 10 Boschi Massimiliano    7    3,5   24,0   9,75
 11 Dordoni Riccardo       7    3,5   23,5  10,25
 12 Faggiani Marco         7    3,5   21,0   7,75
 13 Guido Giuseppe         7    3,0   25,0   7,00
 14 Rivara Massimo         5    2,5   28,0  13,00
 15 Marliani Giovanni      7    2,5   16,5   3,75
 16 Vaccaro Scanderbergo   7    2,0   24,5   5,50
 17 Cusato / Pioli         5    2,0   22,0   6,50
 18 Lagomarsino Massimo    7    2,0   18,0   4,00
 19 Valentini Angelo       7    1,5   20,0   2,25
 20 Badino Luciano         7    1,0   22,5   2,00




MEMORIAL OTTOLENGHI: LA PRIMA VOLTA DI COLLUTIIS

OMAR STOPPA SI RICONFERMA CAMPIONE REGIONALE SEMILAMPO

La premiazione di Collutiis

Come ci racconta Marcello Schiappacasse, presidente del Circolo organizzatore di Ruta, una giornata piuttosto piovosa ha fatto da cornice alla 33ma edizione del torneo Semilampo Memorial Giulio Ottolenghi domenica 29 settembre presso l'Hotel Portofino Kulm di Ruta di Camogli. I favoriti ai nastri di partenza tra i settantadue partecipanti erano i Maestri Internazionali Duilio Collutiis (Campione Italiano assoluto 2002), Flavio Guido (vincitore di 10 edizioni del torneo), il serbo Zivojin Ljubisavljevic e i Maestri Fide Sergejs Gromovs (Elo Italia Rapid 2495) e Omar Stoppa, Campione Regionale 2012.

La gara è stata avvincente e ricca di colpi di scena. La classifica del penultimo turno vedeva in testa Gromovs a 7,5, seguiva Collutis a 7 e un gruppetto dei terzi distanziato a 6 punti. Decisivi per il podio diventavano la Ljubisavljevic-Gromovs 1-0, la combattutissima Collutiis-Guido 1/2 e la Arata-Stoppa, terminata con una veloce patta.

Pertanto avveniva l'aggancio di Collutiis a Gromovs a 7,5 che permetteva al primo di vincere il 33° Memorial Ottolenghi allo spareggio tecnico e a Ljubisavljevic di salire sul terzo gradino del podio per spareggio sul cm Alexandru Cacinschi della Scacchista Torinese, che finiva al quarto posto in mezzo ai Maestri! Anche il titolo di Campione Regionale Semilampo è stato assegnato per spareggio. Infatti nel quintetto tutto ligure a 6,5 Stoppa prevaleva nei confronti di Flavio Guido, Roberto Arata, Tiziano Godani e Vincenzo Manfredi. Ha diretto il torneo l'AI Francesco D'Alessandro coadiuvato dall'AR Barbara Russo. Sito www.scacchiruta.altervista.org.

      CLASSIFICA FINALE
            nome                  ctg.  punti buh.  ps  id  nv  cc  elo   perf
------------------------------------------------------------------------------
  1'   1-Collutiis Duilio         ITAFM  7.5   51.0                 2463  2430 
  2'   7-Gromovs Sergejs          ITAFM  7.5   49.5                 2240  2443 
  3'   9-Ljubisavljevic Zivojin Z SRBIM  7.0   45.5  4.0    6    2' 2218  2299 
  4'  14-Cacinschi Alexandru      ITA--  7.0   45.5  4.0    6    5' 2106  2326 
  5'   3-Stoppa Omar              ITA--  6.5   51.5                 2278  2270 
  6'   2-Guido Flavio             ITAIM  6.5   51.0                 2426  2343 
  7'   8-Arata Roberto Mario      ESP--  6.5   48.5                 2228  2300 
  8'  11-Godani Tiziano           ITA--  6.5   47.0                 2200  2294 
  9'   6-Manfredi Vincenzo        ITA--  6.5   43.5                 2247  2192 
 10'  20-De Angelis Fernando      ITA--  6.0   46.0                 2005  2054 
 11'  15-Piazza Carlo             ITA--  6.0   42.5                 2073  2078 
 12'   5-Mollero Michele          ITA--  5.5   48.5                 2265  2178 
 13'  12-Piccardo Marco           ITA--  5.5   45.5                 2169  2129 
 14'  16-Tedeschi Paolo           ITA--  5.5   45.0  4.0 *          2065  2109 
 15'   4-Brun Dario               ITA--  5.5   45.0  4.0            2268  2141 
 16'  10-Bonomi Maurizio          ITA--  5.5   44.5                 2212  2066 
 17'  17-Capurro Giuliano         ITA--  5.5   43.0  4.0            2061  1940 
 18'  19-Abd El Gawad Shaban      ITACM  5.5   43.0  3.5            2080  2061 
 19'  24-Bacigalupo Claudio       ITA--  5.5   42.0                 1967  1959 
 20'  25-Mirata Danilo            ITA--  5.5   41.0                 1938  2027 
 21'  29-Biancotti Alessandro     ITA--  5.5   39.5                 1880  1920 
 22'  35-Rossi Cassani Gianni     ITA--  5.5   36.0                 1801  1894 
 23'  13-Collareta Giovanni       ITA--  5.0   44.0                 2128  2108 
 24'  23-Mortola Alberto          ITA--  5.0   39.5  3.5            1985  1794 
 25'  59-Emini Ekrem               GE3N  5.0   39.5  3.0            1521  1877 
 26'  54-Bertoncini Mauro          PC2N  5.0   38.5  3.5            1583  1929 
 27'  30-Restifo Katiuscia        ITA--  5.0   38.5  2.0            1875  1865 
 28'  43-Pinarelli Giuseppe       ITA--  5.0   38.0                 1734  1792 
 29'  33-Gemma Dario              ITA--  5.0   36.0                 1843  1827 
 30'  41-Menichini Massimo        ITA--  5.0   33.5                 1743  1755 
 31'  28-Badano Giancarlo         ITA--  5.0   32.5                 1887  1734 

Seguono altri 41 giocatori
 



Scacchi e Teatro
L'avvincente "gioco dei re" a Genova dal 6 al 24 novembre

Marco Sciaccaluga (nella foto a destra) porta in scena a Genova la storia del "re bianco" degli scacchi, il cubano José Raul Capablanca e del "re nero", il russo Alekhine, della loro amicizia e della loro rivalità, delle loro parabole inverse che vedono come sfondo gli avvenimenti del primo Novecento. Capablanca ha tutto: il titolo di campione del mondo, l'amore, la bella vita, ma se lo lascia sfuggire dalle mani sia a causa della propria incapacità di vivere in modo consapevole sia perché la storia (la crisi del '29 e la Grande Depressione) glielo porta via. Alekhine passa tutta la vita a cercare di colmare un vuoto che è cominciato con il suo esilio - russo di nascita, è stato dichiarato nemico della patria dall'Unione Sovietica - ed è proseguito con il "tradimento" dell'amico e quasi fratello maggiore Capablanca. Batterlo e diventare campione del mondo non basterà a calmare il suo fuoco interiore, la sua voglia di vendetta contro tutti e tutto, che, al contrario, aumenterà sempre più fino a condurlo a non concedere una rivincita all'amico e ad abbracciare l'ideologia nazista, identificata quasi come una esaltazione del proprio stile di gioco.

Guarda QUI il trailer.

di Luca Viganò
regia di Marco Sciaccaluga
coproduzione Fondazione Campania dei Festival - Napoli Teatro Festival Italia, Teatro Stabile di Genova





SANCHEZ: "VADO E SPOTORNO"

Vittoria da pronostico, ma sudata, del GM filippino

Il GM filippino Joseph Sanchez ha vinto, favorito da tutti i pronostici, la seconda edizione del torneo week end disputato a Spotorno all'hotel Melograno dal 4 al 6 ottobre. Ha terminato a 4,5 punti su 5, ma ha vinto solo allo spareggio tecnico sul maestro savonese Gabriele Pesce (da cui è stato fermato sulla patta) e ha dovuto sudare fino alla fine nella decisiva vittoria dell'ultimo turno con il maestro novarese Angelini, che ha chiuso al terzo posto. Bravo anche Danilo Altieri che è terminato quarto. Trentadue i partecipanti, e fra questi il risultato più sorprendente è stato quello di Rossella Filippelli, NC che ha giocato per il Centurini nell'ultimo campionato italiano femminile a squadre, che con 2,5 e una prestazione super ha realizzato una performance di 1907, finendo al quindicesimo posto. Fra gli altri giocatori del Centurini, Dario Brun è arrivato sesto. A 2,5 punti Massimiliano Boschi 17° ed Enrico Gardini 20°, entrambi con buon rendimento. A completare i nostri c'erano anche Nanni, Roversi e Grasso, in posizione più defilata.

In concomitanza con il torneo si è svolto il raduno di "Soloscacchi.net", uno dei più seguiti e originali blog scacchistici italiani. Era presente Roberto Messa, e, fra i liguri, uno dei fondatori dell'iniziativa, Roberto Del Noce, e lo storico Mauro Berni. In un'atmosfera conviviale si è fatto un bilancio e discusso delle prospettive del blog.

  Pts Titolo Nome ELO Perf.
1 4.5 GM Sanchez Joseph 2533 2412
2 4.5 -M PESCE Gabriele 2193 2498
3 3.5 -M ANGELINI Marco 2265 2238
4 3.5 CM ALTIERI Danilo Mario 1989 2032
5 3.5 FM SBARRA Marco 2261 2128
6 3 -M BRUN Dario 2240 2157
7 3 1N MONTANI Riccardo 1890 1963
8 3 CM MORTOLA Alberto 1947 1990
9 3 CM GIOSEFFI Massimiliano 2152 1979
10 3 1N VENTURINO Federico 1859 1861
11 3 1N ATTEO Domenico 1750 1994
12 3 CM CARZOLIO Luigi 1885 1908
13 3 2N COTUGNO Michele 1762 1951
14 3 1N PLATINO Maurizio 1871 1804
15 2.5 NC FILIPPELLI Rossella 1335 1907
16 2.5 CM TORTORA Franco 1874 1899
17 2.5 1N BOSCHI Massimiliano 1926 2031
18 2.5 1N CARDONA Paolo 1809 1883
19 2.5 1N IVALDO Fabrizio 1855 1829
20 2.5 1N GARDINI Enrico 1822 1916

Seguono altri 12 giocatori





BRUNO VELLO NUOVO PRESIDENTE DEL CIRCOLO MERLINO

Sabato 5 ottobre 2013 alle ore 17,15 si è riunita l'assemblea dei soci del gruppo scacchi del Circolo F. Merlino. Sui 36 soci 2013, 27 erano presenti o rappresentati. Alla riunione ha partecipato anche il Presidente del Circolo Arci Merlino, Olindo Repetto. Al termine della discussione si è proceduto all'elezione del presidente, con voto segreto.
Bruno Vello è stato eletto nuovo presidente del sodalizio, con 23 voti (Ezio Canu 2, schede bianche 2). I membri del nuovo Consiglio Direttivo sono Maurizio Accardo, Giancarlo Falcone, Massimiliano Traverso e Alessandro Mandolini. Come previsto dallo statuto, il presidente ed il consiglio direttivo dureranno in carica fino al prossimo anno olimpico, cioè fino al 2016.
Ezio Canu lascia così la presidenza dopo 18 anni. Al nuovo presidente Vello, insegnante di matematica in pensione, e alla sua "squadra" vanno i migliori auguri di buon lavoro dai soci del Centurini. Siamo certi che i rapporti di fruttuosa collaborazione e amicizia fra i due club, già in essere, potranno ulteriormente consolidarsi, a tutto vantaggio degli scacchi e della loro diffusione. Ad Ezio Canu il ringraziamento per il lavoro svolto e l'impegno profuso in questi anni.
Fra gli altri punti in discussione, nel corso della giornata è stato approvato lo Statuto del gruppo, con la seguente riformulazione dell'art 27: "Ogni attività del Circolo svolta dai soci, ad esempio corsi, organizzazione di eventi, è a titolo gratuito, e l'eventuale ricavo dovrà essere versato al Circolo."





ARCO: KVEINYS CENTRA IL BERSAGLIO

Il torneo di Arco (124 nell'open principale e 31 nell'open B), disputato dal 12 al 20 ottobre, ha visto la vittoria del lituano Kveinys, imbattuto in vetta a 7 punti, superando allo spareggio tecnico altri cinque giocatori. Ha giocato molto bene il MI maceratese Fabio Bruno, giunto secondo, anche lui imbattuto. Gli altri quattro a 7 punti sono Meister, Xia, Karpatchev, Drasko.

In gara nel torneo principale cinque o sei giocatori genovesi: buona prova di Maurizio Accardo ed Enrico Gardini, entrambi a 5 punti e buona performance. Bene anche a 4 punti Sergio Nanni (78°). Più ordinaria la partecipazione di Stefano Roversi (3,5), Massimo Rivara (3) e Salvatore Pistone (1,5).

Sito ufficiale: http://www.arcoworldchess.com/





PRESENZA LIGURE A MENTONE

Rossella Filippelli

Ha vinto il maestro internazionale bulgaro Milchev (7,5 su 9), superando allo spareggio tecnico il GM filippino Sanchez: è l'esito del 12° torneo internazionale di Mentone, terminato domenica 27 ottobre al Palais de l'Europe (Salon de Grande-Bretagne), cui hanno partecipato 133 giocatori. Fra questi una bella pattuglia di scacchisti liguri.

Abbiamo notato Rossella Filippelli 2,5, Paolo Tedeschi 3, Riccardo Volpara 4, Rossi Cassani 4, Giancarlo Tortorella 5, Fosco Cavatorta, Katiuscia Restifo 5, Francesco Simoncini 6 (26°), Roberto Arata 6 (16°). Liguria presente anche nella direzione arbitrale, composta dall'AI Claude Pernoud e l'AF Sergio Nanni.