Notiziario mensile del
Circolo Scacchistico Genovese L. Centurini
Numero 154 Dicembre 2009 - Anno XIV
http://www.centurini.it

Manfredi vince il Torneo di dicembre al Centurini; Flavio Guido festeggia il Natale scacchistico a Sestri P.; vittoria a Recco del diciottenne Pomaro; Gromovs al Faraci; Acqui Terme: Fossati primeggia; la scomparsa di Cesare Valentini; l'assemblea annuale del Centurini; Grand Prix di novembre: ancora Flavio, ma Badano sfiora il colpo; Memorial Crespi: Formento in evidenza; Sarzana: Nelli e Mazzini al sociale; Ortega campione italiano; scacco matto in Vaticano; Gabriele Pesce vince il torneo Corallo.



MANFREDI VINCE IL “DI LIBERTO”

Il terzo Memorial Di Liberto si è concluso domenica 13 dicembre registrando la vittoria di Vincenzo Manfredi, che nell'ultimo turno con un colpo d'ala balzava in testa superando gli avversari allo spareggio tecnico, in particolare la coppia Brun-Gioseffi. È il caso di dire: fra i due litiganti...

Gioseffi-Manfredi

Dopo il terzo turno i giochi sembravano fatti: Mortola pattava con Brun e Gioseffi, incassando il punto con Manfredi, balzava solitario al comando della classifica, tallonato a mezza lunghezza da Brun, Mortola e la sorprendente Restifo.
Al quarto turno Mortola riusciva a rallentare la corsa di Gioseffi con una patta, mentre Manfredi dalle retrovie tornava a farsi sotto.
Domenica pomeriggio round finale con il match Brun-Gioseffi che appariva agli occhi dei più come quello decisivo, perché entrambi erano al comando a 3,5. Alle loro spalle un arrembante terzetto a 3 punti, Manfredi, Mortola e Roversi, pronto a cogliere eventuali passi falsi.
Fra i due litiganti, che finivano in parità l'incontro, godeva proprio Manfredi, che superando Mortola raggiungeva i 4 punti e poi la spuntava allo spareggio tecnico su Brun, Gioseffi e Roversi, autore di una buona gara.
Tutto sommato un finale a sorpresa, il pendolo della vittoria ha oscillato fino all'ultimo fra Manfredi, Brun e Gioseffi. Poi il verdetto finale. La brillante vittoria di Manfredi ci ha fatto piacere, tenendo anche conto dello sforzo compiuto nelle levatacce mattutine...

Enrico Giaggiolo, buon esordio

Il torneo ha riservato alcune altre note positive che vorremmo sottolineare: la prestazione di Stefano Roversi, forse per la prima volta in vetta in un open assoluto (pubblichiamo la sua partita con Traverso, commentata da Manfredi); Katiuscia Restifo, giunta sesta, conferma il suo trend positivo ed è ormai avversaria ostica anche per i più forti; Enrico Giaggiolo, non classificato del Centurini, al suo primo torneo, termina a due punti, con due buone patte con Militello e Pedemonte, ottenendo la sua prima tranche Fide; il giovanissimo Danilo Mirata continua la sua crescita scacchistica e termina a 2,5, una bella promessa dello scacchismo genovese.

La concentrazione di Danilo Mirata

Ha arbitrato senza problemi Sergio Nanni, ventitré i giocatori sulle scacchiere.


                            CLASSIFICA FINALE

            nome                  ctg.  punti buh.  ps  id  nv  cc   elo perf
------------------------------------------------------------------------------
  1'   2-MANFREDI Vincenzo        GE CM  4.0   14.0                 2171  0 
  2'   1-BRUN Dario               GE -M  4.0   13.0                 2263  0 
  3'   3-GIOSEFFI Massimiliano    SV CM  4.0   12.5                 2106  0 
  4'  13-ROVERSI Stefano          GE CM  4.0   11.5                 1817  0 
  5'   4-MORTOLA Alberto          GE 1N  3.0   14.5                 1936  0 
  6'  16-RESTIFO Katiuscia        GE 2N  3.0   13.0                 1778  0 
  7'   8-GARDINI Enrico           GE 1N  3.0   11.5  2.0    3       1847  0 
  8'   5-CAPUTI Giuliano          GE CM  3.0   11.5  2.0    2       1921  0 
  9'  12-RIVARA Massimo           GE CM  3.0   11.5                 1818  0 
 10'   6-TRAVERSO Massimiliano    GE 1N  2.5   13.5                 1918  0 
 11'  22-MIRATA Danilo            GE 3N  2.5   11.0                 1503  0 
 12'  11-CARIDI Nicolò            GE 1N  2.5   10.5                 1834  0 
 13'  19-CUSATO Davide            GE 3N  2.5   10.0                 1574  0 
 14'  23-GIAGGIOLO Enrico         GE NC  2.0   10.0                 1440  0 
 15'  10-PEDEMONTE Claudio        GE CM  2.0    9.5                 1837  0 
 16'   9-MILITELLO Michele        SP CM  2.0    8.5                 1842  0 
 17'  17-PESCE Leandro            SV 2N  2.0    6.5                 1714  0 
 18'  21-CHRISTEN Peter Valter    IM 2N  1.5   11.0                 1512  0 
 19'  20-SPINETTA Gianni          SP 2N  1.5   10.0                 1554  0 
 20'   7-DIENA Giovanni           GE CM  1.0    8.0      *          1868  0 
 21'  15-PIAGGIO Fabrizio         GE 1N  1.0    8.0                 1786  0 
 22'  18-PICASSO Filippo          GE 2N  0.0   10.0                 1583  0 
 23'  14-ATTEO Domenico           SV 1N  0.0    4.0                 1806  0 


RISULTATI TURNO 1

 12 RIVARA Massimo                  1 BRUN Dario                  0-1
  2 MANFREDI Vincenzo              13 ROVERSI Stefano             1-0
 14 ATTEO Domenico                  3 GIOSEFFI Massimiliano       0-1
  4 MORTOLA Alberto                15 PIAGGIO Fabrizio            1-0
 16 RESTIFO Katiuscia               5 CAPUTI Giuliano              X 
  6 TRAVERSO Massimiliano          18 PICASSO Filippo             1-0
 19 CUSATO Davide                   8 GARDINI Enrico              0-1
  9 MILITELLO Michele              20 SPINETTA Gianni              X 
 21 CHRISTEN Peter Valter          10 PEDEMONTE Claudio           1-0
 11 CARIDI Nicolò                  22 MIRATA Danilo               0-1
 26 bye                            23 GIAGGIOLO Enrico            0-1


RISULTATI TURNO 2

  1 BRUN Dario                      6 TRAVERSO Massimiliano       1-0
  8 GARDINI Enrico                  2 MANFREDI Vincenzo           0-1
  3 GIOSEFFI Massimiliano          21 CHRISTEN Peter Valter       1-0
 22 MIRATA Danilo                   4 MORTOLA Alberto             0-1
  5 CAPUTI Giuliano                23 GIAGGIOLO Enrico            1-0
 10 PEDEMONTE Claudio               9 MILITELLO Michele           1-0
 20 SPINETTA Gianni                16 RESTIFO Katiuscia           0-1
 17 PESCE Leandro                  11 CARIDI Nicolò               0-1
 18 PICASSO Filippo                12 RIVARA Massimo              0-1
 13 ROVERSI Stefano                19 CUSATO Davide               1-0
 15 PIAGGIO Fabrizio                7 DIENA Giovanni              0-1


RISULTATI TURNO 3

  4 MORTOLA Alberto                 1 BRUN Dario                   X 
  2 MANFREDI Vincenzo               3 GIOSEFFI Massimiliano       0-1
  6 TRAVERSO Massimiliano           5 CAPUTI Giuliano              X 
 16 RESTIFO Katiuscia               8 GARDINI Enrico              1-0
  7 DIENA Giovanni                 13 ROVERSI Stefano             0-1
 23 GIAGGIOLO Enrico               10 PEDEMONTE Claudio            X 
 11 CARIDI Nicolò                  21 CHRISTEN Peter Valter       1-0
 12 RIVARA Massimo                 22 MIRATA Danilo                X 
  9 MILITELLO Michele              15 PIAGGIO Fabrizio            1-0
 19 CUSATO Davide                  20 SPINETTA Gianni             1-0
 18 PICASSO Filippo                17 PESCE Leandro               0-1


RISULTATI TURNO 4
  3 GIOSEFFI Massimiliano           4 MORTOLA Alberto              X 
  1 BRUN Dario                     16 RESTIFO Katiuscia           1-0
  5 CAPUTI Giuliano                 2 MANFREDI Vincenzo           0-1
 13 ROVERSI Stefano                11 CARIDI Nicolò               1-0
 22 MIRATA Danilo                   6 TRAVERSO Massimiliano       0-1
 23 GIAGGIOLO Enrico                9 MILITELLO Michele            X 
 10 PEDEMONTE Claudio              12 RIVARA Massimo              0-1
 20 SPINETTA Gianni                 7 DIENA Giovanni              1-0
  8 GARDINI Enrico                 17 PESCE Leandro               1-0
 21 CHRISTEN Peter Valter          19 CUSATO Davide                X 
 15 PIAGGIO Fabrizio               18 PICASSO Filippo             1-0


RISULTATI TURNO 5 
 
  3 GIOSEFFI Massimiliano           1 BRUN Dario                   X 
  2 MANFREDI Vincenzo               4 MORTOLA Alberto             1-0
  6 TRAVERSO Massimiliano          13 ROVERSI Stefano             0-1
 12 RIVARA Massimo                 16 RESTIFO Katiuscia            X 
  9 MILITELLO Michele               5 CAPUTI Giuliano             0-1
  8 GARDINI Enrico                 23 GIAGGIOLO Enrico            1-0
 11 CARIDI Nicolò                  10 PEDEMONTE Claudio            X 
 19 CUSATO Davide                  20 SPINETTA Gianni             1-0
  7 DIENA Giovanni                 21 CHRISTEN Peter Valter       0-0
 18 PICASSO Filippo                22 MIRATA Danilo               0-1
 17 PESCE Leandro                  15 PIAGGIO Fabrizio            1-0




Guido Flavio vince il torneo natalizio a Sestri Ponente

Riceviamo e pubblichiamo dal Circolo Merlino-Gruppo Scacchi Ponente la cronaca del tradizionale torneo di scacchi di Natale, vinto dal maestro internazionale Flavio Guido. Da rimarcare il quinto posto del nostro web master Gardini!

Flavio Guido (a destra) in un recente
incontro con Giovanni Massa

Il torneo di scacchi di Natale con tempo di riflessione di 15' organizzato dal gruppo scacchi del Merlino ha registrato un'ottima partecipazione (46 iscritti), con molti giovani e diversi forti giocatori. Ha vinto, come spesso è successo anche nelle edizioni precedenti, il maestro internazionale Flavio Guido, che attualmente ha il punteggio di merito più alto tra i giocatori genovesi e liguri. Anche le partite che qui abbiamo riportato dimostrano la qualità di gioco di Guido.
Ha vinto 5 partite e ne ha pareggiato una, quella con Danilo Mirata, che ha soltanto tredici anni!
Al secondo posto Mauro Berni al terzo Pietro Grassi al quarto Vincenzo Manfredi, al quinto Enrico Gardini. Tra i nostri soci bene Taiuti, Vello, Paganetto, mentre tra i ragazzi il migliore è stato Mirata. Ma ecco le partite che siamo riusciti a registrare.

Primo turno

Vallarino - Bavosi [B02]
1.e4 Cf6 2.e5 Cd5 3.c4 Cb6 4.c5 Cd5 5.Cc3 Cxc3 6.dxc3 Cc6 7.Cf3 e6 8.Ae3 Ae7 9.Ad3 0-0 10.h4!? f6 11.Dc2 g6? 12.Ah6 Cxe5 13.Axf8? Cxf3+ 14.gxf3 Dxf8 15.h5 Axc5? 16.hxg6 h6 17.Dd2 Dg7 18.Txh6 f5 19.Dg5 Ae7 20.Dh5 De5+ 21.Ae2 Af6 22.Th7 b6 23.Tf7 Dxc3+ 24.bxc3 Axc3+ 25.Rf1 1-0

Secondo turno

Tammarazio - Vello [C10]
1.d4 d5 2.e4 dxe4 3.Cc3 e6 4.f3 Cc6 5.Ae3 Ab4 6.fxe4 Dh4+ 7.Af2 Axc3+ 8.bxc3 Dxe4+³ 9.Ce2 Cge7 10.Dd2 Ca5 11.Dg5 Cc4?!
[11...Cf5] 12.Db5+ Dc6 13.Dxc6+ Cxc6 14.Cg3 Cd6 15.Ad3 0-0 16.0-0 Ce7 17.Ae3 c6 18.c4 Ce8?! 19.Ce4 Cf5 20.Af2 Ced6 21.Cg5 h6 22.Cf3 Ad7 23.c3² Tad8 24.Ce5 Ac8 25.a4 a6 26.c5 Ce8 27.g4 Ce7 28.Ah4 f6 29.Cg6 Cxg6 30.Axg6 Cc7 31.Ag3 Cd5 32.Tac1 Ce3 33.Tfe1 Cxg4? 34.Ad6 [34.h3] 34...f5!? 35.Axf8 Rxf8= 36.Tcd1 Cf6 37.c4 Td7? 38.Te5 [38.Txe6] 38...Te7 39.Tde1 Ce4 40.Te2 Ad7 41.Tb2 Ae8= 42.Axe8 Rxe8= 43.d5 Cg5 44.Rg2 Rf7 45.dxc6 bxc6 46.Tb6 Rf6 47.Te2 Ce4 48.Txc6 Cc3 49.Td2 Cxa4 50.Ta2 Cc3 51.Taxa6 Ce4 52.Tc8 Td7? 53.Tcc6? [53.c6!] 53...Te7 54.Ta8 Re5 55.Td8 Cd2?? [55...Ta7=] 56.Txd2 1-0

Questa partita è stata ben giocata da entrambi i giocatori ed è stata molto equilibrata. Ma la vera notizia è la partecipazione al torneo di Saverio “the giant” Tammarazio, detto anche Tammy boy. Anni di insistenze, di pressioni psicologiche, di prese in giro, non erano mai riusciti a raggiungere lo scopo di fare partecipare il Gigante ad una competizione, anche la più amichevole. Alcune malelingue erano arrivate al punto di chiamarlo Coniglio o Cunigiu in genovese e di mimare l'atto di afferrarlo per le lunghe orecchie, quando arrivava in ritardo in occasione di qualche torneo dichiarando di aver dimenticato l'ora di inizio.
Ma questa volta no, il Gigante vince la prima partita col forte Rivara, vince la seconda con Vello, vince la terza con Mortola. Ormai deve incontrare i più forti giocatori genovesi, molti si aspettano spettacoli pirotecnici. Ma... un mal di denti mette KO il nostro, che si ritira dal torneo. Alcuni maligni mettono in dubbio la realtà del mal di denti e sostengono che si è trattato di un attacco di “strizza da competizione”, altri invece ribattono che al contrario è molto probabile un dolore agli incisivi, con tutte le carote che i conigli rosicchiano.

Terzo turno

Picasso - Atteo [D11]
1.d4 d5 2.c4 c6 3.Af4 Cf6 4.Cf3 Cbd7 5.Cc3 dxc4 6.e3 e6 7.Axc4 Ae7 8.0-0 Ch5 9.Ag3 Cxg3 10.fxg3 0-0 11.Dc2 Dc7 12.Tf2 c5 13.dxc5 Axc5 14.Dd3 Axe3 15.Dxe3 Dxc4 16.Taf1 h6 17.Rh1 b6 18.Cd4 Dc7 19.Td2 Ab7 20.Ccb5 Dc5 21.Tfd1 Ce5 22.De2 Tad8 23.Cxe6 Txd2 24.Txd2
il Bianco vince per tempo 1-0

Picasso (a sinistra) in una partita con Pesce

Guido F - Baggiani [B07]
1.e4 d6 2.d4 Cf6 3.Cc3 Cbd7 4.Ae3 e5 5.Cge2 g6 6.f3 Ag7 7.Dd2 h5 8.0-0-0 c6 9.Rb1 Da5 10.Ag5 Cf8 11.h4 Ce6 12.Ae3 Ad7 13.d5 cxd5 14.Cxd5 Dxd2 15.Cxf6+ Axf6 16.Txd2 0-0-0 17.Axa7 Ab5 18.g3 Rc7 19.Cc3 Ac6 20.Ae3 Cd4 21.Ac4 Thf8 22.Tf1 Ag7 23.Cd5+ Axd5 24.Axd5 Ta8 25.c3 Ce6 26.Tfd1 Tfd8 27.b4 Ta3 28.Rb2 Tda8 29.Ab3 b5 30.Txd6 Cf8 31.Axf7 T3a6 32.Txa6 Txa6 33.Ag5 Cd7 34.Ab3 Cb6 35.Ad8+ Rc8 36.Ae7 1-0

Quarto turno

In questo turno ci sono due partite che possono essere decisive per la classifica finale, si incontrano infatti tra di loro quattro tra i favoriti per la vittoria.

Caputi - Berni [C10]
1.e4 e6 2.d4 d5 3.Cd2 dxe4 4.Cxe4 Ad7 5.Cf3 Ac6 6.Ad3 Cd7 7.0-0 Cgf6 8.Ced2 Ae7 9.b3 0-0 10.Ab2 b6 11.c4 Ab7 12.Dc2 h6 13.Tad1 c5 14.Ce4 Dc7 15.dxc5 Cxe4 16.Axe4 Cxc5 17.Axb7 Dxb7 18.h3 Tfd8 19.Ce5 Af6 20.De2 De4 21.Dxe4 Cxe4 22.a3? Cd2 23.Cc6 Cxf1?
[23...Axb2 24.Cxd8 Txd8 25.a4 Td4-+] e si sarebbe dovuto rispondere 24.Cxd8 Axb2 25.Rxf1= ma è mancato il tempo 0-1

Manfredi - Guido F [D90]
1.d4 Cf6 2.c4 g6 3.Cc3 d5 4.Cf3 Ag7 5.h4 0-0 6.h5 c5 7.hxg6 hxg6 8.Ah6 Axh6 9.Txh6 Rg7 10.Dd2 cxd4?! 11.Th4 Th8 12.Txd4
[12.Txh8 Dxh8 13.Cxd5²] 12...Cc6 13.Txd5 Cxd5 14.cxd5 Cb8 15.0-0-0 Db6 16.e4?! [16.Df4=] 16...Ag4 17.Ad3? Cd7 18.Rb1 Tac8 19.Te1?! Axf3 20.gxf3 Ce5 21.a3? Cxf3 22.Dd1 Cxe1 23.Dxe1 Th3 0-1

Quinto turno

Prima di questo turno Berni ha 4 punti, Guido 3,5 Taiuti 3,5 Grassi 3,5.

Guido F. - Berni [C02]
1.e4 c5 2.c3 e6 3.d4 d5 4.e5 Cc6 5.Cf3 Db6 6.Ae2 cxd4 7.cxd4 Cge7 8.Ca3 Cf5 9.Cc2 Ae7 10.0-0 0-0 11.b4 a6 12.Tb1 Dc7 13.Ad3 h6 14.g3 Ad7 15.Te1 Tac8 16.a4 Ca7 17.Ta1 Cc6 18.Ad2 Db6 19.b5! Ccxd4?! 20.Cfxd4 Cxd4 21.a5 Dc5
[bisognava provare 21...Txc2! 22.Axc2 (22.axb6 Txd2!) 22...Dxb5=] 22.Ab4 Cxc2 23.Axc5 Cxe1 24.Axe7 Cxd3 25.Axf8 Cb2 26.Db3 1-0

Taiuti - Grassi [A10]
È possibile che la sequenza delle mosse non sia stata questa, comunque la posizione alla sesta mossa è giusta 1.c4 f5 2.d3 g6 3.e4 fxe4 4.dxe4 Cf6 5.Cc3 d6 6.g3 Ag7 7.Ag2 e5 8.Cge2 0-0 9.0-0 Ae6 10.Cd5 c6 11.Cxf6+ Axf6 12.Dc2 Ag7 13.Ae3 De7 14.Tad1 Cd7 15.Td2 Tad8 16.b4 Cf6 17.Axa7 Ta8 18.Ab6 Ta6 19.c5 d5?! 20.exd5 Cxd5 21.Axd5 Axd5 22.Txd5!? cxd5 23.a4 Df6 24.Cc3 Df5?! 25.Db3 [25.Da2!] 25...Rh8 26.Dxd5 [26.Cxd5±] 26...Df3 27.a5?! [27.Dxf3 Txf3 28.b5 Ta8 29.Tc1] 27...Dxc3³ 28.Dxb7 Taa8 29.Ac7 Dc4 30.Ad6 Tfc8 31.Te1 Dc3 32.De4 Te8 33.Te3 Da1+ 34.Te1 Dd4 35.Db7 Dc3 36.De4 Tad8 37.Te3 Da1+ 38.Te1 Da4 39.Ac7 Td7÷ in questa posizione ancora giocabile il Bianco perde per tempo 0-1

Sesto turno

Prima di questo turno Guido 4,5 Grassi 4,5.

Grassi - Guido F. [B22]
1.e4 c5 2.c3 Cf6 3.e5 Cd5 4.d4 cxd4 5.Cf3 d6 6.exd6 e6 7.cxd4 Axd6 8.Cc3 0-0 9.Ae2 Cxc3 10.bxc3 Dc7 11.Ad2 b6 12.0-0 Ab7 13.g3 Cc6 14.Ad3 h6 15.De2 Ce7 16.Tac1 Dc6 17.Rg2 Tfd8 18.Tfe1 Tac8 19.Ae4 Dxe4 20.Dxe4 Axe4 21.Txe4 Tc4 22.Te2 Cd5 23.Ce5 Axe5 24.dxe5 Tdc8 25.Ae1 b5 26.Tb2 b4 27.Tbc2 a5 28.Rf3 bxc3 29.a3 g5 30.Re2 Te4+ 31.Rd3 Txe5 32.Axc3 Cxc3 33.Txc3 Td5+ 34.Re2 Txc3 35.Txc3 Td4 36.Re3 Ta4 37.Rd2 Rg7 38.Re2 Te4+ 39.Rd3 Ta4 40.Rc2 Td4 41.Tc5 Td5 42.Tc7 Tf5 43.f4 gxf4 44.gxf4 Txf4 0-1





RECCO: SUCCESSO DEL DICIASSETTENNE POMARO
Gardini secondo nell'open B

Alberto Pomaro, 17 anni, frequenta il quarto anno del Liceo Scientifico Tecnologico di Este (PD) e per il suo futuro vorrebbe fare il giocatore di scacchi professionista. Ha imparato le mosse a dieci anni e ha già una norma di maestro internazionale. Era il numero uno sul tabellone (Elo 2367) del torneo di Recco e non è stato inferiore alle attese, vincendo la gara con 4 punti su 5. Insieme a lui a 4 punti Marcello Astengo e Michele Mollero.

Riceviamo da Marcello Schiappacasse il resoconto del torneo, svoltosi dal 27 al 29 novembre nella sala polivalente del Comune di Recco:

La suddivisione in due tornei ha fatto lievitare le adesioni al 3° Open Città di Recco, settanta giocatori in totale (A: 28 e B: 42) contro quarantuno della edizione precedente sono la conferma concreta del successo della manifestazione, inoltre ha portato una crescita qualitativa della manifestazione che è passata da un Elo medio (globale) di 1821 del 2008 ad un Elo medio di 1978 del torneo A. Un'altra novità di quest'anno era l'invito a due promesse U18 dello scacchismo nazionale, il MF Alberto Pomaro e il M Simone De Filomeno diventate poi tre per l'inaspettata e gradita partecipazione di Luca Stella (fratello minore del più "famoso" Andrea) che sta giocando gli Assoluti.

Nel torneo A tra i 28 giocatori 2 stranieri: il filippino IM Virgilio Vuelban e il M svizzero Urs Egli, 12 provenienti da nove regioni italiane e 14 liguri.

Dopo i primi tre turni l'unico giocatore che restava a punteggio pieno era il campione italiano U18 Simone De Filomeno, che pareggiando al quarto turno con Vuelban manteneva il comando con 3,5 punti tallonato da cinque giocatori: Vuelban, Pomaro, Astengo, De Florio e Mollero con 3. Scaturiva quindi un avvincente ultimo turno in cui i confronti diretti diventavano decisivi per l'assegnazione del podio. Cronologicamente in seconda scacchiera il MF Alberto Pomaro superava velocemente col Nero il MI filippino Virgilio Vuelban, in prima Michele Mollero concludeva brillantemente con un attacco imparabile la sua partita con De Filomeno, in terza Astengo aveva ragione di De Florio.

Nel terzetto a 4 punti il Bucholz decretava nell'ordine Pomaro, Astengo e Mollero. Al 4/6° posto lo svizzero Urs Egli, De Filomeno e il cm romano Alessandro Almonti con 3,5. I premi in base al punteggio Elo inferiore 2100, 2000 e 1900 sono stati vinti rispettivamente dal M svizzero Urs Egli, dal 1N Stelio La Malfa di Pordenone (n. 28 del tabellone !) e dal 1N Andrea Vicentini dell'AD Scacchi Ruta che consegue la 2a tranche di Elo Fide.

Nei tornei di solo cinque turni una sconfitta risulta determinante ai fini della classifica, infatti Vuelban n. 2 del tabellone scendeva in ottava posizione.

La vittoria dell'ultimo turno di Pomaro, bloccato con due pareggi da Egli ed Astengo, che l'ha portato al primo posto è una ulteriore conferma delle sue potenzialità già espresse in precedenti tornei culminate con la norma di IM a Bratto lo scorso agosto.

Ottima impressione ha destato il tredicenne Luca Stella che pareggiando con Vuelban e Mollero ha dimostrato di ricalcare le orme del fratello.

Nel torneo B ha prevalso inaspettatamente il 2N milanese Paolo Manini, n. 16 di rating, che con 4,5 su 5 ha messo in fila tutti i suoi più titolati avversari.

Al 2/4° posto nell'ordine i genovesi Enrico Gardini, Davide Mangili e il savonese Claudio Mercandelli con 4 punti. Al quinto posto l'inossidabile Giovanni Diena, che ha superato per spareggio Squarci (6°) e Rampini (7°) imponendosi nel folto gruppo dei 16 partecipanti O60. L'unica nota dolente è stata la carenza di partecipazione U18 nel B dove l'unico giocatore, peraltro in continua crescita, è stato Danilo Mirata del Merlino che ha concluso 23° con 2,5 punti.

I premi in base al punteggio Elo inferiori a 1700 e 1500 sono stati appannaggio di Gianfranco Cunsolo di Sarzana e di Claudio Buselli del Merlino. Da notare che Genova Scacchi ha partecipato con 7 giocatori, tre dei quali, Astengo, Mollero e Mangili sono saliti sul podio.

Ha arbitrato con la consueta competenza e professionalità il Fide Sergio Nanni.

Alla premiazione è intervenuto l'Assessore al turismo di Recco Silvia Pramaggiore.

Vuelban, Virgilio (2357) - Pomaro, Alberto (2368) [D31]
3 Open we Città di Recco, 29.11.2009
1.d4 d5 2.c4 e6 3.Cc3 c6 4.Cf3 dxc4 5.a4 Ab4 6.e4 b5 7.Ae2 Ab7 8.0-0 a6 9.Dc2 Ce7 10.e5 h6 11.Ce4 Cd5 12.Cg3 Cd7 13.De4 De7 14.Ad2 Axd2 15.Cxd2 c5 16.dxc5 Cxc5 17.Dg4 0-0 18.axb5 axb5 19.Cde4 Cxe4 20.Cxe4 f5 21.exf6 Cxf6 22.Cxf6+ Dxf6 23.Tad1 Tad8 24.f4 Txd1 25.Txd1 Ad5 26.Af3 Axf3 27.gxf3 Dxf4 28.Dxe6+ Rh8 29.Tf1 Dd4+ 30.Rh1 Dxb2 31.De7 Tf5 32.De8+ Rh7 33.De4 De5 34.Dc2 Dd5 0-1






Grand Prix novembre: ancora Guido
ma Badano sfiora il colpo

La concorrenza del torneo di Recco si fa sentire ma non impedisce a una dozzina di giocatori, alcuni di primissimo piano, di partecipare al Grand Prix semilampo di novembre al Centurini.
La lotteria degli abbinamenti faceva incontrare al primo turno Flavio Guido e Giovanni Massa. Una bella partita vinta alla fine da Flavio; a quel punto qualcuno ha cominciato a pensare che le sorti della gara fossero già decise. Niente di tutto questo. Al quinto turno arriva la sorpresa che riapriva i giochi: Giancarlo Badano strappava il punto a Flavio e passava in testa, raggiungendolo in vetta. Ma poi non riusciva ad approfittare del buon momento, fermato sulla patta da Piermario Grosso, buon giocatore e ottimo clavicembalista, tornato positivamente sulla scena scacchistica. Badano finiva secondo in classifica finale, mentre Massa e Berni seguivano al terzo e quarto posto.
Al di là del punteggio (peraltro dando un forfait all'ultimo turno) registrati ancora progressi nel gioco del promettente Alessio Dritsakos.

NOVEMBRE
CLASSIFICA

Pos Nome                 Cat     Punti  1   X   0   
  1 Guido Flavio         MI       6     6   0   1   
  2 Badano Giancarlo     1N       5,5   4   3   0   
  3 Massa Giovanni       CM       5,5   5   1   1   
  4 Berni Mauro          CM       4,5   4   1   2   
  5 Maiori Nicola        CM       4     3   2   2   
  6 Rivara Massimo       CM       4     4   0   3   
  7 Grosso Piermario     2N       3     2   2   3   
  8 Dritsakos Alessio    1N       3     2   2   3   
  9 Menichini Massimo    2N       2,5   2   1   4   
 10 Dordoni Riccardo     3N       2     2   0   5   
 11 Badino Luciano       3N       2     2   0   5   
 12 Sesdic Sabrija       NC       0     0   0   7




Memorial Ruggieri Faraci: Gromovs al fotofinish!
Da http://www.soloscacchi.net/

Il M.F. Sergejs Gromovs la spunta sul filo di lana nel “Memorial Maria Pia Ruggieri Faraci” disputato sabato 13 dicembre a Imperia ed organizzato dal locale e attivissimo Circolo di Scacchi Imperiese.

Il favorito della vigilia, il GM spagnolo Miguel Llanes Hurtado, vince tutte le partite ma si deve arrendere a Gromovs.

Ottimo terzo il CM genovese Michele Mollero.

Ecco la classifica completa per le prime posizioni:



Il vincitore Gromovs




Acqui Terme: Fossati fa suo il terzo torneo di Natale

Il Maestro genovese Remigio Fossati ha meritatamente vinto il tradizionale torneo di natale organizzato dal Circolo Scacchistico Acquese “Collino Group” nell'accogliente sede in Acqui Terme via Emilia 7 e disputatosi venerdì 11 dicembre.

Fossati ha concluso la gara in solitario a punteggio pieno con 5 punti su 5; alle spalle del vincitore un quartetto composto dall'alessandrino Ongarelli, dal novese Riva e dagli acquesi Baldizzone Mario e Trumpf Walter (quest'ultimo Maestro di origine svizzera) tutti con 4 punti su 5 ma classificati nell'ordine in base allo spareggio tecnico. A punti 3.5 un altro gruppetto composto dagli astigiani Venturino e Madia, dall'alessandrino Baruscotti, dal canellese Bosca e dal novese Giudici poi via via tutti gli altri partecipanti tra cui vanno segnalate le buone prove dei nostri giovani: Chiola (miglior under 18), Arata (miglior under 14), Bariggi, Coppola, Boccaccio, Calliego e Della Pace.

Grazie alla collaborazione del Gruppo Collino prodotti e servizi per il riscaldamento ed alla collaborazione del sig. Troni Alessandro agente di zona Wurth per il settore termoidraulico, è stato possibile, al termine della gara, premiare, oltre al vincitore anche tutti gli altri 38 partecipanti al torneo.

Nessun problema per l'arbitro Badano Sergio che, grazie alla correttezza dei giocatori, ha diretto il torneo senza intoppi.

Grande soddisfazione tra i dirigenti del circolo per il successo, oltre le previsioni, di una manifestazione che, unendo l'aspetto agonistico agli auguri natalizi, richiama ogni anno più giocatori di ottimo livello tecnico.
Prossimo appuntamento agonistico per il circolo scacchistico acquese “Collino Group” il Campionato Sociale (che si inizierà nella prima quindicina di febbraio p.v.) e l'atteso Campionato Italiano a squadre che vedrà la compagine acquese in serie B girone 2, dopo la promozione dello scorso anno.

Giancarlo Badano (sulla destra) premia Remigio Fossati

Da http://www.soloscacchi.net/




Ricordo di Cesare Valentini

Di Marcello Schiappacasse

“Nella notte del 5 dicembre, a soli 52 anni, ci ha lasciato improvvisamente il nostro Socio ed Amico Cesare Valentini. Nel 2003 si era trasferito con la famiglia da Milano a Ruta di Camogli, si era iscritto alla nostra Associazione e dal 2007 faceva parte del C.D. Animato da grande entusiasmo, dopo aver conseguito le qualifiche FSI dal 2006 di Istruttore Elementare e dal 2008 di Istruttore Giovanile, si era dedicato alla divulgazione del gioco insegnando nelle scuole elementari e medie di Camogli e di Recco. Inoltre presso la sede sociale, a partire dal 2008 per due sabati al mese teneva un corso per ragazzi che, da questo autunno, era diventato di terzo livello. Dal 2006 era entrato nel Comitato Regionale Liguria Scacchi dove, da quest'anno, ricopriva l'incarico di responsabile regionale del settore giovanile. La sua ultima iniziativa, nei mesi di settembre e ottobre, era stata l'organizzazione presso la maxi scacchiera di Camogli, di quattro incontri interattivi sulla storia dell'uomo attraverso il gioco degli scacchi con l'accompagnamento di maestri di musica che suonavano pezzi del periodo storico trattato; iniziativa che aveva ottenuto un lusinghiero successo.
Laureato in discipline economiche e sociali all'università Bocconi nel 1982, Master in economia industriale a Londra e Essex nel 1985, aveva ricoperto importanti incarichi, tra i quali quello di Direttore Generale del Comune di Brugherio nel 1998-1999. Dal 2003 era titolare dello Studio Valentini di consulenza finanziaria indipendente a Ruta di Camogli. Era autore di due libri: “Il risparmio protetto” ed. 2005 e “Vivere di Rendita” ed. 2008. Una moltitudine di persone, compresa una scolaresca con maestra, è intervenuta al rito funebre al Cimitero di Ruta, a dimostrazione di quanti nuovi amici Cesare, sua moglie Elisabetta e suo figlio Davide hanno saputo far germogliare in questi pochi anni di permanenza in Liguria. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile non solo nell'A.D. Scacchi Ruta, ma anche nel movimento scacchistico regionale”.




Centurini: sabato 5 dicembre si è svolta l'assemblea annuale ordinaria del circolo.

L'assemblea è iniziata con un sentito omaggio alla memoria di Cesare Valentini, membro del Comitato Regionale, la cui improvvisa e immatura scomparsa a 52 anni è avvenuta poche ore prima.

Un grande plauso è stato, successivamente, tributato a Flavio Guido, presente alla riunione, che quest'anno ha raggiunto con grande merito l'ambito traguardo di maestro internazionale.

Un momento dei festeggiamenti di Flavio Guido

Il Presidente ha quindi illustrato nella sua relazione le iniziative poste in essere nel corso dell'anno e i progetti futuri del Circolo, che sempre più dovrà radicarsi nel contesto territoriale.

Nel corso della discussione sono state affrontate le problematiche più stringenti: il livello di partecipazione dei soci all'attività sociale e alla vita quotidiana del Circolo, la necessità di rinsaldare il vincolo di appartenenza al club, potenziare la capacità di attrazione con nuove iniziative rivolte non solo ai giocatori, ma anche ai potenziali nuovi iscritti.

È stato sottolineato in particolare l'importante e decisivo lavoro in corso di svolgimento nell'ambito scolastico, che vede l'impegno di Maurizio Accardo e degli istruttori del Circolo nel progetto di diffusione del gioco negli istituti scolastici.

Gonzaga, Roversi, Caridi e Nanni

Di pari passo si è ravvisata la necessità di allargare e potenziare il gruppo dirigente e a tal fine si è dato inizio a un percorso che dovrebbe portare, nell'intenzione dell'assemblea, alla crescita e al consolidamento di un nuovo quadro dirigente, in grado di assumere compiti di responsabilità e direzione. Si è provveduto con tale intento al rinnovo del consiglio direttivo, che pertanto risulta così composto: Marco Faggiani, Enrico Gardini, Giorgio Sabba, Nicolò Caridi, Filippo Picasso, Giancarlo Berardi.

Enrico Gardini

Confermati nelle loro cariche il presidente Faggiani e il vice presidente Gardini. A Sabba è stata affidata la direzione tecnica. Maurizio Accardo ricoprirà l'incarico di responsabile del settore giovanile e scolastico, mentre Giancarlo Berardi è stato confermato segretario.

Contrariamente a quanto previsto, il campionato sociale lampo quest'anno non è stato disputato.





Corso per arbitri a Genova

Il comitato regionale intende organizzare, indicativamente per il mese di gennaio 2010 a Genova, un corso per arbitri finalizzato al conseguimento della qualifica di Arbitro regionale e Candidato Arbitro Nazionale, da concentrare indicativamente in un sabato e una domenica.
Si raccomanda di segnalare quanto prima la propria disponibilità presso il circolo di appartenenza o direttamene al comitato regionale. Ivi compresi arbitri già in attività che fossero interessati ad un aggiornamento.





Sarzana - Nelli e Mazzini terminano a 7,5

Il maestro Nelli ha vinto il torneo d'Autunno 2009, cui hanno partecipato 26 giocatori, con 7,5 punti su 8, superando allo spareggio tecnico Mazzini. Terzo Tizzoni 5,5. Nella fascia dei giocatori di categoria nazionale Kresovich si aggiudica il primo posto seguito da Spinetta e Cunsolo. Nella fascia dei giocatori non classificati Giovanelli si piazza al primo posto seguito da Chiappini e Calugaru. La prossima settimana ci sarà un torneo active chess che durerà 3 settimane per un totale di 9 turni.





TORNEO CORALLO: PESCE PERFETTO

Presso l'Hotel Corallo, dal 20 al 22 novembre scorso si sono avvicendati ben 48 giocatori (suddivisi in due tornei) per dar vita all'appassionante 3a edizione del “Torneo Corallo”. Al termine dei 5 canonici turni di gioco netta affermazione del promettentissimo Candidato Maestro Gabriele Pesce, già allievo di Raffaele Di Paolo, che vince tutti gli incontri salvo una patta “concessa” nientemeno che al MI Zivojin Ljubisavljevic, favorito iniziale della manifestazione, dall'alto della sua esperienza internazionale e del suo “rating”.
Al secondo gradino del podio, a mezzo punto di distanza dal vincitore, un terzetto composto dal Maestro Mauro Barletta e da due 1a Nazionale che faranno presto parlare ancora di sé: Renato Mazzetta di Torino ed il toscano Edoardo Cocuzzi.

Un altro terzetto di giocatori si impone invece nell'Open B: Florian Varzi, Andrea Pellizzeri e Damiano Verda, tutti con 4 punti.

Da www.soloscacchi.net

Il gruppo dei premiati

Di seguito la classifica completa dell'Open A:

1 4.5 CM PESCE Gabriele 2143
2 4.0 M BARLETTA Mauro 2210
3 4.0 1N MAZZETTA Renato 1913
4 4.0 1N COCUZZI Edoardo 1972
5 3.5 CM COQUERAUT Jean Domininque 1820
6 3.0 CM MOLLERO Michele 2181
7 3.0 NC LANTERI Nicolas 1939
8 3.0 1N BIANCOTTI Alessandro 1912
9 3.0 CM TOMASSONI Leonardo 1952
10 3.0 CM GIACOMETTO Mario 1954
11 3.0 CM CARZOLIO Luigi 1969
12 3.0 2N FASSI Filippo 1668
13 2.5 IM LJUBISAVLJEVIC Zivojin 2287
14 2.5 CM FARACI Antonino 1996
15 2.5 CM PEDEMONTE Claudio 1837
16 2.5 1N ROSSI CASSANI Gianni 1806
17 2.5 3N LEZZERINI Marco 1575
18 2.5 1N FORMENTO Paolo 1779
19 2.0 1N NANNI Sergio 1702
20 2.0 2N PESCE Leandro 1714
21 2.0 2N SALERNO Luciano 1682
22 2.0 2N RESTIFO Katiuscia 1778
23 2.0 2N VOLPARA Riccardo 1577
24 2.0 1N RUGGERI Claudio 1879
25 1.5 1N MAZZEO Gabriele 1772
26 1.5 2N MOSCHETTO Giuliano 1695
27 1.5 CM ROVERSI Stefano 1817
28 1.0 1N TAGLIANO Maurizio 1739
29 1.0 1N TORTORELLA Giancarlo 1858
30 0.5 2N LO DICO Angela 1703


Ecco invece la classifica dell'Open B:

1 4.0 NC VARZI Florian 1404
2 4.0 NC PELLIZZERI Andrea 1440
3 4.0 3N VERDA Damiano 1587
4 3.5 2N CHRISTEN Peter Walter 1437
5 3.5 3N MIRATA Danilo 1503
6 3.0 3N BORRELLI Luca 1503
7 3.0 NC BIANCHIMANI Sandro 1473
8 3.0 3N GHISIO Paolo 1351
9 2.5 NC BALESTRA Adriano 1482
10 2.5 3N SCHIEPPATI Fulvio 1399
11 2.0 NC RAMELLA Fulvio 1458
12 2.0 NC BONINO Silvano 1389
13 2.0 NC BORRELLI Vincenzo 1422
14 2.0 NC MOLINELLI Luigi 1077
15 1.5 NC AMORETTI Luca 1389
16 1.0 NC COLELLA Simone 1389
17 1.0 NC FAGGIONATO Gualtiero 1296
18 0.5 NC BENZA Jacopo 1338




«Io, pronto allo “Scacco matto” in Vaticano»

di Andrea Macco

E se la celebre esclamazione «Scacco matto!» divenisse parola di Cardinale? Non stiamo parlando di partite diplomatiche giocate nei Sacri Palazzi ma del primo Campionato Italiano Scacchistico per Preti e Religiosi che partirà nel 2010 dopo aver attraversato, in passato, varie vicissitudini che rallentarono la discesa sulla scacchiera dei pedoni vaticani. Don Stefano Vassallo, sacerdote genovese parroco al Borghetto di Certosa in Genova, nonché abile scacchista, parla in anteprima al Giornale di questo evento atteso da tempo.
«L'idea di fare un Campionato Italiano dei Preti c'è sempre stata, ricordando che tutti gli anni c'è anche il Campionato Italiano di Sci dei Preti (nel 2010 sarà a Limone dal 31 gennaio al 2 febbraio e vedrà come sicuro partecipante genovese don Giorgio Rusca. Oltre, ovviamente, a don Nicolò Anselmi che ha già vinto diverse edizioni, ndr)».
«La storia nasce a settembre del 2005, quando incontro Adolivio Capece (direttore della Rivista Italia Scacchistica, ndr) durante una simultanea dell'allora campione italiano Michele Godena a cui partecipo. Io perdo per quint'ultimo su trenta, un discreto piazzamento... Capece mi dice che a maggio 2006 ci sarebbero state in Italia, per la prima volta, le Olimpiadi degli Scacchi. La Fide farebbe ponti d'oro se il Vaticano partecipasse. Già alcuni sacerdoti sono iscritti alla federazione. Chiedo per parte mia al mio Vescovo, il card. Bertone: è entusiasta. Contattiamo anche altri, ma la Segreteria di Stato fa sapere che il Vaticano non partecipa a gare del genere».
Oggi che Segretario di Stato è Tarcisio Bertone le cose sono cambiate?
«Probabilmente sì. Dopo il no del 2005 da parte del Vaticano, scrissi per due volte al Centro Sportivo Italiano, ma non c'è stata risposta. Recentemente Capece mi ha fatto sapere che il circolo di Carugate potrebbe essere interessato a inserire il torneo nell'ambito di una manifestazione nazionale».
Chi saranno, oltre a lei i possibili sacerdoti partecipanti?
«Sicuramente don Valerio Piro, sacerdote diocesano di Napoli, Candidato Maestro di Scacchi, Gennaro Cicchese un religioso degli Oblati di Maria Immacolata, e fra Marcello Bonforte, francescano. Oltre a noi quattro iscritti alla Federscacchi ce ne sono sicuramente altri che possono partecipare. Nei vari oratori italiani si trovano preti scacchisti».
Dei quattro preti scacchisti citati lei è il più forte?
«Veramente è il contrario, sono, almeno sulla carta, il più debole. Gli altri sono prime nazionali, io sono ancora una terza nazionale».
Il Cardinale Bagnasco come vede questa iniziativa?
«Io, da buon prete obbediente, ho chiesto al Cardinale Bagnasco se potevo partecipare e la risposta è stata affermativa, a patto che ciò non tolga tempo al mio lavoro pastorale».
Dove nasce questa sua passione per gli scacchi?
«È nata a 16 anni, con il Mondiale del 1972 tra l'americano Bobby Fischer e il sovietico Boris Spassky: fu la prima spallata di un americano all'impero scacchistico sovietico. Mi sono appassionato, ho comperato qualche libro divulgativo e poi mi sono recato al circolo scacchistico pegliese dove iniziai a giocare non frequentando tantissimo».
Gli scacchi possono ancora appassionare i giovani?
«Ai miei tempi vedevo gli scacchisti tutti musoni, oggi tanti giovani brillanti e capaci sono scacchisti. Ma come tutte le cose prese seriamente, gli scacchi chiedono impegno e costanza, caratteristiche che non tutti i giovani hanno. Gli scacchi sono da mettere sullo stesso piano di chi si dedica ad uno strumento musicale. Per di più oggi sono considerati a tutti gli effetti uno sport: in Italia la Federazione fa parte del Coni e a livello mondiale sono una disciplina sportiva riconosciuta come tale dal Comitato olimpico».

http://www.ilgiornale.it/genova

GENOVA
sabato 28 novembre 2009





ORTEGA CAMPIONE ITALIANO

Si è concluso a Sarre (AO) il 69° Campionato Italiano Assoluto con la vittoria di Lexy Ortega, che scrive così per la prima volta il proprio nome nell'albo d'oro del torneo.
Il Campionato è stato estremamente combattuto ed incerto: Ortega, primo ex-aequo con 7.5 punti insieme a Michele Godena, ha prevalso soltanto negli spareggi di gioco rapido.
È stato anche necessario ricorrere ad un mini-torneo di gioco rapido tra Fabio Bruno, Denis Rombaldoni e Carlo D'Amore per stabilire il terzo posto, dopo che i tre erano arrivati ex-aequo con 6.5 punti: alla fine è stato Carlo D'Amore ad aggiudicarsi la medaglia di bronzo.
Ricordiamo che tutti i risultati, le partite e una serie di foto sono reperibili sul sito ufficiale.


Classifica finale (11 turni+spareggi)

                       Elo  Punti  1 2 3 4 5 6 7 8 9 0 1 2   Perf
-------------------------------------------------------------------
 1: Ortega, L         2459   7.5   X 1 = 0 = = = 1 1 = 1 1   2593
 2: Godena, M         2537   7.5   0 X = 1 = = = = 1 1 1 1   2585
 3: D'Amore, C        2489   6.5   = = X 0 1 0 = 1 1 = = 1   2522
 4: Bruno, F          2460   6.5   1 0 1 X = = 1 0 1 = 1 0   2524
 5: Rombaldoni, D     2504   6.5   = = 0 = X = 1 = = 1 1 =   2520
 6: Brunello, S       2507   6.0   = = 1 = = X = = 0 0 1 1   2491
 7: Vocaturo, D       2500   5.5   = = = 0 0 = X 1 1 1 0 =   2456
 8: Genocchio, D      2464   5.0   0 = 0 1 = = 0 X = 1 = =   2423
 9: Rombaldoni, A     2442   4.5   0 0 0 0 = 1 0 = X = 1 1   2396
10: Valsecchi, A      2336   4.0   = 0 = = 0 1 0 0 = X 0 1   2369
11: Stella, A         2346   3.5   0 0 = 0 0 0 1 = 0 1 X =   2337
12: Garcia Palermo, C 2475   3.0   0 0 0 1 = 0 = = 0 0 = X   2283
-------------------------------------------------------------------




MEMORIAL CRESPI: GIOVANI IN EVIDENZA
IL DODICENNE IMPERIESE FORMENTO PRIMO NELL'OPEN A

Paolo Formento

Si è conclusa a Milano la 30a edizione del torneo internazionale di scacchi "Memorial Crespi" disputata nell'ambito dell'edizione 2009 della settimana milanese degli Sport della Mente e organizzata dalla Società Scacchistica Milanese, uno dei più antichi sodalizi italiani (fondata nel 1881) durante le festività di sant'Ambrogio e dell'Immacolata, con la partecipazione di oltre 250 giocatori da tutto il mondo, suddivisi in 5 gruppi.
Era stata inaugurata dall'Assessore alle Aree Cittadine e Consigli di Zona del Comune di Milano, Andrea Mascaretti.
Nel gruppo principale, il Torneo Magistrale, dopo alterne vicende e 9 giornate di gioco, ben 6 giocatori si sono piazzati ex aequo al primo posto. Lo spareggio tecnico ha premiato l'ucraino Shishkin, dando il secondo posto a un abituale frequentatore dei tornei milanesi, il gm Drazic , e il terzo al numero uno del tabellone, il gm Sumets.

Classifica finale: 1. gm Shishkin (Ukr, 2507) 2. gm Drazic (Srb, 2519) 3. gm Sumets (Ukr, 2604) 4. gm Malaniuk (Ukr, 2575) 5. gm Lazic (Srb, 2454) 6. gm Farago (Hun, 2497) punti 6.5 su 9.

Classifica completa su http://www.scacchisticamilanese.it/tornei/crespi09/torneo_M-d/standing.html

Da rimarcare che Marina Brunello, 16 anni, bergamasca di nascita e residenza ma che gioca proprio per la Scacchistica Milanese, ha clamorosamente conquistato il titolo di Maestro Internazionale Femminile.
Va sottolineato che il titolo di Maestro Internazionale Femminile era stato raggiunto finora nella storia italiana degli scacchi da una sola giocatrice, la campionessa fiorentina Clarice Benini, grazie a un clamoroso secondo posto nel campionato del mondo femminile nell'ormai lontano 1937, cioè oltre 70 anni fa.

Eccezionale risultato anche per il dodicenne Marco Codenotti di Pisa.
Il ragazzino prodigio del vivaio toscano ha ottenuto per la prima volta la percentuale di punti necessaria per il titolo di Maestro e nell'ultima partita si è giocato contro il forte Grande Maestro ucraino Vladimir Malaniuk addirittura il titolo internazionale e la vittoria del torneo!! (infatti Malaniuk - che ha vinto la partita - si è piazzato al primo-sesto posto ex aequo e terzo assoluto dopo lo spareggio tecnico).
Un risultato eccezionale data la giovanissima età del ragazzo; in passato il prestigioso titolo di Maestro, solo un paio di volte è stato raggiunto da giocatori così giovani (e in passato le regole erano forse meno restrittive).
Marco, nato il 5 febbraio 1997, frequenta con profitto la seconda media.

Tra gli eventi collaterali, la consegna del premio giornalistico/letterario "Zichichi" presso la sede della Regione Lombardia al grattacielo Pirelli; i dettagli sul sito www.federscacchi.it.

Il trofeo Crespi ha visto brillare molte giovani stelle anche nei tornei “secondari”, che si sono conclusi l'8 dicembre. L'imperiese Paolo Formento, 12 anni, si è classificato primo nell'open A su un lotto di 64 giocatori. Il giovanissimo 1N ligure, di cui si sentirà senz'altro parlare ancora, ha concluso imbattuto in vetta con 5.5 punti su 7, superando per spareggio tecnico il CM milanese Ettore Virzi, l'iraniano Milad Meranian e il russo Oleg Illyuviev. Formento era solo il numero 57 in ordine di rating, ma è il giocatore che ha realizzato la miglior performance Elo, 2173.