Notiziario mensile del
Circolo Scacchistico Genovese L. Centurini
Numero 79 febbraio 2003 - Anno VIII
http://digilander.iol.it/centurini

21-22-23 MARZO: torneo week-end al Circolo Centurini. Cinque turni di gioco. Inizio venerdì ore 19. Bando disponibile al Circolo e sul sito internet. Torneo omologato FSI FIDE, promozioni, variazioni Elo. Open A e Promozione.



Campionato italiano a squadre

15-16 MARZO SFIDE DA BRIVIDO A GENOVA

La prima fase della serie A1 del campionato italiano a squadre (girone nord) si disputerà a Genova il 15 e 16 marzo. Sono sei le superformazioni che daranno vita ai primi due turni di gioco del campionato: Cocquio, Arzignano, Reggio Emilia, Padova, Marostica e il Centurini.
La squadra del Centurini, promossa l'anno scorso nella massima serie nazionale dopo essersi aggiudicata lo spareggio contro la Scacchistica Milanese, sarà composta da Raffaele Di Paolo, Flavio Guido, Carlo Pernigotti e Giovanni Massa. Capitano: Giuseppe Poli. Riserve: Abdelgawad Shaban, Alan Rodriguez e Andrea Bertino. Dunque, una squadra tutta italiana, attesa ad una prova particolarmente difficile contro il meglio dello scacchismo del nord Italia. Non ricorrere quest'anno al mercato degli stranieri (eppure sarebbe stato possibile, e contatti erano già avviati, per allestire una squadra che qualcuno ha definito “da paura”) è stata una precisa scelta della società, in accordo con i giocatori, tesa a valorizzare questo solido gruppo che, cresciuto in questi anni, ha saputo con grande entusiasmo e forza di gioco riportare Genova ai massimi vertici dello scacchismo nazionale.
Quindi, il 15 e 16 marzo occhi su Genova, dove si svolgeranno, nella sala meeting del Best Western Hotel City, le prime vibranti sfide del campionato a squadre. La seconda fase sarà disputata a Padova a fine marzo.
Ma intanto non dimentichiamo che altre due squadre del Centurini sono impegnate nel campionato italiano a squadre, che inizierà domenica 16 Febbraio. Le due formazioni, che militano in serie C e seguiremo con particolare attenzione, si affronteranno tra loro, al primo turno, alle 14,30 nei locali della sede sociale.
Buon gioco a tutti!



GRAND PRIX 2003:
PASSA GUIDO NEL TESTA A TESTA CON MOLLERO

Parte bene il primo Grand Prix semilampo della stagione al Circolo Centurini, disputato sabato 25 gennaio alla presenza di 34 giocatori.
Quattro giocatori nel giro di mezzo punto sono la testimonianza di una gara particolarmente avvincente specie negli ultimi turni. Ha vinto Flavio Guido: se l'è vista brutta questa volta ma è riuscito alla fine ad imporsi, grazie allo spareggio tecnico favorevole, su Michele Mollero, giunto secondo. Seguono Giuseppe Poli e Remigio Fossati, sempre nelle posizioni di testa. Niente male le prove di Di Liberto, sesto assoluto e Marcello Schiappacasse (ottavo).
Prossimo appuntamento per l'ultimo sabato del mese: sabato 22 febbraio.

  Giocatori Categoria Punti
1 Flavio Guido MF 6
2 Michele Mollero CM 6
3 Giuseppe Poli 1N 5,5
4 Remigio Fossati 1N 5,5
5 Abdelgawad Shaban CM 5
6 Giorgio Di Liberto CM 4,5
7 Renato Emanuelli CM 4,5
8 Marcello Schiappacasse 1N 4,5
9 Vincenzo Manfredi 2N 4
10 Paolo Cardona 2N 4
11 Giovanni Massa CM 4
12 Andrea Carosso 1N 4
13 Othman CM 3,5
14 Claudio Solisio 2N 3,5
15 Sergio Lettich CM 3,5
16 Cristian Degl'Innocenti 2N 3,5
17 Piermario Grosso 2N 3,5
18 Massimo Rivara 1N 3,5
19 Domenico Atteo 2N 3,5
20 Giuseppe Sordini 2N 3,5
21 Nicola Maiori 2N 3,5
22 Luigi Croci 2N 3,5
23 Claudio Nicolis 1N 3
24 Ezio Del Nero 2N 3
25 Andrea De Lerma 2N 3
26 Angelo Corso 2N 3
27 Giancarlo Badano 1N 2,5
28 Giorgio Sabba 3N 2,5
29 Pierluigi D'Alessio 2N 2,5
30 Paolo Paglieri 3N 2
31 Chiara Dubrovich NC 2
32 Angiolo Candeli 2N 2
33 Fabio Badano 2N 1
34 Mariano Bavosi 2N 0



Kasparov - DEEP JUNIOR
[D45]
1a del match in corso a New York, 26. 01. 2003

1. d4 d5 2. c4 c6 3. Cc3 Cf6 4. e3 e6 5. Cf3 Cbd7 6. Dc2 Ad6 7. g4 d:c4 8. A:c4 b6 9. e4 e5 10. g5 Ch5 11. Ae3 0-0 12. 0-0-0 Dc7 13. d5 b5 14. d:c6 b:c4 15. Cb5 D:c6 16. C:d6 Ab7 17. Dc3 Tae8
il Nero in difficoltà deve dare la qualità. 18. C:e8 T:e8 19. The1 Db5 20. Cd2 Tc8 21. Rb1 Cf8 22. Ra1 Rg6 23. Tc1 Aa6 24. b3!! e bravo Garry. c:b3 25. D:b3 Ta8 26. D:b5 A:b5 27. Tc7 1-0 tra gli applausi per Kasparov.



MASSA SI IMPONE A SANTA MARGHERITA

È terminato domenica 19 gennaio l'8° torneo week-end di Santa Margherita, disputato nell'eccellente sala di gioco di Villa San Giacomo e organizzato dal locale Circolo di Santa Margherita. Successo del candidato maestro genovese Giovanni Massa, con 5,5 su 6, che ha distanziato di mezzo punto il MF Marco Piccardo. A 4,5 buona prova per Marcello Schiappacasse, presidente del Circolo Rutese, e Giuseppe Chiesa.
Hanno conseguito la promozione alla seconda nazionale Luigi Carotta e Demetrio Dall'Orso. C'era anche Remigio Fossati, giunto ottavo: in questo torneo ha probabilmente pagato il prezzo della scarsa esperienza, ma è solo questione di tempo…
Trenta i partecipanti alla competizione. Al termine del primo week-end di gioco Massa, Piccardo e Ambrosi erano in testa alla classifica. Poi al quarto turno il match decisivo Massa-Piccardo, che pubblichiamo: Giovanni ha la meglio con uno spericolato sacrificio che mette a dura prova le coronarie dei fans, ma che alla fine esce vincente dalla scacchiera. È la seconda volta che si aggiudica questo torneo e nel commentarlo non manca della sua consueta obiettività: “Certo non c'erano i big , comunque credo di aver disputato un buon torneo. Molto tesa la partita con Piccardo, che ho continuato ad analizzare con lui anche il giorno dopo. Spero che la vittoria sia di buon auspicio per il prossimo campionato a squadre”. Ricordiamo che Massa giocherà quest'anno in serie A1 nella formazione del Centurini, appena promossa nella massima serie scacchistica nazionale.

Massa G. (2096) - Piccardo M. (2196) [C83]
8° Week-end Santa Margherita (4), 18.01.2003
[Massa,Giovanni]

1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ab5 a6 4.Aa4 Cf6 5.0-0 Cxe4 6.d4 b5 7.Ab3 d5 8.dxe5 Ae6 9.c3 Ae7 10.Cbd2 0-0 11.Ac2 Cc5 12.Te1 Ag4 13.Cf1 f6N 14.Ce3 Ae6?! Il nero vuole conservare la coppia degli alfieri. Era tuttavia giocabile, e, col senno di poi, probabilmente migliore, Axf3 [14...Axf3 15.Dxf3 Cxe5 16.Dxd5+ Dxd5 17.Cxd5 Ad6. Se il bianco vuole limitare l'azione dei pezzi neri centralizzati dovrà cedere a sua volta un alfiere, cambiandolo con uno dei cavalli avversari, oppure indebolire la propria posizione giocando b4 o f4] 15.Cd4 Cxd4 16.cxd4 Cd7 [16...Ce4 17.f3 Cg5 18.f4 Ce4 a) 18...Cf7 19.Dd3 f5 (a) 19...g6 20.f5+-) 20.Cxf5+-; b) 18...Ab4 19.fxg5 Axe1 20.gxf6+-; 19.f5 Af7 20.e6 Ae8 21.Cxd5+-; 16...Ca4 17.exf6 Axf6 18.Cg4+/-; 16...Cb7 17.exf6 Axf6 18.Cg4+/-] 17.Dh5 g6 18.Axg6 hxg6 19.Dxg6+ Rh8 20.Dh6+ Rg8 21.Cf5? Il sacrificio sbagliato! Era vincente Cxd5, con la stessa idea giocata in partita [21.Cxd5 Af5. La cattura del cavallo conduce rapidamente al matto (21...Axd5 22.Dg6+ Rh8 23.Te3 f5 ( 23...Ae6 24.Dh5+ Rg8 25.Tg3+) 24.Dh6+ Rg8 25.Tg3+) 22.Te3 Cxe5. Para il matto, ma non salva la partita (22...fxe5 23.Tg3+ Rf7 24.Tg7+ Re8 25.Dh5+ Ag6 26.Dxg6+ Tf7 27.Dxf7#) 23.Cxe7+ Dxe7 24.dxe5. Il vantaggio materiale è decisivo] 21...Axf5 Rispetto alla nota precedente la differenza adesso consiste nel fatto che l'alfiere nero contribuisce con esito decisivo alla difesa dell'ala di re (il bianco non può più giocare Dg6, né potrà giocare Th3) 22.Te3 Cxe5? Il nero non ne approfitta: a sua disposizione c'era la salvezza (con Te8, come constatato subito dopo la partita), oppure De8, che conduce a posizioni con squilibrio materiale di difficile valutazione, nelle quali, tuttavia, pare che il nero abbia le migliori chances. Si rivela invece insufficiente il tentativo Cb6. [22...Te8 23.Dh5 Ah7 24.Th3 Cf8 25.Tg3+ Rh8 (25...Ag6?? 26.Txg6+ Cxg6 27.Dxg6+ Rh8 28.Dh5+ Rg8 29.Ah6 Af8 30.Dg6+ Rh8 31.exf6+-) 26.Df7 Ag6 27.Th3+ Ah7 28.Ah6 Ce6 29.Af4 Cf8=; 22...Cb6 23.e6 Dd6 (23...Ad6 24.f4 Axf4 25.Dxf4 Axe6 26.Txe6+-) 24.f4 Dxe6 25.Txe6 Axe6 26.Dg6+ Rh8 27.Dh5+ Rg8 28.f5 Axf5 (28...Af7 29.Dg4+ Rh8 30.Dh3+ Rg8 31.Ah6+-) 29.Dxf5+-; 22...De8 23.Ad2 (23.e6? Ad6-+) 23...Cb6 ( 23...Cxe5? 24.dxe5 Ae4 25.Tc1 c5 26.Tg3+ Rf7 27.f3 Th8 28.Dg7+ Re6 29.fxe4+-) 24.Tae1 Dg6 25.Tg3 Dxg3 26.fxg3~~] 23.dxe5 fxe5?Si faceva ancora in tempo... [23...d4 24.Tf3 Ae4 (24...Dd7 25.e6 Dxe6 26.Tg3+ Ag4 27.h3 De1+ 28.Rh2 Rf7 (28...Ad6? 29.Af4+-) 29.Txg4 Ad6+ 30.Af4 Axf4+ (30...Dxa1 31.Axd6 cxd6 32.Dg6+ Re7 33.De4++-) 31.Txf4 De5 32.Dh7+ Re6 33.g3+/-) 25.e6 Axf3 26.Dg6+ Rh8 27.Dh6+ Rg8=] 24.Tg3+ Rf7 25.Tg7+ Re8 26.Dc6+ Dd7 [26...Ad7? 27.Dg6+ Tf7 28.Dxf7#] 27.Dxa8+ Dd8 Dc8 prolunga la resistenza ma non cambia il risultato [27...Dc8 28.Dxd5+-] 28.Txe7+! 1-0


Classifica Finale


                                Cat.      Punt.    Buch.

1°   Massa Giovanni            GE-CM      5,5      19,00
2°   Piccardo Marco            GE-FM      5,0      20,50
3°   Schiappacasse Marcello    GE-1N      4,5      18,50
4°   Chiesa Giuseppe           GE-1N      4,5      16,00
5°   Ambrosi Arcangelo         SP-1N      4,0      19,00
6°   Carotta Luigi             GE-NC      4,0      18,00
7°   Cavatorta Ivan            GE-1N      4,0      17,00
8°   Fossati Remigio           GE-1N      3,5      20,50
9°   Atteo Domenico            SV-2N      3,5      17,50
10°  Damele Stefano            SV-1N      3,5      16,50
11°  Lettich Sergio            GE-CM      3,5      15,50
12°  Gardini Enrico            GE-2N      3,5      15,00
13°  Antonelli Cristian        GE-2N      3,0      18,50
14°  Nanni Sergio              GE-2N      3,0      17,50
15°  Corso Angelo              GE-2N      3,0      16,00
16°  Dall’Orso Demetrio        GE-1S      3,0      15,00
17°  Nicolis Claudio           GE-1N      2,5      18,00
18°  Bavosi Mariano            GE-2N      2,5      16,50
19°  Badano Fabio              SV-2N      2,5      15,00
20°  Cecchi Giuseppe           GE-1S      2,5      13,00
21°  Mortola Alberto           GE-2N      2,5      12,00
22°  Diena Giovanni            GE-CM      2,0      16,00
23°  Croci Luigi               GE-2N      2,0      15,50
24°  Sanguineti Mauro          GE-2N      2,0      15,50
25°  Martino Giacomo           GE-NC      2,0      13,00
26°  Comunale Nicola           GE-2N      1,5      15,00
27°  Fravega Davide            GE-NC      1,5      13,50
28°  Merlo Andrea              GE-2N      1,5      11,00
29°  Succi Adriano             GE-2N      1,0      15,00
30°  Casazza Luca              GE-NC      0,0      12,00




Campionato italiano per corrispondenza:

Con la vittoria di Dell'Isola sul novarese Pulghè, il Centurini si è aggiudicato anche l'incontro contro la Novarese. La squadra era già matematicamente vincitrice del titolo. Siamo ora campioni italiani dopo avere vinto tutti gli incontri. Sul torneo appena concluso un articolo di Giuseppe Poli. Ricordiamo anche che presto sarà disponibile un fascicoletto contenente le partite dei giocatori della nostra squadra.

CHE ANNATA !
di Giuseppe Poli

Che annata! Prima come capitano (ed anche giocatore) della squadra a tavolino, la brillante promozione in A1, dopo la delusione dell'anno scorso. Ora con la squadra per corrispondenza questa altrettanto brillante ed esaltante vittoria. Certamente, nella mia ormai lunga esperienza per corrispondenza, ho avuto molte soddisfazioni (la vittoria nella III Coppa latina, lo storico secondo posto nella finale del campionato europeo a squadre, il titolo di M.I.) ma anche cocenti delusioni, una per tutte, il secondo posto solo per spareggio tecnico nella finale del 36° C.I. assoluto. Ho iniziato quest'avventura “un po' contratto”. Non è facile psicologicamente giocare una finale con la squadra del tuo circolo, gli occhi di tutti i soci che ti sono puntati addosso. Poi, se tu sei il più titolato, tutti si aspettano grandi cose da te! “E se ti va buca una partita?” pensi, “cosa succederà?” le critiche, i risolini, i ma come…! Certo, molte delle mie patte sono figlie di questo “meglio non perdere”. In seguito, l'aver salvato la partita con Bensi, l'incoraggiamento veramente sentito degli amici che chiedevano sempre notizie sull'andamento del torneo, mi hanno permesso di portare a termine la brillante vittoria contro Landolfi e la patta con Grasso. Bisogna dire che dopo la vittoria contro Landolfi e quindi della squadra contro Grosseto abbiamo trovato un'incredibile unità che ha cementato il gruppo in un unico blocco. È quest'unione che ha permesso la vittoria a punteggio pieno. Analizzando il risultato finale è importante notare che le vittorie non sono tantissime, ma tutte incasellate nei vari incontri, dove, ogni vittoria, ha dato il suo contributo! E poi, nessuna sconfitta…! Una cosa veramente storica! Dei miei compagni d'avventura direi:
Emanuelli, partito maluccio (probabilmente anche lui condizionato dalla sindrome del risultato), terminate le sue partite e liberatosi del peso del risultato, è stato il brillante motore e trascinatore della squadra!
Dell'Isola, il capitano, che ha lottato non solo nelle sue partite, ma anche contro la burocrazia delle contestazioni, conducendoci al risultato sperato.
Santoro, per l'anziano M.I., forse d'età, ma non di spirito, vorrei spendere qualche parola in più. Santoro assieme a Di Liberto, Berardi e tanti altri amici che ci hanno lasciato, è stato uno dei primi scacchisti che ho conosciuto ormai tanti, tanti anni fa, quando mi sono avvicinato alla vita attiva di circolo. È stato Santoro a farmi conoscere l'esistenza del gioco per corrispondenza, perciò gran parte dei miei risultati sono figli di quell'incontro. Ora, dopo tanti anni, è stato, per me, un grande onore poter giocare e vincere affianco a lui. Vorrei tanto che i giovani che si avvicinano al “nobil gioco”, conoscessero ed apprendessero dal buon Santoro lo spirito di lealtà, non disgiunto da una sana e produttiva voglia di lottare a fondo sulla scacchiera. Lotta che non può esimersi da una seria e meticolosa preparazione teorica. Per quel che mi riguarda, vorrei condividere questa gran gioia con tutti gli amici del Circolo Centurini, in nome del quale abbiamo lottato, ringraziandoli non solo dell'appoggio morale, ma anche della fiducia concessaci quando è partito il progetto di giocare questa finale. Ultrafelice di non averli delusi e felicissimo di aver contribuito a mettere nella bacheca del Centurini quest'ennesimo trofeo della sua centenaria storia. Vorrei, infine, nel momento della gioia, dedicare questa vittoria alla memoria di mia madre, scomparsa proprio durante lo svolgimento della finale.



TANTI AUGURI AL CASO SCARENZIO

Un anno fa il caso Scarenzio, il giocatore scoperto nel corso di un torneo a Nizza da un arbitro francese con un computer palmare in mano.
Avevamo riportato la notizia in tutti i particolari l'anno scorso, gli argomenti degli arbitri e le discolpe del giocatore, con tutte le polemiche che ne erano seguite. Il caso, riportato anche da giornali quotidiani come esempio di malcostume, era poi finito alla FSI che aveva aperto un'inchiesta. Ebbene, un anno è passato e non si sa più nulla, tutto sembra finito nel dimenticatoio. La giustizia sportiva non ha preso neanche una decisione di primo grado... In verità abbiamo sentito soltanto voci di una possibile archiviazione nel mese di settembre scorso, poi un giudice si sarebbe impuntato e sarebbero state riaperte le indagini. Comunque sia, nulla si sa ufficialmente, si può solo ancora una volta denunciare i tempi incredibilmente lenti della procedura. Sarebbe invece interesse di tutti, a cominciare dai giocatori sotto procedimento, ma anche dell'immagine della FSI e del nostro gioco, che la giustizia sportiva facesse rapidamente il suo corso in questi casi.
Non così avviene da altre parti. Per esempio in Francia, sempre per rimanere in questo Paese, non vanno tanto per il sottile. Si legge da un bollettino arbitrale della Federazione transalpina che un giocatore è stato, con procedura rapida, sospeso per dieci anni, cioè dal 2000 al 2010! Saremmo veramente curiosi di sapere cosa abbia combinato. In un altro caso, qualche anno fa, a Belfort, due spiritosi giocarono una partita con mosse tipo 1 e4-e5 2.Dh5-g6 3 D.g6 Ag7 e via così per altre 30 mosse per finire in stallo e fare patta. La commissione arbitrale non apprezzò l'umorismo e deferì i due alla commissione arbitrale federale, dopo avereassegnato uno 0 a 0 per quella partita.



Il compleanno di “Scaccomatto”

Scaccomatto compie otto anni! Fatto abbastanza insolito nel panorama generale la longevità di questo notiziario, che è diventato un punto di riferimento per molti nostri soci e non solo. Da semplice “house organ” ha poi colmato un vuoto informativo che esisteva nell'ambito locale. Abbiamo sempre cercato di essere puntuali e attenti a tutto quanto avveniva in Liguria ma anche a livello nazionale. Poi negli ultimi anni l'apparato informativo del Circolo si è arricchito di nuovi strumenti, a cominciare dal sito internet, con il prezioso contributo di Enrico Gardini e dove ogni mercoledì pubblichiamo le news settimanali. La rilevazione dei contatti ci riempie di soddisfazione e ci ripaga dell'impegno e dell'attenzione che cerchiamo di porre nella cura del servizio.
Un'ultima considerazione: i nuovi orizzonti che si sono aperti con internet, grazie alle sue potenzialità, non andranno certo a detrimento del “cartaceo”, per cui i tanti soci che ogni mese ci chiedono se è già uscito il nuovo numero non rimarranno delusi.
Allo stesso modo ci piace giocare on line, ma nulla, tanto meno un circolo virtuale come quello della rete, potrà mai sostituire l'atmosfera vera di un Circolo di scacchi e le sensazioni così particolari che si vivono in una partita a tavolino. Cosa che si può fare in un Circolo come il nostro che, caso esemplare in Italia, è al servizio degli scacchi 24 ore su 24.



GRADUATORIA FIDE:

KASPAROV E KRAMNIK OVER 2800.
JUDIT POLGAR PRIMA DONNA A 2700
Garry Kasparov è sempre più solo in vetta alla graduatoria Fide, aggiornata al 1° gennaio 2003. Ha quaranta punti in più rispetto a Kramnik che è secondo; i due sono gli unici con più di 2800 punti. I giocatori con più di 2700 punti sono 12.
Nonostante una lieve flessione, Vishy Anand è rimasto saldo al terzo posto con 2753 punti (-2), davanti al bulgaro Veselin Topalov, quarto a 2743 (-). Judit Polgar è tredicesima assoluta proprio con 2700 punti, a 26 anni raggiunge un livello mai toccato prima. I più giovani fra i primi dieci sono della classe 1983, Ponomariov e Grinshuk.
Sono invece 98 i giocatori con più di 2600 punti Fra questi anche il veterano svizzero Viktor Korchnoj, ritornato fra i top 50 (43°) con 2642 punti. Nei “top 100” entra il marocchino Hichem Hamdouchi, salito in 77^ posizione con 2615 punti (+22), primo africano a raggiungere questo obiettivo. Da rilevare anche il diciassettenne russo Evgeny Alekseev, balzato al 79° posto con 2614.
I top 20 della lista Elo Fide: 1° Kasparov, Garry (RUS) 2847; 2° Kramnik, Vladimir (RUS) 2807; 3° Anand, Viswanathan (IND) 2753; 4° Topalov, Veselin (BUL) 2743; 5° Leko, Peter (UNG) 2736; 6° Adams, Michael (ING) 2734; 7° Ponomariov, Ruslan (UCR) 2734; 8° Bareev, Evgeny (RUS) 2729; 9° Shirov, Alexei (SPA) 2723; 10° Grischuk, Alexander (RUS) 2712; 11° Akopian, Vladimir (ARM) 2703; 12° Khalifman, Alexander (RUS) 2702; 13^ Polgar, Judit (UNG) 2700; 14° Gelfand, Boris (ISR) 2700; 15° Ivanchuk, Vassily (UCR) 2699; 16° Svidler, Peter (RUS) 2693; 17° Short, Nigel (ING) 2690; 18° Dreev, Alexey (RUS) 2690; 19° Sokolov, Ivan (BOS) 2688; 20° Karpov, Anatolij (RUS) 2688.
Per quanto riguarda la lista FSI gravi problemi organizzativi, che speriamo vengano al più presto affrontati e risolti definitivamente, non hanno consentito la sua diramazione al 1 gennaio 2003.



L'ASSEMBLEA DEL CENTURINI

Si è svolta sabato 4 gennaio l'assemblea annuale al circolo Centurini. La relazione del Presidente Giorgio Di Liberto, quella del direttore tecnico Marco Faggiani e la relazione finanziaria presentata da Giancarlo Berardi hanno tracciato il bilancio delle iniziative svolte nel 2002. Anno, come è stato sottolineato, sicuramente straordinario per il club, in cui sono stati raggiunti, fra gli altri, due importantissimi risultati agonistici: la promozione nella massima serie del campionato italiano a squadre e la vittoria nel campionato italiano per corrispondenza.
Anche quest'anno il circolo prepara le proprie iniziative: tre squadre sono schierate nel campionato a squadre e una di esse, quella di A1, rappresenta la Liguria ai massimi livelli nazionali; il torneo sociale, valido per le variazioni e promozioni Elo, verrà svolto in primavera o all'inizio dell'estate; sono i programma corsi di scacchi e naturalmente tornerà il festival internazionale di Palazzo Ducale e altri tornei week-end.
Un Circolo che sta mettendo a frutto la credibilità e il prestigio accumulato in questi tanti anni di manifestazioni pubbliche e che si propone di portare al massimo livello gli scacchi per il 2004, in cui Genova sarà capitale europea della cultura.
Buona parte della discussione si è poi incentrata su un altro punto posto all'ordine del giorno della riunione e a cuore di molti soci: la questione del fumo all'interno dei locali del circolo. L'assemblea, dopo lunga e pacata discussione, nel venire incontro alle diverse esigenze, ha deciso di riservare ai soci fumatori una delle sale del Circolo, quella che ospita anche la segreteria, mentre nel salone principale vigerà il divieto di fumo.



TECNICA DEI FINALI (a cura di Giuseppe Poli)

Kasparov G. (2715) - Karpov A. (2705) [E15] 1984 Mosca

1.d4 Cf6 2.c4 e6 3.Cf3 b6 4.g3 Aa6 5.b3 Ab4+ 6.Ad2 Ae7 7.Ag2 0–0 8.0–0 d5 9.Ce5 c6 10.Ac3 Cfd7 11.Cxd7 Cxd7 12.Cd2 Tc8 13.e4 b5 14.Te1 dxc4 15.bxc4 Cb6 16.cxb5 cxb5 17.Tc1 Aa3 18.Tc2 Ca4 19.Aa1 Txc2 20.Dxc2 Da5 21.Dd1 Tc8 22.Cb3 Db4 23.d5 exd5 24.exd5 Cc3 25.Dd4 Dxd4 26.Cxd4 Cxa2 27.Cc6 Ac5 28.Ah3 Ta8 29.Ad4 Axd4 30.Cxd4 Rf8 31.d6 Cc3 32.Cc6 Ab7 33.Ag2 Te8 34.Ce5 f6 35.d7 Td8 36.Axb7 fxe5 37.Ac6 Re7 38.Axb5 Cxb5 39.Txe5+ Rxd7 40.Txb5 Rc6 41.Th5 h6 42.Te5 Ta8

La T dietro il p 43.Ta5 [43.Te6+ Rb5 (43...Rc5 44.Tg6 a5 45.Txg7 a4 46.Tc7+ Rb4 47.Tb7+ Ra5 48.g4 a3 49.Tb1 a2 50.Ta1 Rb4 51.f4 Rb3 52.Rf2 (52.g5 hxg5 53.fxg5 Ta5 54.h4 Ta4–+) 52...Rb2 53.Txa2+ Txa2) 44.Te7 a5 45.Txg7 a4 46.Tb7+ Ra5 47.Tb1 a3 48.f4 a2 49.Ta1 Rb4–+] 43...Rb6 44.Ta2 [44.Ta1 a5 45.Rf1 a4 46.Re2 a3 47.Rd3 Rc5 48.Ta2 (48.Rc3 Rd5 49.f3 a2!–+) 48...Rb4–+] 44...a5 Il piano del nero è semplice, spingere il p 'a' e poi con il Re andare a"disturbare" la T bianca, che è relegata passivamente a bloccare il p nero! 45.Rf1 Per cercare di essere attivo il bianco cerca di liberare la T, il pezzo più forte, dal blocco del pedone, sostituendola con il proprio Re, ma a quale prezzo? 45...a4 [45...Te8!?] 46.Re2 Rc5 47.Rd2 a3 48.Rc1 Rd4 49.f4 [49.Td2+ Rc3 50.Tc2+ Rb3–+; 49.Rb1 Tb8+ 50.Ra1 (50.Rc1 Tb3!) 50...Tb2! 51.Txa3 Txf2 52.Ta6 Tf6! 53.Ta7 g5–+ Jusupov] 49...Re4 50.Rb1 Ci siamo, il bianco raggiunge il proprio intento, libera la T dallo scomodo ruolo di passivo bloccatore, sostituendola con il Re, ma a quale prezzo? 50...Tb8+ 51.Ra1 Tb2 Ecco il prezzo pagato dal bianco, il Re nero si è portato a ridosso degli oramai indifesi pedoni bianchi... 52.Txa3 Txh2 53.Rb1 Td2! Td3 ...e il Re bianco è lontano e tagliato fuori dalla difesa dei propi pedoni! [53...Tf2; 53...Rf5] 54.Ta6 Rf5 55.Ta7 g5 56.Ta6 g4! Grande mossa di Karpov! È importante tenere tagliato fuori il Re bianco il più possibile, anche a costo di un p!! [56...Th2?! 57.Rc1 Rg4 58.Tg6! (58.Ta3? Th3 59.fxg5 hxg5 60.Rd2 Txg3 61.Ta5 Tf3 62.Re2 Tf8–+) 58...Th5 59.Rd2 Rxg3 60.Re3! g4 61.Re4=+ Jusupov] 57.Txh6 Tg2 58.Th5+ [58.Rc1 Txg3 59.Rd2 Tf3 60.Re2 Rxf4! 61.Tf6+ Rg3–+ Jusupov] 58...Re4 59.f5 Tf2! 60.Rc1 Rf3 61.Rd1 [61.f6 Rxg3 62.Th6 Rg2 (62...Tf3? 63.Rd2 Rf2 64.Th2+ Rg1 65.Th6=) 63.Rd1 g3 64.Tg6 (64.Re1 Rg1 65.Tg6 g2 66.Th6 Tf5 67.Re2 Te5+ 68.Rf3 Rf1 69.Tg6 Te6!–+) 64...Tf5! Rf2 (64...Rh2 65.Th6+ Rg1 66.Tg6 g2 67.Re1 Tf5 68.Re2 Te5+ 69.Rf3 Rf1 70.Txg2 Tf5+ 71.Re4=) 65.Re2 Te5+ 66.Rd3 Rf3! 67.Rd4 (67.f7 Tf5 68.Tg7 Tf4!–+) 67...Th5!! 68.f7 Tf5 69.Tg7 g2 70.Rd3 Tf4! 71.Rd2 Rf2–+ Dolmatov] 61...Rxg3 62.Re1 E così dopo una passeggiata costata ben 10 mosse il Re bianco rientra, ma, piccolo particolare, solo come diretto spettatore della chiusura del nero! 62...Rg2 63.Tg5 g3 64.Th5 [64.Rd1 Rh3! 65.Re1 Rh4–+ Jusupov] 64...Tf4 65.Re2 Ai miei tempi qui si diceva: è solo questione di tecnica, e qui ne abbiamo un bell'esempio! 65...Te4+ 66.Rd3 Rf3 67.Th1 [67.f6 Tf4 68.Th6 g2 69.Tg6 Rf2–+] 67...g2 68.Th3+ Rg4 69.Th8 Tf4 70.Re2 Txf5 71.Tg8+ Rh3 72.Th8+ Rg3 73.Tg8+ Rh2 74.Th8+ Rg1 75.Th7 Te5+ 76.Rf3 Rf1 0–1



VI FESTIVAL WEEK END PRIMAVERA:
21 22 23 MARZO al CIRCOLO CENTURINI


Venerdì 21 marzo - ore 19: I turno
Sabato 22 marzo - ore 10: II turno
Sabato 22 marzo - ore 15,30: III turno
Domenica 23 marzo - ore 10: IV turno
Domenica 23 marzo - ore 15,30: V e ultimo turno

quota di iscrizione 26 euro




SCACCOMATTO:
P.za Giustiniani 7/2 - Tel.: 0102477648 - 3475550662
Marco Faggiani, Enrico Gardini
Email: marcofaggiani@libero.it
http://digilander.iol.it/centurini