Notiziario mensile del
Circolo Scacchistico Genovese L. Centurini
http://digilander.iol.it/centurini
Numero 65 Novembre 2001 - Anno VI


19-25 novembre: tutti a Palazzo Ducale per il grande torneo

FESTIVAL INTERNAZIONALE: AL VIA!

Ormai ci siamo: dal 19 al 25 novembre riflettori puntati sul salone del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, dove si svolgerà la IX edizione del Festival Internazionale di Genova, organizzato dal nostro Circolo in collaborazione con l'Assessorato allo Sport del Comune di Genova e il Best Western City Hotel.

L'anno scorso fu Boris Chatalbashev ad aggiudicarsi il primo posto, superando allo spareggio tecnico Pia Cramling, Juan Bellon e Gojko Laketic. Anche quest'anno si preannuncia una bella gara, con la partecipazione di grandi maestri e maestri internazionali. A contendere il primato a Chatalbashev si prevede la partecipazione, fra gli altri, dello jugoslavo mi Laketic, del grande maestro bulgaro Vladimir Georgiev, del grande maestro russo Igor Naumkin, del maestro internazionale Mrdja. Anche dalla Francia in arrivo forti giocatori. Sulla carta Georgiev sembra essere il giocatore candidato a mettere in discussione Chatalbashev, ma siamo certi che Boris non rinuncerà tanto facilmente allo scettro di re del Ducale.
Il torneo è articolato nell'open A, riservato ai giocatori con Elo pari o superiore a 1700 e nell'open B, per scacchisti con Elo inferiore a 1700 o non classificati. Il tempo di riflessione è di quelli che rassicurano anche i giocatori più ansiosi ed esigenti: due ore per 40 mosse più un'ora per terminare la partita. Ci si può iscrivere nella sede di gioco a partire da lunedì mattina, ma sono ben accette le preiscrizioni.
Per tutti possibilità di norme e promozioni.
La macchina organizzativa è ormai a pieno regime per cercare di offrire il massimo durante i giorni del torneo, dove ci sarà anche il bollettino giornaliero e la messa in rete del torneo sul sito della Federazione, con aggiornamenti, classifiche e turni giornalieri.
Il magnifico scenario di Palazzo Ducale sarà lo splendido e degno corollario della manifestazione. Mai gli scacchi a Genova - forse in Italia – hanno potuto essere ospitati in una sede così prestigiosa e ricca di storia.
In questo contesto sarà presentata ufficialmente la monografia del Circolo, scritta da Giorgio Di Liberto, Agostino Petrillo e Paolo Silvestri, un'opera frutto di un profondo lavoro di ricerca presso biblioteche e riviste specializzate d'epoca sull'attività scacchistica nella nostra città e allo stesso tempo un frammento della vita culturale di Genova negli ultimi secoli. Stampata da pochi giorni sta ottenendo un successo superiore alle attese.
L'arbitro principale del torneo, Franca Dapiran, è uno degli arbitri internazionali più noti in Italia e nel mondo. In una intervista recentemente rilasciata a Mascheroni ha dichiarato che l'arbitro "spesso è visto solo come la persona che raccoglie i risultati e prepara i turni. Ma se ci fossero più arbitri qualificati che predisponessero un piano di formazione, soprattutto per i giovani, portandoli ad una conoscenza del regolamento più approfondita gli stessi affronterebbero più preparati l'attività agonistica".
Non ci resta che dare a tutti appuntamento al Ducale!

C.S. Luigi Centurini


9° FESTIVAL SCACCHISTICO INTERNAZIONALE
CITTÀ DI GENOVA

dal 19 al 25 NOVEMBRE 2001

Sede di gioco Palazzo Ducale P.za De Ferrari
Open A e Open B

Comune di Genova                      Best Western City Hotel




L'ELO FIDE DEI GIOCATORI DEL CENTURINI 1/10/2001
GUIDO 2351 DI PAOLO 2326 EMANUELLI 2255 PROFUMO 2255 CANGIOTTI 2220 PERNIGOTTI 2201 SHABAN 2188 ROMANO 2110 MASSA 2109




Grand Prix di Settembre 2001
Guido su Poli solo per il Bucholz

Con la partecipazione di trenta giocatori, il primo Grand Prix dopo la pausa estiva - svoltosi sabato 29 settembre - si conclude con la vittoria di Flavio Guido che, con 6,5, supera in classifica un ottimo Poli solo per spareggio tecnico. A 5 punti seguono Profumo, Di Paolo e il cm albanese Petritaj.
Da rimarcare la buona prestazione di Manfredi, undicesimo con 4 punti. Premiati con lui anche Rivara e Bertino.
Il prossimo appuntamento con il Grand Prix è fissato per sabato 27 ottobre.

Classifica finale
1) GUIDO F. p. 6,5 16) LETTICH p. 3,5
2) POLI p. 6,5 17) SCHIAPPACASSE p. 3,5
3) PROFUMO p. 5 18) SORDINI p. 3
4) DI PAOLO p. 5 19) GUIDO G. p. 3
5) PETRITAJ p. 5 20) LIBERTI p. 3
6) BERNI p. 4,5 21) COGLIANDRO p. 3
7) MASSA p. 4 22) SRUOGIS p. 3
8) ASTENGO p. 4 23) PELÒ p. 2,5
9) DI LIBERTO p. 4 24) BUZZONI E. p. 2,5
10) BERTINO p. 4 25) BAVOSI p. 2,5
11) MANFREDI p. 4 26) BAGGIANI p. 2
12) RIVARA p. 4 27) CROCI p. 2
13) PAGANETTO p. 4 28) D'ALESSIO p. 2
14) ACCARDO p. 3,5 29) SUCCI p. 2
15) DE LERMA p. 3,5 30) BUZZONI M. p. 0



MOSCA: IL MEMORIAL BOTVINNIK DIVENTA UN MATCH KRAMNIK-KASPAROV

Nonostante il voltafaccia di Anatolij Karpov, che ha deciso a neppure un mese e mezzo dall'inizio di partecipare al mondiale FIDE, il preventivato "Memorial Botvinnik" non verrà cancellato. E, anzi, guadagnerà in risalto: da torneo triangolare si trasformerà infatti in un match fra Garry Kasparov e Vladimir Kramnik, che può considerarsi a tutti gli effetti una rivincita ufficiosa di quello disputato a Londra lo scorso anno. Com'era prevedibile, la proposta di Karpov di posticipare la manifestazione è stata quindi scartata. Con gran dispiacere, sicuramente, dei massimi esponenti FIDE: la sfida K-K si svolgerà infatti a Mosca dal 1° al 12 dicembre, la stessa città e il medesimo periodo in cui avrà luogo il campionato mondiale a eliminazione diretta. Kramnik e Kasparov si affronteranno in un match di 18 o 20 partite, ma non tutte con lo stesso tempo di riflessione: quattro saranno a cadenza regolare, sei rapid e otto (o forse dieci) blitz. C'è da scommettere che Kasparov farà di tutto per prendersi una rivincita, non concessa finora né dal suo avversario ed ex pupillo né dalla Braingames, dopo lo smacco subito lo scorso anno. Tutto sommato in questo match, per una volta, sarà lui a non aver nulla da perdere.

Invece il mondiale FIDE si svolgerà a Mosca dal 27 novembre al 12 dicembre. In sostanza la cadenza di gioco non cambia molto: sarà di 90 minuti a testa (i "vecchi" 75+15) più 30 secondi a mossa per tutta la partita. Quello che cambia è la sostanza: ora che la FIDE ha tolto la barriera più dura, nulla impedirà che il tempo di riflessione possa ulteriormente essere ridotto. Il presidente Ilyumzhinov non ha mai fatto mistero di caldeggiare una simile soluzione, per rendere gli scacchi uno sport "commerciale".
La FIDE ha annunciato che i giocatori in gara dovranno acconsentire a sottoporsi a eventuali controlli antidoping. Tutti i partecipanti (128 al torneo assoluto e 64 a quello femminile) saranno tenuti a firmare l'accettazione delle relative norme. Alcuni giocatori hanno annunciato che rifiuteranno ogni controllo, il che preannuncia polemiche - il problema principale sta nel fatto che non esiste una lista specifica di sostanze proibite per gli scacchi.
Fra quelle indicate dal Comitato olimpico internazionale molte sarebbero inutili se non dannose, più che di aiuto, a un giocatore. Quindi a cosa potrà servire un controllo? A far ammettere il bistrattato nobil gioco, in un futuro più o meno prossimo, fra le discipline olimpiche. Ma basta come ragione?



ELO FIDE AL 1° OTTOBRE: KRAMNIK GUADAGNA TERRENO SU KASPAROV
E dal 1° luglio 2002 il rating minimo si abbasserà a 1801!

Nessuna variazione per Gary Kasparov e un piccolo passo avanti per Vladimir Kramnik nella lista FIDE al 1° ottobre 2001: Kasparov, rimasto inattivo nell'ultimo trimestre, è fermo a quota 2838, mentre il suo rivale ed ex pupillo è salito di 7 punti a 2809. Dietro ai due russi il vuoto è sempre più grande: il campione mondiale FIDE Vishy Anand, causa il pessimo risultato a Dortmund in luglio (ultimo con 3 su 10), è sceso a 2770 (-24) rimanendo comunque al terzo posto; Alexander Morozevich ha mantenuto il quarto a 2742 (-7), mentre il roccioso Peter Leko si è insediato al quinto salendo a 2739 (+9) e il bulgaro Veselin Topalov al sesto con 2733 (+22).
Quanto agli italiani, salvo successive rettifiche, il numero uno rimane il MI varesino Fabio Bellini, che guadagna un punto e sale a 2500; secondo il GM Michele Godena a 2496, terzo il MI Lexy Ortega a 2494. Nella lista FIDE risulta ancora italiano Fernando Braga, da tempo ormai non più residente in Italia: come azzurro sarebbe nono a 2417, davanti ai neo MI Costantino Aldrovandi (2414) e Fabrizio Bellia (2413).
Poco prima della pubblicazione della nuova lista trimestrale la FIDE ha ufficializzato il primo passo verso l'"anagrafe mondiale" dei giocatori: dal 1° luglio 2002 il rating internazionale minimo si abbasserà dagli attuali 2001 a 1801. Duecento punti per volta l'Elo arriverà infine a toccare quota 1001. "Tale innovazione", anticipa in un comunicato il responsabile per la gestione Elo della FSI, l'arbitro internazionale Lanfranco Bombelli, "porterà a sensibili mutamenti anche nei regolamenti delle graduatorie delle singole federazioni nazionali, compresa quella italiana. La Commissione tecnica nazionale della FSI è già al lavoro in questa direzione".


I progetti sono ambiziosi ma la FIDE, che ha dimostrato più volte di avere problemi a gestire i circa 38.600 giocatori attualmente sopra i 2000 punti, riuscirà nel miracolo di gestire qualcosa come un milione di giocatori? Chi fermerà i progetti di Kirsan Ilyumzhinov prima che sia troppo tardi?

I top 20 in lista FIDE: 1° Kasparov G. (RUS) 2838; 2° Kramnik V. (RUS) 2809; 3° Anand V. (IND) 2770; 4° Morozevich A. (RUS) 2742; 5° Leko P. (UNG) 2739; 6° Topalov V. (BUL) 2733; 7° Adams M. (ING) 2731; 8° Ivanchuk V. (UCR) 2731; 9° Bareev E. (RUS) 2719; 10° Van Wely, L. (OLA) 2714; 11° Kasimdzhanov, R. (UZB) 2706; 12° Shirov A. (SPA) 2706; 13° Khalifman A. (RUS) 2702; 14° Gelfand B. (ISR) 2701; 15° Smirin I. (ISR) 2698; 16° Karpov, A. (RUS) 2692; 17° Svidler, P. (RUS) 2686; 18° Georgiev, K. (BUL) 2686; 19° Polgar, J. (UNG) 2686; 20° Ponomariov, R. (UCR) 2684.

I top ten italiani: 1° Bellini Fabio (VA) IM 2500; 2° Godena Michele (CN) GM 2496; 3° Ortega Lexy (Roma) IM 2494; 4° Efimov Igor (PT) GM 2467; 5° Zlochevskij Alexander (IM) GM 2463; 6° D'Amore Carlo (Roma) IM 2456; 7° Arlandi Ennio (MI) IM 2453; 8° Borgo Giulio (MI) IM 2424; 9° Aldrovandi Costantino (BO) IM 2414; 10° Bellia Fabrizio (Roma) IM 2413.




digilander.iol.it/centurini
IL SITO UFFICIALE DEL CENTURINI

Fino a poco tempo fa gli scacchi contavano solo su libri e riviste. Le riviste uscivano (ed escono) ogni mese ma non possono certo essere così tempestive come un notiziario on line.
Poi c'era l'Informatore che raccoglieva ogni sei mesi partite raccolte un po' in tutti i tornei del mondo.
Oggi con Internet è cambiato tutto, siamo bombardati quotidianamente da migliaia di partite giocate ovunque. L'appassionato può partecipare direttamente agli eventi e spesso seguire in diretta le partite. Vi sono siti per imparare, per acquistare materiale scacchistico, per giocare on line con altri giocatori. E poi c'è la possibilità di dare le notizie in tempo reale e di informare sull'attività dei circoli. Tutto questo non sostituisce ma anzi rende, secondo noi, ancora più importante la vita di circolo, dove – dopo tanta realtà virtuale – si respira il clima della partita vera, si socializza, si scambiano le idee, si programmano le iniziative.
In questo numero presentiamo il nuovo sito del Circolo Centurini, da pochi giorni in rete, rinnovato nella grafica e ampliato nei contenuti.
L'indirizzo è digilander.iol.it/centurini.
Innanzitutto vogliamo sottolineare in particolare una rubrica, unica nella nostra regione - Centurini On Line - un notiziario che viene messo in rete ogni mercoledì alle ore 15 per tenere sempre aggiornati sulle ultime notizie del panorama scacchistico genovese e ligure. Un appuntamento settimanale da non perdere per chi vuole essere costantemente informato!
Sul sito vi sono parecchie altre voci. Il calendario è sempre aggiornato su tutti i tornei programmati. Notevole anche la parte storica, con la presentazione della monografia del Circolo e la pubblicazione di alcuni stralci del volume. Curati e recensiti i libri scacchistici più recenti e i links ai siti scacchistici più interessanti. C'è naturalmente la presentazione del Circolo, l'elenco dei soci, suddivisi per Elo e per categoria, i bandi dei tornei, i cataloghi della biblioteca, il Grand Prix semilampo. Non manca mai anche l'ultimo numero di Scaccomatto, con gli arretrati degli ultimi anni. Un'altra bella iniziativa è la sala analisi, dove vengono commentate le partite da parte dei maestri del Circolo. La sala è aperta a tutti, chiunque può inviare le proprie partite che verranno commentate dai nostri maestri. Già oggi ve ne sono alcune analizzate da Carlo Pernigotti.
Insomma quello che cerchiamo di fornire è un panorama completo della realtà del Circolo e un osservatorio sempre attento e aggiornato, praticamente in tempo reale, su tutta la realtà scacchistica ligure.
I vecchi collegamenti a Centurini.3000.it e members.xoom.it/Centurini naturalmente sono ancora in funzione, ma sono stati “reindirizzati” sul nuovo indirizzo.
A Roberto Strazzeri il merito un paio d'anni fa di avere iniziato l'avventura del Circolo sul web; oggi Enrico Gardini ha portato a compimento l'opera con un approfondito lavoro sulla grafica e sui contenuti. Ai nostri web masters il ringraziamento del Consiglio Direttivo, e a tutti i giocatori ed appassionati l'invito a tenersi sempre in contatto con digilander.iol.it, al servizio di tutto lo scacchismo ligure.




GODENA ED EFIMOV RINUNCIANO ALLA FINALE DEL CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO

Nessun grande maestro prenderà parte alla finale del campionato italiano assoluto 2001, in programma dal 21 novembre al 1° dicembre all'Hotel Belvedere di Montecatini Terme (PT) e organizzata dal locale circolo Surya. Hanno infatti rinunciato a partecipare sia Michele Godena (assente già nel 2000) sia Igor Efimov: quest'ultimo non avrebbe potuto comunque concorrere per il titolo e, viste le nuove disposizioni FSI-CONI, dovrà attendere di acquisire la cittadinanza italiana prima di poter ancora partecipare alla finale assoluta del campionato. Al torneo non mancherà comunque il detentore del titolo, il MI Ennio Arlandi; a contendergli la vittoria ci saranno i MI Spartaco Sarno, Bruno Belotti, Fabrizio Bellia, Mario Lanzani, Renzo Mantovani e Costantino Aldrovandi, il campione italiano under 20 Roberto Costantini e i tre qualificati dalla semifinale disputata a Limone Piemonte, ovvero i MI Paolo Vezzosi e Stefano Tatai e il MF Daniele Vismara. In base al comunicato ufficiale della FSI i convocati alla finale sarebbero dunque undici. Oltre a Godena ed Efimov hanno rinunciato i MI Carlo D'Amore e Giulio Borgo e la GM femminile Elena Sedina.




Pernigotti (2156) - Stoppa (2215) [B19]
Imperia 2001, 09.2001

[Carlo Pernigotti]

1.e4 c6
Generalmente il mio avversario gioca la difesa francese, ma dopo avere visto la brutta fine fatta da Ianniello due turni prima (sulla stessa variante che lui gioca da nero) ha preferito ripiegare sulla Caro-Kann
2.d4 d5 3.Cd2 dxe4 4.Cxe4 Af5 5.Cg3 Ag6 6.h4 h6 7.Cf3 Cd7 8.h5 Ah7 9.Ad3 Axd3 10.Dxd3 Cgf6 11.Ad2 e6 12.0-0-0 Ad6
La posizione che il nero ottiene con questa variante è molto solida, ma perchè non diventi troppo passiva deve giocare le mosse più precise con l'ordine corretto. Probabilmente 12...Ad6 va posticipata a 12...Dc7 e 000. Ora il bianco cercherà di trarre vantaggio dall'apertura risparmiando per il momento l'usuale spinta g2-g3.
13.Ce4 Cxe4 14.Dxe4 Cf6
Su 14...Dc7 è fastidiosa 15. Dg4.
15.De2 Dc7 16.c4
Non volevo giocare nè 16. Rb1 nè 16. g3 perchè 16...Af4 non la consideravo una minaccia seria.
16...Af4 17.Ce5! Axd2+ 18.Txd2 0-0-0 19.Thd1
Il nero è già in difficoltà non tanto per la posizione attiva del Ce5, quanto perchè la normale spinta di liberazione c5 è per il momento impedita (19...c5 20. dc5 Dc5? 21Cxf7)
19...Thf8
Libera la donna nera, ma comunque a ...c5 seguirebbe ora d5!
20.f4 Rb8 21.g3
Il bianco non ha fretta. Non mi convinceva molto 21. g4 Cd7 22. g5 f6! con gioco incerto
21...Da5 22.a3 Cd7 23.Rb1
I finali del tipo [23.Cxd7+ Txd7 24.De5+ Dxe5 25.dxe5 Txd2 26.Txd2 non sembravano così promettenti (26...f6!?; 26...Rc7!?; 26...g6!?)]
23...Cxe5 24.fxe5 Da4 25.Tc1 Td7 26.Dg4 Tg8 27.Td3?!
Primo e unico vero errore del bianco nello zeitnot, però sinceramente non so più dire se stavo così bene.
27...c5 28.De4 cxd4?! 28...Tgd8
e il bianco è nei guai.
29.Txd4 Txd4?!
Ancora un errore (stavolta decisivo) del mio avversario, anche lui a corto di tempo. 29.Tgd8! con idea 30.Tcd1? Dxd1!
30.Dxd4 Dc6 31.Tf1 Dc7

32.Dd6! Dxd6 33.exd6 Tf8 34.c5 Rc8 35.b4 a6 36.Rc2 Rd7 37.Rc3 e5?!
Era meglio subito 37...Rc6 ma il bianco dovrebbe ugualmente vincere.
38.Rc4 Rc6 39.a4 b5+!?
Unica ma insufficiente.
40.cxb6 Rxd6 41.b5! a5 42.Td1+! Re6 43.b7!!+-
L'ultima mossa dello zeitnot prima di ricostruire la posizione. Il nero sarà costretto a dare la torre sul secondo pedone b bianco.
43...Tb8 44.Rc5 Txb7 45.Rc6 Tb8 46.Rc7 Te8 47.b6 e4 48.b7 e3 49.b8D Txb8 50.Rxb8 Re5 51.Rb7 Re4 52.Td7 f5 53.Txg7 e2 54.Te7+ Rd3 55.Rb6 Rd2 56.Rxa5 e1D 57.Txe1 Rxe1 58.Rb4 Rf2 59.a5 Rxg3 60.a6 f4 61.a7 f3 62.a8D Rf2 63.De4 1-0




TESSERAMENTO 2002

Le quote di tesseramento per il 2002 alla FSI sono le seguenti:
Quote speciali in Lire fino al 14.12.01 e in Euro.
Giocatori
Tessere ordinarie Lire 23.000; € 12,00
Tessere agonistiche (solo over 16) Lire 53.000; € 27,50
Tessere juniores (sino a 16 anni) Lire 12.500; € 6,50
Integrazione TA/TO € 18,00
Istruttori
Tessere Formatori, Istruttori Giov.li e Elementari:
- se rilasciate a già Tesserati come giocatori gratuite
- se rilasciate a non Tesserati Lire 43.000; €
Tessere Insegnanti Elementari (docenti Scuola) gratuite
Arbitri
Tessere Arbitri Regionali Lire 23.000; € 12,00
Tessere Candidati Arbitri Nazionali Lire 33.000; € 17,00
Tessere Arbitri Nazionali e Internazionali Lire 43.000. € 23,00
Dirigenti (di Società)
Tessera Dirigente per il Presidente della Società gratuita
Tessera Dirigente per altri esponenti della Soc. Lire 53.000. € 27,50




34° CAMPIONATO ITALIANO A SQUADE

CENTURINI PRONTO

La massima gara nazionale a squadre è da tempo uno dei momenti più significativi della vita scacchistica italiana. L'anno scorso il campionato ha visto la partecipazione di ben 529 squadre. La 34a edizione, come tutti gli anni, avrà inizio nel mese di febbraio, ma già ora si stanno predisponendo le squadre che parteciperanno alla competizione, che è anche un fattore importante per la coesione delle società e lo sviluppo della nostra Federazione.
Il Centurini schiererà le proprie formazioni in serie A2, in serie C e nella Promozione.
In serie A2 confermata la squadra che l'anno scorso riuscì nell'impresa di vincere il girone e partecipare allo spareggio per la promozione in A1, e che sfortunatamente perse. Flavio Guido, Raffaele Di Paolo, Carlo Pernigotti, Giovanni Massa, Abdelgawad Shaban, capitanati da Giuseppe Poli, sono pronti alle nuove battaglie sulla scacchiera. Ma non si escludono innesti importanti dell'ultima ora. Le avversarie di quest'anno saranno come al solito agguerritissime: Scacchistica Torinese, Ivrea, Rivoli, Torino Grugliasco, Como Bresso.
In serie C ce la vedremo con Acqui, Novi Ligure, Asti e le due formazioni di S. Sabina.
Si invitano tutti i soci che intendessero essere inseriti all'interno delle squadre di segnalare la propria disponibilità alla direzione tecnica del Circolo.


Eugenio Buzzoni, il nostro socio più giovane, dopo l'ottima prestazione ai campionati giovanili di Villeneuve (AO) disputati questa estate, è stato promosso alla seconda categoria nazionale. A lui le congratulazioni di tutto il Circolo!




SCACCOMATTO:
P.za Giustiniani 7/2 - Tel: 0102477648 - 3475550662
Email: marcofaggiani@libero.it
http://digilander.iol.it/centurini
Redazione: M. Faggiani, A. Bertino, E. Gardini, C. Pernigotti, R. Strazzeri