Notiziario mensile del
Circolo Scacchistico Genovese L. Centurini
http://members.xoom.it/Centurini/
Numero 51 Luglio-Agosto 2000 - Anno V


Nella magnifica cornice di Palazzo Ducale
CHATALBASHEV RE DEL FESTIVAL
Bellon, Cramling e Laketic
a pari merito con lui

L’VIII festival internazionale di Genova si è chiuso con successo domenica 23 luglio a Palazzo Ducale. Diverse le caratteristiche che stanno alla base del bilancio positivo di questo torneo. Intanto i giocatori che vi hanno partecipato hanno dato vita a una lotta dura ed equilibrata, decisa solo sul filo di lana dell’ultimo turno, con la vittoria allo spareggio tecnico di Boris Chatalbashev su Juan Bellon, Pia Cramling e Gojko Laketic. E poi mai, non solo a Genova, ma probabilmente in Italia si è potuto giocare in una sede così prestigiosa e confortevole come la sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, che il prossimo anno sarà la sede principale della riunione del G8, il summit dei Grandi della terra.
Ma torniamo alla vittoria del forte ventiseienne grande maestro bulgaro, che quest’anno aveva già vinto in Italia il festival di Salsomaggiore. Boris ha mantenuto a lungo la testa della gara insieme a Laketic. I due sono stati poi raggiunti al penultimo turno da Cramling e Bellon. Laketic, già vincitore quest’anno a Genova del torneo week end di marzo, organizzato dal Centurini, è apparso subito in buona forma, battendo la Cramling. Ma il francese Lamoureux, che ha disputato un buon torneo, è riuscito a fermarlo al penultimo turno impedendogli con una patta di passare da solo al vertice della classifica. Drazic, entrato in gara al secondo turno, proveniente da Novi Sad, è apparso un poco al di sotto delle sue possibilità, mentre Grigore, vincitore l’anno scorso a Genova del torneo del Novotel, ha dovuto lottare fino all’ultimo per conquistare il quinto posto.
Pia Cramling era felice di tornare a Genova, città dove nel 1989 conquistò la prima norma di grande maestro maschile. Era reduce da un periodo di competizioni intensissimo. Sapeva che poteva entrare in gara solo al secondo turno ma non ha voluto mancare all’appuntamento, da grande professionista quale è, con gli amici genovesi. È giunta da Stoccolma (dove è arrivata prima ex aequo al campionato assoluto) alle 12 di domenica e alle 16 era già alla scacchiera. Ha accusato stanchezza nei primi turni, ma poi è emersa la sua grande classe, battendo Grigore e pattando con Chatalbashev (rimasto con un pedone in meno). Durante la settimana, quando ha potuto, ha visitato una Genova diversa da quella che aveva lasciato più di dieci anni fa. In particolare ha apprezzato l’Acquario.
Sesto in classifica e primo degli italiani il nostro Raffaele Di Paolo, che ha terminato il torneo in ascesa, dando anzi l’impressione di non avere sfoderato al meglio il grande arsenale tecnico di cui è in possesso.
Belle soddisfazioni per i giovani giocatori del Circolo: Marco Strazzeri mai più pensava all’inizio del festival di dovere incontrare Pia Cramling al quinto turno. Ed invece è andata proprio così, a dimostrazione di un grande torneo che l’ha portato a giocare alla pari con quotati maestri italiani e non. Bella anche la prova di Andrea Bertino, mentre non sorprende più Carlo Pernigotti, una delle più belle risorse dello scacchismo genovese ed attualmente, a livello nazionale, numero sei nella graduatoria nazionale Elo FIDE fino a 20 anni.
Nell’open B Alan Rodriguez, il giovane giocatore peruviano del Centurini, ha condotto il torneo in solitudine alla testa della classifica e ha terminato con 7 punti su 8, volando direttamente in prima categoria nazionale. Un traguardo ampiamente meritato e una buona garanzia per la nostra squadra che il prossimo anno giocherà in serie B nel campionato a squadre. Positiva è stata anche la prova di Bavosi, che con un exploit ha realizzato un incremento di 87 punti Elo.
E poi parecchi sono stati i promossi alla seconda nazionale, in primo luogo i nostri Gabriele Grasso e Vincenzo Liberti, senza dimenticare Daniela Gualdi, Giacomo Vallarino, Stefano Mazzolini, Ugo Celli.
L’organizzazione ha risposto al meglio alle esigenze, e non erano poche, che un torneo di questo tipo poneva. L’informazione in Internet era garantita giornalmente, il nostro sito curato da Roberto Strazzeri era riportato anche sul portale della Federazione e aggiornamenti giornalieri sul torneo sono apparsi su importanti siti scacchistici francesi, spagnoli, tedeschi. Notizie, interviste e aggiornamenti anche sui quotidiani (in particolare sulla Stampa/Mercantile) e copertura televisiva del TG3 Liguria hanno completato il quadro.
Organizzare una manifestazione di questo livello comporta un notevole sforzo organizzativo, prima, durante e dopo il torneo. Per questa ragione il Consiglio Direttivo del Circolo vuole in questa occasione esprimere il proprio particolare ringraziamento ed encomio nei confronti di quei soci che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento, in particolare a Roberto Giustini, Sergio Nanni, Abdelgawad Shaban, Gabriele Grasso, Stefano Roversi, Fabio Grubesich, Enrico Gardini, Vincenzo Liberti, Carlo Pernigotti, Giuseppe Poli.


TRA UNA MOSSA E L’ALTRA

Incontriamo Pia Camling e Juan Bellon nell’accogliente hall dell’hotel City, splendido sponsor della manifestazione, dove i due campioni sono stati alloggiati, insieme agli altri invitati, nel corso della settimana del torneo.
Il giornalista della "Stampa/Mercantile" chiede: "Chi è il più forte fra voi due?", ma i due giocatori si schermiscono: Pia indica lui e Juan dice "lei". Davvero una gran bella coppia questa, hanno fatto tante belle mosse scacchistiche nella loro vita fino ad oggi ma probabilmente la più forte è stata quella di condividere la vita insieme.
Pia racconta di come ha iniziato a giocare a scacchi, fin da bambina è stata abituata a confrontarsi con i maschi senza timori reverenziali. Forse per questo non ha mai avuto problemi, al contrario di Judit Polgar, a muoversi in un mondo prevalentemente maschile. A quattordici anni al torneo scolastico battè tutti i ragazzi. Da piccola iniziò a giocare con suo fratello, Dan (attualmente maestro) ma presto ebbe la meglio su di lui. Ci fu poi un periodo in cui si dedicò allo studio dell’informatica, ma presto tornò la grande passione per gli scacchi. Incontrò Juan nel corso di un torneo, a 24 anni, lui era già GM e da lì la sua vita cambiò, da tutti i punti di vista. Decise che sarebbe diventata una professionista. E così fu.
Ora girano il mondo insieme e sono veramente pochi i momenti in cui possono riposarsi. Al torneo di Genova è arrivata domenica, il giorno prima aveva terminato a Stoccolma il campionato assoluto, dove è arrivata prima ex aequo. Ha partecipato a quattro olimpiadi femminili e a tre maschili, nonchè a tre campionati europei.
Grande è la loro sportività: quando Cramling venne a Genova nel 1989, ebbe la possibilità di conseguire la prima norma di grande maestro maschile proprio giocando contro Juan, ma molto signorilmente la partita finì patta e Pia dovette sudarsi l’agognato obiettivo contro altri forti giocatori.
Juan Bellon (grande maestro dal 1978) è stato cinque volte campione di Spagna, ha fatto dodici olimpiadi, anche lui è un grande combattente sulla scacchiera. "In ventidue anni non ho mai chiesto patta", dice ridendo.
Non ha molta fiducia nei computer applicati agli scacchi. "Certo con il computer si può diventare anche buoni giocatori, ma un giovane se vuole progredire deve procurarsi un buon trainer. Questa è la strada della maestria. Oggi invece la tecnica ha preso il sopravvento sul genio", afferma amaramente.
In Italia c’è ancora ritardo nello sviluppo degli scacchi: "Da noi - aggiunge Pia - il governo aiuta concretamente tutti gli sport, anche gli scacchi. L’introduzione nelle scuole è fondamentale".
Al City incontriamo anche Sinisa Drazic: "Elogio l’organizzazione del Centurini. Ho girato mezzo mondo, lo sapete, giocando a scacchi, ma una sala come questa non l'avevo mai vista. Magnifica. Sono rimasto molto soddisfatto di Genova e degli organizzatori di questo torneo. Non capita spesso di avere questo tipo di rapporto". Poi racconta che abita a Novi Sad, vicino alla casa di Boskov, e ricorda anche gli orrori dell’ultima guerra.
Laketic commenta la sua gara, da quando lo conosciamo ha sempre la stessa espressione un po’ sconsolata, sia che vinca sia che perda: "Certo ho fatto un buon torneo, peccato quella patta con Lamoureux al penultimo turno, anche se avevo intravisto la vittoria. Con Drazic forse potevo cercare di vincere, ma poi è finita patta. Meglio così… se avessi vinto tutti avrebbero pensato ad una torta".
Il forte e simpatico romeno George Grigore forse non si è espresso al meglio delle sue possibilità (un torneo durissimo, giocatori molto forti), ma ha trovato subito il modo per consolarsi: "Non credevo che Genova fosse così bella, l’anno scorso non avevo avuto il tempo per girarla. Adesso rimango qui ancora per qualche giorno, perchè voglio visitarmi bene la città".
La manifestazione, organizzata in collaborazione con il Comune di Genova, Assessorato alla Comunicazione e Promozione e con il Best Western City hotel, è terminata con la premiazione domenica 23 alle ore 16. Per tutti un arrivederci al 2001.

Classifica finale OPEN A

Giocatore Categ. Elo FIDE o FSI Punti
1 ) Chatalbashev B. BUL GM 2494 FIDE 6.5
2 ) Bellon Lopez J. ESP GM 2421 FIDE 6.5
3 ) Laketic G. YUG IM 2508 FIDE 6.5
4 ) Cramling P. SWE GM 2484 FIDE 6.5
5 ) Grigore G. ROM IM 2508 FIDE 6
6 ) Di Paolo R. M 2299 FIDE 6
7 ) Lamoureux Ch. FRA IM 2348 FIDE 5.5
8 ) Drazic S. YUG IM 2508 FIDE 5.5
9 ) Sbarra M. M 2245 FIDE 5.5
10) Kindsvogel R. GER-M 2200 5.5
11) Strazzeri M. 1N 1756 5
12) Basciu S. CM 2074 FIDE 5
13) Bertino A. 1N 1765 5
14) Lamoureux I. FRA-M 2028 FIDE 5
15) Collareta G. M 2013 FIDE 5
16) Shaban A. CM 2078 FIDE 5
17) Pernigotti C. CM 2199 FIDE 4.5
18) Capurro G. CM 2022 4.5
19) Fornaro A. CM 1825 4.5
20) Di Paolo M. 1N 2088 FIDE 4.5
21) De Angelis F. CM 2042 4
22) Ferri G. 1N 1711 4
23) Berni M. CM 2058 FIDE 4
24) Jablon S. CM 2000 4
25) Zangrando G. 1N 1662 3.5
26) Tedeschi L. 1N 1755 3.5
27) Nicolis C. 1N 1711 3.5
28) Pedemonte C. 1N 2013 FIDE 3.5
29) Fazzuoli M. 1N 1705 3.5
30) Finocchiaro L. 1N 1732 3
31) Baggiani F. 1N 1702 2.5
32) Gianotti G. 1N 1746 2.5
33) Silvestri P. CM 1900 2
34) Pugliese G. 1N 1707 2


Classifica finale OPEN B

Giocatore Categ. Elo FSI Punti
1) Rodriguez A. 2N 1677 7
2) Mercandelli C. 1N 1665 6.5
3) Maiori N. 2N 1600 6
4) Fragni E. 1N 1678 5.5
5) Bavosi M. 2N 1408 5
6) Celli U. 3N 1500 5
6) Paganetto I. 1N 1657 5
7) Mazzetta F. 2N 1567 5
9) Guglielmone L. 1N 1678 5
10) Vallarino G. 3N 1500 5
11) Gardini E. 2N 1600 5
12) Guido G. 1N 1585 5
13) Rivara M. 1N 1612 4.5
14) Mazzolini S. 3N 1479 4.5
15) Roversi S. 2N 1501 4.5
16) Grasso G. 3N 1386 4.5
17) Gualdi D. 3N 1500 4
18) Liberti V. 3N 1500 4
19) Damele S. 1N 1575 4
20) Romani I. 2N 1606 4
21) Diena G. CM 1681 4
22) Tassinari B. 3N 1452 4
23) Tosetto C. 3N 1428 4
24) Latta F. 3N 1509 3.5
25) Gerbi M. 3N 1539 3.5
26) Sordini G. 2N 1462 3.5
27) Bellone G. 2N 1591 3
28) Minì S. 2N 1537 3
29) Fogliani 3N 1455 3
30) Succi A. NC 1400 3
31) Martinengo 3N 1500 3
32) Abbondanza 3N 1500 3
33) Accossano P. 2N 1618 3
34) Muradore A. 3N 1350 2.5
35) Pesce E. NC 1300 2
36) Perrone M. NC 1300 2
37) Montesoro NC 1300 1
38) Conti M. NC 1300 1



MONTECATINI

GUIDO SFIORA LA SECONDA NORMA DI MAESTRO INTERNAZIONALE

Il Festival di Montecatini, che ha visto vincitore nell’open A il cubano-italiano Lexi Ortega (mentre il torneo dei campioni è andato a Ivanchuk), stava per dare una bella soddisfazione allo scacchismo genovese: fino all’ultimo turno il maestro FIDE del Centurini Flavio Guido, grazie ad un ottimo torneo, è stato in corsa per il raggiungimento della seconda norma di maestro internazionale. Ecco due sue partite:

Guido F. (2303) - Grigore G. (2508) [B22]
Open A Montecatini Terme (7), 04.08.2000

1.e4 c5 2.Cf3 Cc6 3.c3 d5 4.exd5 Dxd5 5.d4 Cf6 6.Ae2 cxd4 7.cxd4 e6 8.0-0 Ae7 9.Cc3 Dd6 10.Cb5 Dd8 11.Af4 Cd5 12.Ag3 0-0 13.Ac4 a6 14.Axd5 axb5 15.Ae4 b4 16.Dc2 h6 17.Tfd1 Ta5 18.Db3 Db6 19.Tac1 Td8 20.Axc6 bxc6 21.Ce5 Ag5 22.Txc6 Db7 23.Dc2 Ad7 24.Cxd7 Txd7 25.Tc8+ Td8 26.Tc4 Txa2 27.Db3 Da6 28.Txb4 Ta1 29.h3 Ae7 30.Tb8 Txd1+ 31.Dxd1 Txb8 32.Axb8 Db5 33.Ae5 Dxb2 34.Dg4 ½-½

Pantaleoni C. (2201) - Guido F. (2303) [E18]
Open A Montecatini Terme (5), 01.08.2000

1.c4 e6 2.g3 d5 3.Ag2 Cf6 4.Cf3 Ae7 5.0-0 0-0 6.d4 b6 7.Cc3 Ab7 8.Ce5 Ca6 9.a3 c5 10.dxc5 bxc5 11.Dc2 Dc8 12.Af4 Td8 13.h4 Cc7 14.Af3 Ad6 15.Tfd1 Cce8 16.cxd5 exd5 17.Cb5 Ab8 18.Tac1 a6 19.Cc3 De6 20.Cd3 De7 21.Axb8 Taxb8 22.Cf4 Cc7 23.Ca4 c4 24.e3 Td6 25.Cc3 De5 26.Cce2 Ac8 27.Cd4 Tdb6 28.b3 Txb3 29.Cxb3 Txb3 30.Tb1 Af5 31.e4 dxe4 32.Td8+ Cce8 33.Txb3 cxb3 34.Dxb3 exf3 35.Dxf3 De1+ 36.Rg2 Ae4 0-1



GRAND PRIX GIUGNO: DI PAOLO IN FORMISSIMA

Un Di Paolo scatenato ha vinto la gara del grand prix del mese di giugno. Non ha avuto praticamente avversari, realizzando l’en plein e distaccando di un punto e mezzo l’immediato inseguitore, il cm Michele Mollero. Al terzo posto un sorprendente De Lerma ha preceduto Flavio Guido, Poli e Bavosi, il quale, con il suo ottimo sesto posto, ha realizzato il suo migliore risultato di sempre al grand prix.

1) Di Paolo 7/7 M 12) Berni 3,5 CM
2) Mollero 5,5 CM 13) Pugliese 3,5 1N
3) De Lerma 4,5 2N 14) Buzzoni E. 3,5 NC
4) Guido F. 4,5 MF 15) Gianotti 3 1N
5) Poli 4,5 1N 16) Rauch 3 NC
6) Bavosi 4,5 2N 17) Rivara 2,5 1N
7) Di Liberto 4 CM 18) Nicolis 2,5 1N
8) Astengo 4 CM 19) Guido G. 2,5 1N
9) Shaban 3,5 CM 20) Pesce 2,5 NC
10) Liberti 3,5 3N 21) Conti 1 NC
11) Bertino 3,5 1N 22) Buzzoni M. 0,5 NC


Alan Rodriguez, confermando un ottimo stato di forma che lo ha poi portato a dominare il festival di Genova nell’open B, ha vinto il torneo week end organizzato dal circolo di Santa Sabina, valido per le promozioni alla terza categoria nazionale. Al secondo posto Maiori. Enrico Gardini è stato promosso in seconda nazionale a San Martino di Castrozza.
Complimenti a tutti!


Definizioni (scegli la tua):

1. Il gioco degli scacchi è un'arte. (Gary Kasparov)
2. Il gioco degli scacchi fa parte senza dubbio dello stesso genere di arte cui appartengono la pittura e la scultura. (Josè Raul Capablanca)
3. Il gioco degli scacchi è l'arte della battaglia per la vittoriosa battaglia dell'arte. (Tartakower)
4. Il gioco degli scacchi è l'arte che esprime la scienza della logica. (Michail Botvinnik)
5. Il gioco degli scacchi è un'arte celata sotto forma di gioco. (Enciclopedia Sovietica)
6. Il gioco degli scacchi è tutto: arte, scienza e sport. (Anatoly Karpov)
7. Il gioco degli scacchi non è fatto solo di conoscenza e di logica. (Alexander Alekhine)
8. Il gioco degli scacchi è un gioco. (Boris Spassky)
9. Il gioco degli scacchi è solo un gioco, niente ha a che fare con la scienza... o l'arte.(Emanuel Lasker)
10. Il gioco degli scacchi è troppo difficile per essere un gioco e non è abbastanza serio per essere una scienza o un'arte. (Napoleone)
11. Il gioco degli scacchi è un gioco collerico ed irascibile, addirittura oltraggioso per chi perde per uno scacco matto. (Robert Burton)
12. Gli scacchi sono una tortura della mente. (Kasparov)
13. Il gioco degli scacchi è sia una cosa saggia, sia una pazzia filosofica. (Giacomo I)
14. Il gioco degli scacchi è un perenne pentimento. (Stephen Leacock)
15. Il gioco degli scacchi è uno spreco di cervelli. (Sir Walter Scott)
16. Il gioco degli scacchi è un insieme di mosse sbagliate. (Andy Soltis)
17. Il gioco degli scacchi non è un gioco, ma una malattia. (Sir Henry Campbell-Bannerman)
18. Il gioco degli scacchi è una cura per il mal di testa. (John Maynard Keynes)
19. Il gioco degli scacchi è uno sport. (Ray Keene)
20. Il gioco degli scacchi è uno sport. Uno sport violento. (Marcel Duchamp)
21. Il gioco degli scacchi è immaginazione. (David Bronstein)
22. Il gioco degli scacchi è lavoro. (Walter Browne)
23. Il gioco degli scacchi è un bagno freddo per il cervello. (Andrew Bonar Law)
24. Il gioco degli scacchi è una forma di produzione mentale. (Sigbert Tarrasch)
25. Il gioco degli scacchi è il metro di giudizio dell'intelligenza. (Johann Wolfgang von Goethe)
26. Il gioco degli scacchi non è per anime timorose. (Wilhelm Steinitz)
27. Il gioco degli scacchi è una potente arma di cultura intellettuale. (Slogan del Congresso dell'Unione Sovietica del 1924)
28. Il gioco degli scacchi è una battaglia contro l'errore. (Johannes Zukertort)
29. Il gioco degli scacchi è la fiaba delle 1001 scemenze.(Tartakower)
30. Il gioco degli scacchi è la sublimazione della lotta per eccellenza. (Anthony Saidy e Norman Lessing)
31. Il gioco degli scacchi è... la pantomima di una storia di famiglia e del dramma di Edipo. (Alexander Cockburn)
32. Il gioco degli scacchi è una cortesia tra due uomini con un considerevole coinvolgimento dei loro ego. (Reuben Fine)
33. Il gioco degli scacchi è un passatempo farcito di tensione e di emozione. (Anthony Saidy e Norman Lessing)
34. Il gioco degli scacchi è costituito da pezzi che si muovono mangiandosi l'un l'altro. (Marcel Duchamp)
35. Il gioco degli scacchi è una lingua internazionale. (Edward Lasker)
36. Il gioco degli scacchi è un aeroporto dove non decolla nessuno. (Frank Vigor Morley)
37. Il gioco degli scacchi non è una scienza. (Henri Poincarè)
38. Il gioco degli scacchi è il gioco più eccitante che ci sia. (Irving Chernev)
39. Il gioco degli scacchi è il gioco più interessante che esista. (Lothar Schmid)
40. Il gioco degli scacchi è il gioco che conferisce più onore all'intelletto umano. (Voltaire)
41. Il gioco degli scacchi è una delle più nobili invenzioni della mente umana. (Cyril Edwin Mitchinson Joad)
42. Il gioco degli scacchi è il più bello e il più logico di tutti. (Mme de Sevignè)
43. Il gioco degli scacchi è il più leale tra i giochi. (Isaac Bashevis Singer)
44. Il gioco degli scacchi è un piacevole intrattenimento. (Leo Tolstoj)
45. Il gioco degli scacchi è un costante esercizio per la mente. (Thomas Cogan)
46. Il gioco degli scacchi non è solo un futile divertimento... la vita stessa è una specie di partita a scacchi. (Ben Franklin)
47. Il gioco degli scacchi è... una serra in cui i frutti del carattere possono maturare meglio che non nella vita. (Edward Morgan Forster)
48. Il gioco degli scacchi è una bella amante. (Bent Larsen)
49. Il gioco degli scacchi è un mistero come le donne. (Cecil Purdy)
50. Il gioco degli scacchi è vanità. (Alexander Alekhine)
51. Il gioco degli scacchi è un peccato d'orgoglio. (John Bromyard)
52. Il gioco degli scacchi è la vita. (Bobby Fischer)
53. Il gioco degli scacchi è come la vita. (Boris Spassky)
54. Il gioco degli scacchi è la mia vita. (Victor Korchnoi)
55. Il gioco degli scacchi è la mia vita, ma la mia vita non è solo il gioco degli scacchi. (Anatoly Karpov)
56. Il gioco degli scacchi non è certamente la mia vita. (Tony Miles)
57. Il gioco degli scacchi è la mia vita in miniatura. Gli scacchi sono lotta, gli scacchi sono battaglia. (Gary Kasparov)
58. Il gioco degli scacchi è una lotta. (Emanuel Lasker)
59. Il gioco degli scacchi è un gioco di combattimento che è puramente intellettuale ed esclude il caso. (Richard Reti)
60. Il gioco degli scacchi è un gioco di guerra. (Anthony Saidy e Norman Lessing)
61. Il gioco degli scacchi è una prova di volontà. (Paul Keres)
62. Il gioco degli scacchi è la mossa di un cavaliere mascherato. (Tartakower)
63. Gli scacchi sono l'arte della ragione umana. (Gustavus Selenus)
64. Il gioco degli scacchi è una lotta contro se stessi. (Gligoric)
65. Gli scacchi sono un grosso regalo alla gente... (Portisch)
66. L'essenza degli scacchi è pensare su che cosa sono gli scacchi.(David Bronstein)
67. Gli scacchi sono la palestra della mente. (Pascal)
68. Il gioco degli scacchi è l'arte di analizzare. (Michail Botvinnik)
69. Il perdente è sempre in errore. (Panov)
70. Una sola cattiva mossa ne annulla 40 buone. (Horowitz)
71. Un buon giocatore è sempre fortunato. (Capablanca)
72. Non ci sono eroi negli scacchi. (Cory Evans)
73. Odio chiunque mi batta. (Lisa Lane)
74. Gli scacchi sono una maledizione per l'uomo (Chess is a curse upon a man). (H.G. Wells)
75. Più divento vecchio e più valuto i pedoni. (Paul Keres)
76. Preferirei avere un pedone che un dito. (Rueben Fine)
77. La partita più difficile da vincere è una partita vinta. (Emanuel Lasker)
78. In realtà la partita più difficile da vincere è una partita persa. (Dr. Dave)
79. Ci sono due tipi di sacrifici: quelli corretti e i miei. (Tal)
80. Gli scacchi si giocano con la mente e non con le mani! (Renaud e Kahn)




PARTITE DELL’VIII FESTIVAL DI GENOVA

Cramling,P (2484) - Grigore,G (2508) [E71]
1.d4 Cf6 2.c4 g6 3.Cc3 Ag7 4.e4 d6 5.h3 0-0 6.Ag5 Cbd7 7.Cf3 e5 8.d5 h6 9.Ae3 Cc5 10.Cd2 a5 11.Ae2 Ce8 12.g4 f5 13.exf5 gxf5 14.Tg1 e4 15.gxf5 Dh4 16.Cb3 Cxb3 17.axb3 Axf5 18.Ag4 Ag6 19.Ae6+ Rh7 20.Dg4 Dxg4 21.hxg4 Axc3+ 22.bxc3 Cg7 23.Ad7 Tf7 24.Ab5 b6 25.Th1 h5 26.Rd2 Taf8 27.Th2 Tf3 28.Tg1 Ae8 29.Axe8 Txe8 30.Ad4 Tef8 31.Th4 T8f7 32.Ae3 Te7 33.Re2 Tef7 34.Tg2 Te7 35.gxh5 Cf5 36.Txe4 Txe4 37.Rxf3 Cxe3 38.fxe3 Th4 39.Tg4 Th2 40.Te4 Tb2 41.Te7+ Rh6 42.Txc7 Txb3 43.Tc6 a4 44.Txd6+ Rxh5 45.Td8 a3 46.d6 Tb1 47.d7 a2 48.Th8+ 1-0


Chatalbashev (2494) - Cramling (2484)
1.d4 Cf6 2.Cf3 d5 3.c4 c6 4.e3 Af5 5.Cc3 e6 6.Ad3 Axd3 7.Dxd3 Cbd7 8.0-0 Ab4 9.Ad2 a5 10.a3 Ae7 11.b4 0-0 12.bxa5 Txa5 13.a4 Ta7 14.Tab1 Ad6 15.Tb3 Da8 16.Tfb1 Tb8 17.cxd5 exd5 18.Df5 Te8 19.Dc2 b6 20.g3 h6 21.Ch4 Ce4 22.Cxe4 Txe4 23.a5 bxa5 24.Tc3 Ta6 25.Tcb3 Ta7 26.Tc3 Tc7 27.Da4 c5 28.Cf5 Af8 29.Tb5 Ta7 30.f3 cxd4 31.Cxd4 Te8 32.Cc6 Ta6 33.Txa5 Txa5 34.Dxa5 Dxa5 35.Cxa5 Ab4 36.Tc2 Axa5 37.Axa5 Txe3 38.Td2 Txf3 39.Txd5 Cf6 40.Td4 Tf5 41.Ad2 h5 42.h3 Td5 43.Txd5 Cxd5 44.Rg2 f6 45.g4 hxg4 46.hxg4 Rf7 47.Rf3 Re6 48.Re4 Ce7 49.Ac3 Cc6 50.Rf4 g6 51.Ab2 Ce5 52.Ac3 Cf7 53.Ab2 Cd6 54.Ac3 Cc4 55.Rf3 Ce5+ 56.Rf4 g5+ 57.Rg3 Rd5 58.Ab2 Re4 59.Aa3 Cc4 60.Ae7 Re5 61.Ab4 ½-½


Chatalbashev,B (2494) - Basciu,S (2074) [A46]
1.d4 Cf6 2.Cf3 e6 3.Ag5 h6 4.Ah4 c5 5.e3 Ae7 6.Cbd2 b6 7.Ad3 Ab7 8.0-0 d6 9.c3 0-0 10.De2 Cbd7 11.a4 a6 12.e4 Ch5 13.Ag3 Cxg3 14.hxg3 Cf6 15.Tfe1 Te8 16.e5 Ch7 17.Cc4 d5 18.Ce3 Cg5 19.Cxg5 Axg5 20.f4 Ae7 21.Dh5 Af8 22.Cg4 Ac8 23.Rf2 De7 24.Th1 Ad7 25.Th4 cxd4 26.Cf6+ Rh8 27.Dg5 1-0


Cramling P (2484) - Lamoureux Ch. (2348)
1.d4 e6 2.c4 d5 3.Cf3 Cf6 4.Cc3 c6 5.Ag5 Cbd7 6.e3 Ae7 7.Dc2 0-0 8.0-0-0 Te8 9.h4 Cf8 10.Rb1 a6 11.Ce5 C6d7 12.Axe7 Dxe7 13.f4 f6 14.Cf3 b5 15.cxd5 exd5 16.Ad3 Cb6 17.The1 Dd6 18.Tc1 Ae6 19.g3 Ag4 20.Ch2 Ad7 21.g4 Tac8 22.g5 c5 23.dxc5 Txc5 24.Df2 b4 25.Ce2 Txc1+ 26.Cxc1 d4 27.e4 Cg6 28.Ce2 Ab5 29.Axb5 axb5 30.Dxd4 Dxd4 31.Cxd4 fxg5 32.fxg5 Cxh4 33.e5 Cc4 34.e6 Cd6 35.Te5 Cg6 36.Td5 Cc4 37.Txb5 Td8 38.Chf3 h5 39.gxh6 gxh6 40.Txb4 Ce3 41.Tb3 Cd5 42.Cf5 h5 43.Tb7 Tf8 44.C3d4 Rh8 45.e7 Te8 46.Cc6 1-0


Drazic (2508) - Collareta (2013)
1.d4 d5 2.Cf3 Cf6 3.c4 c6 4.e3 a6 5.b3 Ag4 6.Cbd2 e6 7.Ad3 Ad6 8.Ab2 0-0 9.0-0 Cbd7 10.Tc1 Db8 11.h3 Axf3 12.Dxf3 e5 13.cxd5 cxd5 14.e4 exd4 15.exd5 Ah2+ 16.Rh1 Df4 17.Tcd1 Ce5 18.De2 Tfe8 19.Ce4 Cxd3 20.Cxf6+ Dxf6 21.Dxd3 Ad6 22.Axd4 Df4 23.g3 Dh6 24.Rg2 f5 25.Dxf5 Te7 26.Ae3 Dg6 27.Dxg6 hxg6 28.Td3 Tae8 29.Tc1 Td7 30.Tc4 Rf7 31.Rf3 Rf6 32.h4 Rf7 1-0


Strazzeri,M (1756) - Kindsvogel,R (2200) [C05]
1.e4 e6 2.d4 d5 3.Cd2 Cf6 4.e5 Cfd7 5.Ad3 b6 6.f4 Aa6 7.Axa6 Cxa6 8.Cgf3 Ae7 9.0-0 g6 10.Tf2 c5 11.c3 b5 12.Cf1 Db6 13.Ae3 c4 14.g4 h5 15.f5 gxf5 16.gxf5 Tg8+ 17.Rh1 exf5 18.Cg3 Dg6 19.Dc2 f4 20.Axf4 Dxc2 21.Txc2 h4 22.Cf5 Tg4 23.Ah6 b4 24.Tg1 Txg1+ 25.Cxg1 b3 26.axb3 cxb3 27.Tf2 Cc7 28.Cg7+ Rd8 29.Txf7 Af8 30.Ag5+ Rc8 31.e6 1-0


SCACCOMATTO:

P.za Giustiniani 7/2 - Tel: 2477648 - 03475550662
Email: marcofaggiani@libero.it
http://members.xoom.it/Centurini//
Redazione: M. Faggiani, R. Strazzeri