Notiziario mensile del
Circolo Scacchistico Genovese L. Centurini
Numero 48 Aprile 2000 - Anno V

32° campionato a squadre:

I RAGAZZI DEL CIRCOLO PROMOSSI IN SERIE B!

IN SERIE A2 CENTURINI SECONDO

Domenica 16 aprile è terminato il campionato a squadre, con lo svolgimento del quinto turno di gioco. In serie A2 la nostra rappresentativa, con gli ultimi due risultati (vittoria contro il DLF Savona e pareggio a Torino contro la Subalpina) riesce a portarsi nel suo girone in seconda posizione, superando Genova Scacchi, a parità di punti individuali, per il miglior "score" realizzato in prima scacchiera. Ha vinto il girone la squadra di Vallemosso, con quattro vittorie e un pareggio.
I nostri hanno avuto una partenza non troppo fortunata, ma hanno saputo comunque riprendersi con grinta e spirito di squadra. Peccato, perché se non fosse stato per i primi due turni (quando si è raggranellato un solo punto), si sarebbe potuto ragionevolmente sperare in qualcosa di più. Ma già si fanno, insieme al capitano Poli, programmi per il prossimo anno e ci si guarda intorno per rafforzare il team, che già conta oggi su due forti maestri come Guido e Di Paolo. Massa e Shaban costituiscono altri due punti fermi, mentre Di Caro e Pernigotti (che erano all’esordio in serie A2) hanno potuto fare quest’anno una bella esperienza che servirà loro per il futuro.
In serie C la squadra capitanata da Roberto Strazzeri ha visto come assoluti protagonisti Marco Strazzeri, Andrea Bertino ed Alan Rodriguez. La squadra ha conquistato la serie B con un turno d’anticipo. L’impresa è ancora più rimarchevole se si pensa che le vittorie sono sempre venute dalle prime tre scacchiere, in cui i nostri terribili ragazzi hanno sempre dato, con entusiasmo, il meglio di se stessi (e la sconfitta dell’ultimo turno ad Albenga non appanna certo il rendimento complessivo della compagine).
Naturalmente si tratterà il prossimo anno, in serie B, di consolidare la formazione con gli opportuni innesti per renderla competitiva nella nuova serie. Al secondo posto del girone la squadra di Nervi, che ha pagato per la penalizzazione di un punto inferta all’inizio del campionato per un comportamento scorretto tenuto l’anno scorso.
Purtroppo, a sorpresa, l’altra nostra squadra di serie C è stata inopinatamente retrocessa. Nell’ultimo turno, una combinazione imprevista e sfavorevole di risultati (vittoria di S. Sabina su Savona e nostra sconfitta a Nervi) ha condannato la nostra formazione. Non facciamo drammi: una squadra in promozione potrebbe rappresentare un’utile palestra di gioco il prossimo anno per una nuova leva di giocatori del Centurini.
Nel complesso il bilancio della nostra partecipazione al 32° campionato è stato soddisfacente, considerando non solo la promozione in serie B di una nostra squadra, ma anche, particolare a cui diamo la massima importanza, per la lealtà sportiva e la correttezza che ha sempre contraddistinto i nostri giocatori in tutte le occasioni.

Serie A2 Classifica finale

1 Vallemosso 9 13
2 Centurini GE 6 10,5
2 Genova Scacchi 6 10,5
4 DLF Savona 4 9
5 SS Torinese 3 8,5
6 Subalpina TO 2 8,5


4º Turno 02/04/00 ore 14,30
SUBALPINA
Grinza A.
Fabbri M.
Scotti U.
Rovito G.C.
GENOVA SCACCHI
Kreuzer M.
Mollero M.
Astengo M.
Durdevic R.
2 - 2
0 - 1
0 - 1
1 - 0
1 - 0
VALLEMOSSO
Qendro L.
Rodighiero G.
Ubezio M.
Giordani M.
SS TORINESE
Maccagno G.C.
Fuggetta L.
Mordiglia R.
Ricca R.
3 - 1
1 - 0
1 - 0
0 - 1
1 - 0
CENTURINI GE
Guido F.
Di Paolo R.
Shaban A.
Massa G.
DLF SAVONA
Collareta G.
Molinari M.
Tedeschi L.
Tedeschi P.
3 - 1
1 - 0
1 - 0
0 - 1
1 - 0

Si doveva vincere e si è vinto, contro Savona. Il match è sempre stato nelle nostre mani, anche se qualche… batticuore non è mancato nel finale.

5º Turno 16/04/00 ore 14,30
DLF SAVONA
Collareta G.
Molinari M.
Tedeschi L.
Tedeschi P.
SUBALPINA TORINO
Grinza A.
Fabbri M.
Scotti U.
Rovito G.C.
2,5 - 1,5
patta
1 - 0
0 - 1
1 - 0
SS TORINESE
Maccagno G.C.
Fuggetta L.
Mordiglia R.
Magnifico G.
CENTURINI GE
Di Paolo R.
Massa G.
Pernigotti C.
Di Caro F.
2 - 2
0 - 1
1 - 0
patta
patta
GENOVA SCACCHI
Kreuzer M.
Mollero M.
Astengo M.
Durdevic R.
VALLEMOSSO
Qendro L.
Rodighiero G.
Ubezio M.
Giordani M.
1,5 - 2,5
patta
1 - 0
0 - 1
0 - 1

Ormai senza particolari motivi di classifica giochiamo questa bella trasferta con Pernigotti e Di Caro in terza e quarta scacchiera. Ottimo pareggio, con concrete possibilità di vittoria.


Serie C Classifica finale

1 Centurini 1 7 11
2 Modelling 6 11,5
3 Santa Sabina 5 9,5
3 Scacchi Club Albenga 5 9,5
5 Centurini 2 4 10
6 DLF Savona 2 8,5

La squadra Ge-Modelling ha ricevuto un punto di penalità.


4º Turno 02/04/00 ore 14,30
Centurini 2 GE DLF Albenga 2 - 2
Centurini 1 GE S. Sabina GE 2,5 – 1,5
DLF Savona Modelling GE 2 - 2

Centurini 1 – S. Sabina
Bertino – Arkel 1-0
Strazzeri – Finocchiaro 1/2
Rodriguez – Gerbi 1-0
Cogliandro – Maiori 0-1

Centurini 2 - Albenga
Fazzuoli – Saccone 1/2
Faggiani – Carzolio 1/2
Roversi – Mercandelli 1/2
Gardini – Lupini 1/2

Centurini 1 vince in scioltezza sulle prime tre scacchiere e prosegue la sua marcia verso la promozione. Centurini 2 raggiunge il meritato pareggio. Esordio di Gardini, con una bella patta, in campionato a squadre. Roversi è ancora imbattuto.

5º Turno 16/04/00 ore 14,30
Modelling GE Centurini 2 GE 2,5 - 1,5
S. Sabina GE DLF Savona 2,5 - 1,5
DLF Albenga Centurini 1 GE 2,5 - 1,5

DLF Albenga – Centurini 1
Tagliano – Bertino 1/2
Saccone – Strazzeri 1-0
Carzolio - Rodriguez 0-1
Mercandelli – Cogliandro 1-0

Modelling – Centurini 2
Del Regno – Rivara 1-0
Avolio – Fazzuoli 0-1
Romani – Pugliese 1/2
Brugnolo – Roversi 1-0

Centurini 1 non supera Albenga, che riesce così a salvarsi. Centurini 2 fa qualche errore di troppo, che paga a caro prezzo.




FESTIVAL DI LUGLIO AL DUCALE: IL PROSSIMO GRANDE APPUNTAMENTO DEL CENTURINI

Ci stiamo avvicinando a grandi passi all’appuntamento scacchistico dell’anno: il festival internazionale di Palazzo Ducale, dal 15 al 23 luglio.
Non è qui il caso di elencare il lunghissimo numero di grandi maestri e maestri internazionali che in qualche modo ci hanno contattati per potere essere invitati alla manifestazione. Alla fine, saranno almeno otto i giocatori di elevatissimo livello internazionale che parteciperanno al torneo: dal grande maestro Pia Cramling (che appena terminato il campionato svedese, lottando contro il tempo, volerà con l’aereo da Stoccolma per non mancare all’appuntamento con i suoi amici genovesi), il gm spagnolo Juan Bellon, il gm greco Spyridon Skembris, il gm jugoslavo Dragan Kosic, il mi Laketic (vincitore dell’ultimo week end del Centurini). A questi si aggiungeranno sicuramente altri giocatori, che stiamo già contattando e di cui non mancheremo di informarvi. Intanto l’organizzazione sta operando per curare tutti i dettagli del festival.
La splendida sede di gioco, il potere partecipare a quello che sarà l’evento scacchistico più importante dell’anno, con la possibilità di ottenere promozioni e confrontarsi con giocatori provenienti da tutte le parti d’Italia e dall’estero, costituiscono più che validi motivi per iscriversi al torneo. Le partite si svolgeranno nel pomeriggio dalle ore 16, sulla distanza delle cinque ore di gioco, una cadenza che permetterà a tutti di mettere in gioco le proprie capacità scacchistiche e apprezzare fino in fondo il gusto di una partita sui tempi lunghi.
Non dimentichiamo gli importanti sponsor della manifestazione: il Comune di Genova, assessorato allo sport e spettacolo, e il Best Western City Hotel di via S. Sebastiano.
Come tutti ricordano, l’ultimo festival internazionale organizzato dal Circolo è datato 1994, quando al centro civico di Sampierdarena il giovane tedesco Daniel Berg vinse la competizione.
Dopo avere organizzato in questi anni altri importanti appuntamenti scacchistici (vedi il torneo delle circoscrizioni e il triangolare internazionale), quest’anno completiamo l’offerta con questo torneo di livello internazionale. E ricordiamo anche che la V edizione del torneo delle circoscrizioni e la IV del triangolare non mancheranno anche quest’anno. Si svolgeranno infatti alla fine di settembre.


BERTINO ALLE SEMIFINALI DEL CAMPIONATO ITALIANO

Il 24-26 marzo si è giocato a Prà il campionato regionale, valevole anche come quarto di finale del campionato italiano assoluto. Ha vinto il CM Marcello Astengo. Al secondo posto il nostro Andrea Bertino, che ha preceduto Nikolajevic.
La bella prestazione di Andrea gli consente di partecipare così alla semifinale del campionato individuale che si svolgerà a Torino, con l’organizzazione della Società Scacchistica Torinese, dal 18 al 25 giugno. Nessuna novità regolamentare rispetto agli ultimi due anni, tranne l’ammissione anche di chiunque si fregi dei titolo di Maestro.

FORZA ANDREA!



LE MANI DI GUIDO SUL GRAND PRIX

1) Guido F. MF 6,5 su 7 16) Di Caro F. 1N 3,5
2) Mollero CM 5,5 17) Bruschi 1S 3,5
3) Berni CM 5 18) Rauch NC 3,5
4) Piccardo M 5 19) Roversi 2N 3
5) Massa CM 5 20) Bavosi 2N 3
6) Shaban CM 4,5 21) Rossi Cassani 3N 3
7) Rivara 1N 4,5 22) Guido G. 1N 2,5
8) Baggiani 1N 4 23) Sanguineti 3N 2,5
9) Pernigotti CM 4 24) Volpara 3N 2,5
10) Gianporcaro NC 4 25) Gonzales NC 2,5
11) Nicolis 1N 4 26) Severini 1S 2,5
12) Gardini 3N 4 27) Meo 3N 2,5
13) Poli 1N 3,5 28) Succi NC 2
14) Gianotti 1N 3,5 29) Buzzoni E. NC 2
15) Rodriguez 2N 3,5 30) Buzzoni M. NC 0

Flavio Guido si è aggiudicato il grand prix semilampo di marzo. Al secondo posto Mollero. Al terzo Mauro Berni, che ha pattato con il vincitore all’ultimo turno, precedendo in classifica Piccardo e Massa.
Fra le categorie nazionali buona prova di Rivara e Baggiani, giunti settimo e ottavo. Bravo anche Gianporcaro (NC) che, visibilmente soddisfatto, ha terminato al decimo posto.
Flavio era alla sua prima partecipazione nel Grand Prix 2000 e tutto lascia prevedere che anche quest’anno non intenda cedere ai suoi agguerriti avversari la corona della competizione semilampo.



Scacco al re nel nome di Mazzini!
E vince Marco Strazzeri

Successo, domenica 9 aprile, del primo torneo scacchistico intitolato al patriota e uomo politico Giuseppe Mazzini, organizzato dal Museo del Risorgimento in collaborazione con il Circolo Centurini.
Nella domenica ecologica, terza della serie voluta dal ministero dell’ambiente, il torneo svoltosi all’interno dell’Istituto Mazziniano di via Lomellini ha registrato la partecipazione di ben 54 giocatori. Consistente la partecipazione giovanile, il più piccolo partecipante, Castelli, aveva 10 anni. Da rimarcare anche la presenza di due giocatori dell’ASCI, Pugliese ed Acossano, che hanno conseguito un buon piazzamento finale.
La gara, che ha esaurito il numero massimo di iscrizioni possibili, si è svolta sulla distanza dei cinque turni di gioco, a cadenza semilampo.
Ha vinto il nostro socio Marco Strazzeri, quattordici anni, che con grinta e freddezza degna di un maestro ha totalizzato l’en plein di cinque punti su cinque. Ha superato per spareggio tecnico l’ottimo Mauro Berni, che non ha potuto incontrarsi con il vincitore a causa del numero limitato dei turni di gioco. Terzo Silvestri con quattro punti: un gradito ritorno alle gare quello di Paolo, che non ha mai il tempo sufficiente da dedicare agli scacchi, ma che è sempre presente nelle iniziative pubbliche del Circolo.
Sempre a quattro punti seguono Sciacca, Pugliese, Di Liberto, Camagna e Cogliandro. Ha arbitrato con competenza e precisione Sergio Nanni.
Nel corso della bella manifestazione si è svolta una visita guidata al museo che espone, tra le altre cose, anche la scacchiera personale di Giuseppe Mazzini. La scacchiera, completa di pezzi, appartenne a Mazzini durante gli anni giovanili trascorsi a Genova. Rimase nella casa della sorella Antonietta e fu lasciata in dono al museo nel 1933 dai pronipoti di lei.
Mazzini era infatti un appassionato giocatore di scacchi e spesso, nelle serate della sua vita d’esilio, amava sfidare gli amici nella consueta partita, anche se perdeva con assoluta regolarità, come risulta dalla testimonianza di un certo Pietro Arata, anch’egli esule a Londra nel 1845, che in un libro della sua biblioteca annotò: "Io ho comprato quest’opera a Londra nel 1845 per invito fattomene da Giuseppe Mazzini che viveva allora profugo a Londra, dove giocando insieme a scacchi gli diedi sempre scacco matto".
Una curiosità è costituita dalle scritte scherzose visibili sul fondo dell’astuccio porta pezzi, che rappresentano probabilmente la goliardica descrizione di una partita a scacchi tra il giovane avvocato Mazzini (Pippo) e alcuni suoi compagni di Università. Fra questi amici c’è anche Jacopo Ruffini, che fu il più caro e fedele amico di Mazzini. Posto a capo della Giovine Italia venne arrestato a Genova nel 1833 e rinchiuso in una segreta di Palazzo Ducale, dove si suicidò per timore di essere costretto, sotto tortura, a rivelare i nomi dei suoi compagni.
Tornando al torneo scacchistico di Mazzini, partecipanti e organizzatori si sono dichiarati ampiamente soddisfatti per questo interessante intreccio di scacchi, storia e cultura e per la buona riuscita della manifestazione, che si auspica possa essere solo la prima di una lunga serie.

Classifica finale

1) Strazzeri M. 1N 5 13) Guglielmone 1N 3
2) Berni CM 5 14) Acossano 2N 3
3) Silvestri CM 4 15) Rivara 1N 3
4) Sciacca CM 4 16) Roversi 2N 3
5) Pugliese 1N 4 17) Succi NC 3
6) Di Liberto CM 4 18) Cardiano NC 3
7) Camagna NC 4 19) Benedetti NC 3
8) Cogliandro 2N 3,5 20) Bavosi 2N 3
9) Gianotti 1N 3,5 21) Cassani NC 3
10) Nicolis 1N 3,5 22) Starrantino NC 3
11) Latta 2N 3,5 23) Meo 3N 3
12) Gonzales NC 3,5 24) Gardini 3N 2,5

Seguono altri 30 giocatori




TORNEO ASCI: 1° ANTONINI 2° PUGLIESE 3° ACOSSANO

Bella prestazione dei genovesi al campionato nazionale semilampo ASCI (Associazione Scacchisti Ciechi Italiani), disputato a Rimini, all’hotel Vienna i giorni 1 e 2 aprile 2000. Ha vinto il pesarese Antonini con 7,5 su 8, ma alle sue spalle si sono classificati il nostro Franco Pugliese e Acossano, entrambi con 6,5 punti.




REGOLAMENTO ORGANICO FEDERALE

Riportiamo in stralcio l'editoriale del presidente federale Alvise Zichichi che compare sull’ultimo numero di SCACCHITALIA, quasi interamente dedicato al Regolamento Organico Federale.

"La Federazione Scacchistica Italiana si trova di nuovo di fronte ad una serie di scadenze importanti e pressanti. In primo luogo deve provvedere all'approvazione delle modifiche statutarie richieste dal decreto Melandri e dal nuovo statuto CONI, ratificato definitivamente dal Consiglio Nazionale dello stesso il 26 marzo scorso.
Detta approvazione, in sede di Assemblea Straordinaria e successivamente almeno in sede CONI (oltre che in sede governativa, essendo Ente Morale), dovrebbe avvenire entro 180 giorni da tale data (cioè presumibilmente entro il 26 settembre p.v.) e ciò consentirebbe alla F.S.I. di indire successivamente le elezioni con le nuove regole statutarie e di avanzare contestualmente richiesta al CONI per il riconoscimento quale Federazione Sportiva Nazionale. Naturalmente in un periodo convulso come questo, in ambito CONI, non è dato sapere quale esito riceverà tale richiesta.
In ogni caso, la F.S.I. per mantenere almeno la qualifica di Disciplina Sportiva Associata dovrà provvedere al massimo entro un anno da detta data alle modifiche statutarie di cui sopra ed alle elezioni con le nuove regole.
Proprio a tal fine è stata indetta per l'11 giugno (seconda convocazione) l'Assemblea Nazionale a Milano sia in sede Ordinaria (per l'approvazione dei bilanci e della relazione tecnico-morale e finanziaria) che in sede Straordinaria (per le modifiche statutarie richieste dal CONI e per quelle imposte dalle disposizioni fiscali 96 del 1997 e successive - in materia di Enti no profit).
Naturalmente per poter svolgere in modo ordinato l'Assemblea (ivi compresa la comunicazione analitica alle Società, entro i termini statutariamente prescritti per le Assemblee Straordinarie, delle modifiche statutarie proposte) e per il normale funzionamento federale è necessario disporre di apposite norme regolamentari conformi allo statuto ultimamente entrato in vigore.
Ecco perché la presidenza della FSI, non avendo ricevuto assicurazione di una rapida approvazione da parte del CONI (a causa dei molteplici ed urgenti adempimenti legali allo stesso richiesti in conseguenza del decreto Melandri) del testo del Regolamento Organico ultimamente inviato e modificato in base alle loro osservazioni, ha disposto con provvedimento d'urgenza l'immediata pubblicazione ed entrata in vigore di tale testo. Ciò in considerazione anche del fatto che in ogni caso tale Regolamento è pur sempre provvisorio, in quanto, a parte le eventuali ulteriori modifiche che ci venissero in seguito suggerite dal CONI, sarà comunque necessario adeguare lo stesso alle nuove disposizioni statutarie non appena il nuovo Statuto sarà approvato".



LE PIÙ BELLE DEGLI ANNI NOVANTA

Abbiamo selezionato ventuno partite, quelle che sono per noi le piu belle partite giocate a scacchi negli ultimi dieci anni. Naturalmente la scelta è opinabilissima e soggettiva, ma si tratta comunque di partite di grandissimo livello, e pensiamo di fare cosa gradita pubblicarle per i nostri soci. In questo numero pubblichiamo le prime cinque.

Topalov - Shirov
Linares, 1998

1.d4 Cf6 2.c4 g6 3.Cc3 d5 4.cxd5 Cxd5 5.e4 Cxc3 6.bxc3 Ag7 7.Ab5+ c6 8.Aa4 0-0 9.Ce2 Cd7 10.0-0 e5 11.f3 De7 12.Ae3 Td8 13.Dc2 Cb6 14.Ab3 Ae6 15.Tad1 Cc4 16.Ac1 b5 17.f4 exd4 18.Cxd4 Ag4 19.Tde1 Dc5 20.Rh1 a5 21.h3 Ad7 22.a4 bxa4 23.Aa2 Ae8 24.e5 Cb6 25.f5 Cd5 26.Ad2 Cb4 27.Dxa4 Cxa2 28.Dxa2 Axe5 29.fxg6 hxg6 30.Ag5 Td5 31.Te3 Dd6 32.De2 Ad7 33.c4 Axd4 34.cxd5 Axe3 35.Dxe3 Te8 36.Dc3 Dxd5 37.Ah6 Te5 38.Tf3 Dc5 39.Da1 Af5 40.Te3 f6 41.Txe5 Dxe5 42.Da2+ Dd5 43.Dxd5+ cxd5 44.Ad2 a4 45.Ac3 Rf7 46.h4 Re6 47.Rg1 Ah3 48.gxh3 Rf5 49.Rf2 Re4 50.Axf6 d4 51.Ae7 Rd3 52.Ac5 Rc4 53.Ae7 Rb3 0-1


Ivanchuk - Shirov
Wijk aan Zee, 1996

1.d4 d5 2.c4 c6 3.Cc3 Cf6 4.Cf3 e6 5.Ag5 dxc4 6.e4 b5 7.e5 h6 8.Ah4 g5 9.Cxg5 hxg5 10.Axg5 Cbd7 11.exf6 Ab7 12.g3 c5 13.d5 Db6 14.Ag2 0-0-0 15.0-0 b4 16.Ca4 Db5 17.a3 exd5 18.axb4 cxb4 19.Ae3 Cc5 20.Dg4+ Td7 21.Dg7 Axg7 22.fxg7 Tg8 23.Cxc5 d4 24.Axb7+ Txb7 25.Cxb7 Db6 26.Axd4 Dxd4 27.Tfd1 Dxb2 28.Cd6+ Rb8 29.Tdb1 Dxg7 30.Txb4+ Rc7 31.Ta6 Tb8 32.Txa7+ Rxd6 33.Txb8 Dg4 34.Td8+ Rc6 35.Ta1 1-0


Anand - Ivanchuk
Las Palmas, 1996

1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ab5 a6 4.Aa4 Cf6 5.0-0 Ac5 6.Cxe5 Cxe5 7.d4 Cxe4 8.Te1 Ae7 9.Txe4 Cg6 10.c4 0-0 11.Cc3 d6 12.Cd5 Ah4 13.Dh5 c6 14.Txh4 Dxh4 15.Dxh4 Cxh4 16.Cb6 Tb8 17.Af4 Cf5 18.d5 Te8 19.Rf1 h6 20.h3 Te4 21.Ah2 cxd5 22.g4 Txc4 23.Cxc4 dxc4 24.Te1 Ae6 25.gxf5 Axf5 26.Axd6 Axh3+ 27.Rg1 Td8 28.Te8+ Txe8 29.Axe8 Ae6 30.a4 g5 31.a5 Rg7 32.Aa4 Rg6 33.Ad1 Ad5 34.Ac2+ Rf6 35.Ac7 Re6 36.Ah7 Af3 37.Rh2 Rd5 38.Ac2 Ae4 39.Ad1 Rd4 40.Ae2 Ad3 41.Ab6+ Rd5 42.Ad1 f5 43.Rg3 Re5 44.Ac5 Rf6 45.Ah5 f4+ 46.Rh2 1-0


Bischoff - Nogueiras
Havana, 1998

1.c4 c6 2.Cf3 d5 3.e3 Cf6 4.Cc3 e6 5.Dc2 Cbd7 6.b3 Ad6 7.Ae2 0-0 8.Ab2 a6 9.d4 e5 10.0-0-0 e4 11.Cd2 Te8 12.g4 Cf8 13.Tdg1 Ae6 14.h4 b5 15.c5 Ac7 16.g5 C6d7 17.f3 exf3 18.Cxf3 f5 19.Rb1 b4 20.Cd1 Cg6 21.h5 Ce7 22.Ad3 a5 23.Cf2 Cf8 24.Ch3 Db8 25.Ce5 a4 26.Cf4 axb3 27.axb3 Axe5 28.dxe5 Ac8 29.e6 Cxe6 30.Cxe6 Axe6 31.Axg7 d4 32.Axd4 Ta3 33.Ac4 Cd5 34.h6 Cc3+ 35.Axc3 Axc4 36.Ab2 Axb3 37.Dxf5 Da7 38.Dxh7+ Dxh7+ 39.g6 1-0


Kamsky - Polgar
Buenos Aires, 1994

1.e4 c5 2.Cf3 e6 3.d4 cxd4 4.Cxd4 Cf6 5.Cc3 Cc6 6.Cdb5 d6 7.Af4 e5 8.Ag5 a6 9.Ca3 Ae6 10.Cc4 Tc8 11.Axf6 Dxf6 12.Cb6 Tb8 13.Ccd5 Dg6 14.Dd3 Ae7 15.g3 0-0 16.Ag2 Ad8 17.0-0 Rh8 18.Cc4 Ce7 19.Da3 Axd5 20.exd5 Ac7 21.Tad1 Cg8 22.Ca5 f5 23.c4 f4 24.c5 f3 25.Ah1 Axa5 26.Dxa5 e4 27.Tfe1 Cf6 28.cxd6 Dg4 29.Td4 Tbe8 30.Db4 Dh3 31.Tdxe4 Cxe4 32.Txe4 Df5 33.Txe8 Txe8 34.h4 Te2 35.d7 Db1+ 36.Rh2 Txf2+ 37.Rh3 h5 38.Df8+ Rh7 0-1


SCACCOMATTO:

P.za Giustiniani 7/2 - Tel: 2477648 - 03475550662
Email: marcofaggiani@libero.it
http://www.global.village.it/~acetone/
Redazione: M. Faggiani, R. Strazzeri