Notiziario mensile del
Circolo Scacchistico Genovese L. Centurini
Numero 45 - Gennaio 2000 - Anno V

È stato un dicembre scacchisticamente denso di appuntamenti quello che abbiamo appena trascorso. Guido e Di Paolo hanno fatto man bassa di vittorie. Flavio ha vinto l'8 dicembre il semilampo di Borgo San Dalmazzo e a fine anno è stato proclamato vincitore dell'edizione 1999 del Grand Prix (è il quarto anno consecutivo!). Raffaele ha vinto il campionato sociale, che l'anno scorso fu di Emanuelli, e la prova del Grand Prix del mese di dicembre, laureandosi anche campione sociale semilampo '99. Ma i nostri big non hanno peccato di egoismo, qualcosa hanno lasciato anche agli altri: e Carlo Pernigotti si è imposto al campionato sociale lampo.
Ricordiamo che Sabato 22 gennaio ci sarà l'assemblea annuale e la settimana successiva partirà il Grand Prix 2000.


DI PAOLO NON FA REGALI A NATALE

Si è disputato l'11-12 e 18-19 dicembre il torneo scacchistico week end 64 caselle, che si è svolto nei locali del Circolo. I partecipanti sono stati trentaquattro suddivisi negli open A e B.
I tornei sono stati interessanti ed avvincenti fino all'ultimo turno. Nell'open A, al termine del primo week end di gioco, risultavano in testa Giovanni Massa e Marco Strazzeri. Ma nella seconda parte della gara inesorabile è stata la rimonta di Raffaele Di Paolo, che terminava in testa al torneo con cinque vittorie e una patta. Al secondo posto il croato Durdevic, che ha pattato con il vincitore. Massa ha preceduto Orlandi, grazie allo spareggio tecnico, al terzo posto.
Scorrendo la classifica finale, emergono le belle prestazioni di Marco Strazzeri (giunto alla fine quinto), di Bavosi (ottavo) e di Gardini, che ha realizzato la migliore performance Elo di tutto il torneo (+ 54).
Nell'open B si è assicurato la promozione alla terza categoria nazionale Evangelisti, che ha vinto la gara con sicurezza. Secondo Roberto Giustini, ancora una volta molto vicino alla promozione, a pari merito con il neo socio Guarino, anche lui vicinissimo alla terza nazionale.
Il prossimo appuntamento agonistico è previsto dal 10 al 12 marzo, quando si giocherà al circolo la terza edizione del torneo week end di primavera, vinto gli anni scorsi dal mi. Del Rio e dal m. Di Paolo.

Giocatore Categoria Punti Bucholz
       
1) Di Paolo R. M 5.5 22.0
2) Durdevic R. CM 5.0 18.5
3) Massa G. CM 4.5 20.5
4) Orlandi C. 1N 4.5 19.0
5) Strazzeri M. 2N 4.0 18.0
6) Sciacca CM 4.0 18.0
7) Occhipinti CM 4.0 17.0
8) Bavosi 2N 4.0 12.0
9) Gardini E. 3N 3.5 17.5
10) Carzolio L. CM 3.5 14.5
11) Bertino A. 1N 3.0 20.0
12) Nicolis C. 1N 3.0 18.5
13) Faggiani M. 1N 3.0 18.0
14) Guido G. 1N 3.0 16.0
15) Noli G. 2N 3.0 15.0
16) Rodriguez 2N 2.5 18.0
17) Sordini G. 2N 2.5 16.0
18) Rivara M. 1N 2.5 13.5
19) Mazzolini 3N 2.5 13.0
20) D'Alessandro 2N 2.5 12.5
21) Tassinari 3N 2.0 20.0
22) Soravia G. 1N 2.0 16.5
23) Sorba 3N 1.5 17.0
24) Grasso 3N 1.0 13.0
25) Malfettani 2N 0.5 13.0
26) Del Giudice 1N 0.0 14.5

Open B

Giocatore Categoria Punti Bucholz
       
1) Evangelisti G. NC 5.5 17.0
2) Giustini R. 1S 4.0 18.5
3) Guarino V. NC 4.0 16.5
4) Succi A. 1S 3.5 19.0
5) Rossi Cassani G. NC 3.0 18.0
6) Volpara R. NC 2.5 18.0
7) Di Caro C. NC 1.5  
8) Ferrara A. NC 0.0 17.0


Pernigotti è il nuovo campione sociale lampo. La gara è stata disputata l'8 dicembre scorso. È stata una vittoria sofferta, poiché si sono rese necessarie quattro partite di spareggio lampo con Federico Di Caro prima dell'aggiudicazione del titolo. Al terzo posto è giunto Marco Strazzeri.



GUIDO VINCE A BORGO SAN DALMAZZO
Il torneo semilampo di Borgo San Dalmazzo si è disputato l'8 dicembre. I partecipanti erano 60. Al primo posto Flavio Guido, con nove punti su nove! Secondo il mi Mrdja con 7,5, terzo Muha con 7, quarto Saccona CM, quinto Poli con 6,5. Al decimo posto Massa. Un'altra bella prova dei nostri portacolori.



Campionato a squadre 2000: dal 20 Febbraio tutti a tifare per le mitiche formazioni del Centurini:

Serie A2:
Guido F., Di Paolo, Shaban, Massa, Sciacca, Cresta, Pernigotti, Di Caro, Poli (cap), Gonzaga.

Serie C:

Centurini 1
Bertino, Strazzeri M., Rodriguez, Nicolis, Cogliandro, Gianotti, Grasso, Ortu, Castagnoli,
Strazzeri R. (cap)

Centurini 2
Rivara, Fazzuoli, Pugliese (cap), Faggiani, Nanni, Guido G., Bavosi, Roversi, Gardini, Giustini.



Campionato provinciale: primo Sciacca
Strazzeri e Bertino sul podio

Nei giorni 3 - 4 - 5 dicembre presso il Circolo Scacchistico di S. Margherita si è svolta la prima fase, riguardante la provincia di Genova, del Campionato italiano.
Il 30% degli iscritti otteneva il diritto di partecipare alla fase provinciale che dovrebbe svolgersi a fine marzo presso il circolo di S. Sabina, dove verranno scelti i qualificati per partecipare alla semifinale del Campionato che si svolgerà a Saint Vincent.
Il campionato provinciale è stato vinto da Massimo Sciacca, che in qualità di Candidato Maestro era già qualificato per il campionato regionale, davanti a Marco Strazzeri che con i punti Elo ottenuti è virtualmente passato in prima nazionale.
Terzo Andrea Bertino, che con i punti Elo ottenuti si colloca ormai sopra i 1800. E' indubbio che i nostri giovani liguri progrediscono in modo efficace e cominciano ad essere degli avversari temibili per tutti.
Si sono qualificati: Marco Strazzeri, Andrea Bertino, Giuseppe Chiesa, Claudio Pedemonte, Giuseppe Ferri, Pier Paolo Pannullo, Piergiorgio Scotta.
Riportiamo di seguito la classifica finale:

Cognome Nome Categoria Punti Bucholz
         
1) Sciacca Massimo CM 4.5 13.0
2) Strazzeri Marco 2N 4.0 13.5
3) Bertino Andrea 1N 4.0 13.0
4) Chiesa Giuseppe 1N 4.0 10.0
5) Pedemonte Claudio 1N 3.5 13.0
6) Squarci Franco CM 3.0 14.5
7) Ferri Giuseppe 1N 3.0 13.5
8) Pannullo Pierpaolo 2N 3.0 11.0
9) Cresta Enrico CM 3.0 10.5
10) Scotta Piergiorgio 1N 2.5 12.5
11) Grassi Pietro 1N 2.5 10.5
12) Malfettani Fabio 2N 2.5 9.0
13) Severino Giulio 2N 2.0 13.0
14) Sanguineti Mauro NC 2.0 12.0
15) Succi Adriano NC 2.0 11.5
16) Valle Lorenzo 2N 2.0 10.5
17) Avolio Guido 1N 2.0 8.5
18) Bavosi Mariano 2N 1.0 11.0
19) Meo Valerio 3N 1.0 10.0
20) Rellini Stefano NC 1.0 9.5
21) Croci Luigi 2N 1.0 9.0
22) Remal Kim NC 0.5 5.5



KING GUIDO VINCITORE DEL GRAND PRIX 1999

Flavio Guido ha vinto anche l'edizione 1999 del Grand Prix semilampo. Al termine delle dieci prove, che si sono tenute l'ultimo sabato di ogni mese (tranne luglio e agosto) ha totalizzato 33 punti, sommando i cinque migliori risultati. Al secondo posto Raffaele Di Paolo, che con la vittoria nel Grand Prix di dicembre si è laureato campione sociale semilampo per l'anno '99. Al terzo posto il vincitore della prima edizione del Grand Prix, Giuseppe Poli, insieme a Federico Di Caro, uno dei giocatori del circolo che più si sono distinti nel corso dell'anno.
È pronta al nastro di partenza l'edizione 2000 del Grand Prix, ormai diventata una classica dello scacchismo genovese richiamando la partecipazione dei più forti giocatori in attività. Sabato 29 gennaio alle ore 14,45 partirà la prima prova dell'anno. Il bando della manifestazione 2000 è disponibile al circolo.


GRAND PRIX: CLASSIFICA FINALE 1999
partecipanti 54

1° FLAVIO GUIDO p. 33
2° RAFFAELE DI PAOLO p. 29,5
3° GIUSEPPE POLI, FEDERICO DI CARO p. 25
5° ABDELGAWAD SHABAN p. 24,5
6° GIORGIO DI LIBERTO, MASSIMO SCIACCA, MICHELE MOLLERO p. 23,5
9° RENATO EMANUELLI p. 22,5
10° MARCO STRAZZERI, ALAN RODRIGUEZ p. 21,5

Ecco il resoconto delle ultime due gare del Grand Prix


A NOVEMBRE FLAVIO STENDE TUTTI

La classifica della gara di novembre, giocata sabato 27 novembre, parla da sola: Flavio Guido con sette punti su sette, a conferma del suo smagliante stato di forma, ha fatto l'en plein vincendo incontrastato. Alla gara, peraltro, ha partecipato il meglio dello scacchismo genovese, basti pensare a giocatori come Di Paolo, Massa, Sciacca, Cirabisi, Mollero, Shaban, ecc. Forse galvanizzato dalla presenza di cotanti agguerriti avversari, Flavio ha dato il meglio di sé. Ma se le performance di Guido non destano più di tanta meraviglia, la sorpresa è giunta dall'ottimo piazzamento, al terzo posto con cinque punti, di Marco Strazzeri, che ha giocato con grande cipiglio, e da Andrea Bertino, sesto assoluto (anche lui con cinque punti). Notevole è stata nell'ultimo anno la crescita di Andrea e di Marco, che stazionano ormai sempre stabilmente nelle parti alte delle classifiche nei tornei a cui partecipano.
Vediamo la classifica generale:

1) Guido F. M 7 17) Di Caro F. 2N 3,5
2) Di Paolo M 5,5 18) Gardini 3N 3
3) Strazzeri M. 2N 5 19) Bavosi 2N 3
4) Massa CM 5 20) Ballardini NC 3
5) Astengo CM 5 21) Succi NC 3
6) Bertino 1N 5 22) Gianotti 1N 3
7) Mollero CM 4,5 23) Rauch NC 3
8) Sciacca M 4,5 24) Grasso 3N 3
9) Cirabisi M 4 25) Baggiani 2N 2,5
10) Di Liberto CM 4 26) Guido G. 1N 2,5
11) Avolio 1N 4 27) Buzzoni E. NC 2
12) De Lerma 2N 4 28) Liberti 3N 2
13) Shaban CM 4 29) Di Caro C. NC 2
14) Rodriguez 2N 4 30) Meo 3N 2
15) Poli 1N 4 31) Buzzoni M. NC 1
16) Fazzuoli 2N 4      


A DICEMBRE L'ASSOLO DI RAFFAELE, NUOVO CAMPIONE SOCIALE SEMILAMPO

La gara di dicembre, valevole anche per il titolo di campione semilampo sociale, si è tenuta domenica 26 dicembre. Nonostante la festività diciannove giocatori hanno animato la gara, all'interno di un Circolo che si è via via affollato nel corso del pomeriggio di giocatori reduci dalle abbondanti libagioni del periodo natalizio. Raffaele ha vinto senza troppi problemi con sei punti su sette, laureandosi anche campione semilampo sociale 1999. Alle sue spalle un forte terzetto: Shaban, Massa e Marco Strazzeri.
Vediamo la classifica generale:

1) Di Paolo M 6 su 7 11) Sciacca CM 3,5
2) Shaban CM 5 12) Rauch NC 3
3) Massa CM 5 13) Baroncelli 3N 3
4) Strazzeri M. 2N 5 14) Buzzoni E. NC 3
5) Di Caro F. 2N 4,5 15) Mazzetta 2N 2,5
6) Berni CM 4,5 16) Buzzoni M. NC 2,5
7) Roversi 2N 4 17) Baggiani 1N 2
8) Bertino 1N 4 18) Gardini 3N 2
9) Rodriguez 1N 4 19) Di Caro C. NC 2
10) Liberti 3N 4      


PERNIGOTTI È IL NUOVO CAMPIONE SOCIALE LAMPO

Il nuovo campione sociale lampo è Carlo Pernigotti, che ha conquistato il titolo l'8 dicembre, superando, al termine del torneo giocato sulla distanza di otto turni, allo spareggio Federico Di Caro nel corso di un match sulla distanza delle quattro partite. Al terzo posto si è classificato Marco Strazzeri.


DI PAOLO CAMPIONE SOCIALE 1999

Il torneo è durato due mesi ed anche quest'anno è stato combattuto e partecipato. Ventotto erano i giocatori al via del campionato sociale, cinque si sono dovuti ritirare nel corso del suo svolgimento. Ha vinto il giocatore più forte: Raffaele Di Paolo. Al secondo posto Giorgio Di Liberto, davanti ad un terzetto formato da Shaban, Gianotti, Rodriguez.
La formula flessibile della gara (si poteva concordare la partita nel corso della settimana), la possibilità di disputare partite lunghe e di incontrare giocatori della più diversa forza tecnica ha certo contribuito al successo dell'iniziativa, con l'unico neo forse rappresentato dalla difficoltà che in qualche caso si è avuta a reperire l'avversario per concordare la partita.
L'anno prossimo sono probabili grosse novità: il nuovo campionato sociale, come previsto dalla federazione, sarà un vero e proprio torneo open, con le stesse caratteristiche dei tornei ufficiali, ma riservato ai soci della società.

1) Di Paolo M 7,5 su 8 15) Liberti 3N 4
2) Di Liberto CM 6 16) Baroncelli 3N 3,5
3) Shaban CM 5,5 17) Gardini 3N 3,5
4) Gianotti 1N 5,5 18) Ortu NC 3,5
5) Rodriguez 2N 5,5 19) Castagnoli 3N 3,5
6) Nicolis 1N 5 20) Arkel 2N 3
7) Guido G. 1N 5 21) Nanni 2N 3
8) Mazzetta 2N 5 22) Plescovich NC 3
9) Cresta CM 4,5 23) Magliveras 3N 2,5
10) Rivara 1N 4,5 24) Pesce NC 1,5 rit
11) Fazzuoli 2N 4 25) Grasso 3N 0,5 rit
12) Perez 1N 4 26) Strazzeri M. 2N 0,5 rit
13) Di Caro 2N 4 27) Giustini NC 0 rit
14) Roversi 2N 4 28) Del Nero 2N 0 rit


La FSI è dovuta intervenire negli ultimi tempi su alcune questioni che hanno riguardato l'ambiente scacchistico italiano, anche a seguito dell'ingresso nel CONI quale disciplina associata. Facciamo il punto sulle singole questioni, riportando alcune novità tecniche - di sicuro interesse per i nostri soci - che entreranno in vigore già da quest'anno.

Antidoping
Per quanto riguarda il caso di doping rilevato all'ultimo torneo di Porto S. Giorgio, il laboratorio di Kreischa ha confermato la presenza di uno stimolante (la propylexendrina) negli esami di Giuseppe Fabiano, effettuati il 28 agosto durante il torneo. Stando a voci dell'ambiente potrebbero esserci giustificazioni di tipo medico per l'assunzione della sostanza da parte di Fabiano.
Sul tema, gli impacciati interventi della Federazione non hanno certo aiutato alla comprensione del fatto. Il Presidente Zichichi ha detto che "a coloro che ritenevano tale adempimento risibile e non necessario, ricordo non solo che pure la FIDE sta predisponendo una normativa antidoping aderente alle disposizioni CIO, ma anche che tutte le altre Discipline Associate del CONI si stanno ugualmente adeguando a tale normativa".
Sul fronte internazionale segnaliamo la costituzione in ambito FIDE di una commissione medica dedicata allo studio delle normative, a seguito del riconoscimento CIO della nostra federazione internazionale.

Visite mediche
Sulla questione delle visite mediche il presidente FSI in una circolare alle società scrive che si tratta di una normativa da lungo tempo ignorata e quindi disattesa dal mondo scacchistico italiano. Va precisato che non si tratta di disposizioni CONI, in quanto l'adempimento discende da Decreti del Ministero della Sanità (per quanto ne so, del 18/10/1982 per l'attività agonistica e del 28/2/1983 per l'attività non agonistica) e riguarda soprattutto le Società, in quanto sono queste che debbono richiedere la documentazione sanitaria e conservarla per un certo numero di anni.
Tuttavia la situazione appare ancora confusa, in attesa dell'approvazione definitiva da parte del CONI del nuovo Statuto e del regolamento organico della FSI.
Non sappiamo ancora - prosegue Zichichi - se il Regolamento Organico dovrà prevedere o meno una qualche indicazione in merito per i tesserati agonisti, l'argomento sarà discusso quando ci giungeranno le prime osservazioni sul testo prodotto, ma in ogni caso non potrà che essere un richiamo al certificato di idoneità sanitaria in base alle disposizioni vigenti.

Novità tecniche per il 2000
Per il 2000 sono previste interessanti novità tecniche. Sarà possibile organizzare due nuovi tipi di tornei. Uno di questi è il nuovo campionato sociale. Sono ammessi tutti i tesserati della società di qualsiasi categoria e gli inclassificati. I partecipanti devono munirsi di tessera agonistica. Non sono ammessi tesserati di altre società. Il primo classificato conquista il titolo di Campione Sociale. Il Campionato è equiparato a tutti i tornei ufficiali della FSI ed è in pratica un torneo open riservato ai giocatori della società. Quindi il torneo è valido per le variazioni del punteggio Elo-Italia e per le conseguenti promozioni alle categorie nazionali. L'eventuale promozione alla Terza Categoria Nazionale comporta l'ingresso nella lista Elo-Italia con indice 1500; quella alla Seconda Nazionale l'ingresso con indice 1600. Con le nuove disposizioni non esiste limite minimo di indice Elo-Italia e non si avranno retrocessioni; quindi il punteggio Elo-Italia non si potrà più perdere.
Sarà anche possibile organizzare tornei di promozione alla terza categoria nazionale (massimo due tornei all'anno per società), a cui sono ammessi tesserati non in possesso di punteggio Elo (ma possono prendervi parte anche i giocatori con Elo) e anche giocatori con la sola tessera ordinaria, benchè con l'obbligo di chiedere la tessera agonistica in caso di promozione. Sono ammessi anche tesserati di altre società.

Le incompatibilità
Come avevamo preannunciato nei numeri scorsi, questo è un altro punto di spinosa attualità. Zichichi: L'aspetto più doloroso per noi è l'incompatibilità stabilita dall'Art. 46 dello Statuto (punto 1.4) tra la qualifica di Arbitro e le cariche federali (centrali e periferiche) e sociali (di Società). Attualmente gran parte dei nostri lodevoli arbitri sono anche benemeriti dirigenti di Circolo e/o di Comitato Regionale o Provinciale. Ciò crea gravi problemi per l'immediato, mentre in tempi lunghi tutto questo potrebbe favorire una più armonica distribuzione dei carichi di lavoro e delle relative cariche.
La FSI ha inserito nel Regolamento Organico inviato al CONI per l'approvazione una norma transitoria che prevede che il superamento delle situazioni di incompatibilità insorte avvenga con l'effettuazione delle prime elezioni sociali o federali utili. Se ciò verrà approvato, la situazione di incompatibilità scatterà nel 2000 per quegli arbitri che avranno richiesto la tessera di arbitro (necessaria per arbitrare) e che saranno eletti o confermati in cariche federali o sociali. In tal caso sarà obbligatorio effettuare l'opzione.

Comitati regionali e provinciali
Considerando fondamentale il ruolo delle società, c'è un forte rilancio dei comitato provinciali e regionali. Essi sono divenuti con le disposizioni statutarie ora in vigore Organi Periferici della FSI, i cui componenti in base ai principi del decentramento e della democrazia interna dovranno essere eletti nelle assemblee regionali e provinciali dalle Società affiliate. Come si vede le Società svolgono un ruolo decisivo ed eleggono tutti gli organi della Federazione. Esse debbono partecipare attivamente, nel loro stesso interesse, alla vita dei propri organi territoriali, affinché questi possano svolgere efficacemente quell'azione decisiva di coordinamento e di impulso all'attività locale, sia agonistica che di formazione e di promozione, prevista dallo statuto.



USCITO IL BANDO DEL GRANDE TORNEO DI LUGLIO
È DISPONIBILE AL CIRCOLO


Roberto Cosulich è stato uno dei grandi del Centurini e dello scacchismo italiano. Fabio Baggiani, che ringraziamo, ci ha fatto pervenire un'istruttiva partita commentata dal grande campione.

□ COSULICH
■ MICHELI
S. Benedetto del Tronto1971

1.e4 g6 2.d4 Ag7 3.Cf3 d6 4.c3 e6 Il nero sceglie un impianto troppo rinunciatario. Meglio 4...Cf6 5.Cbd2 0-0 preparando e5 o c5. 5.Ad3 Ce7 6.0-0 0-0 7.Cbd2 Cd7 8.De2 a5 9.a4 b6 10.Cc4 Ab7 11.Af4 Cf6 12.h3 Dd7 Dava più possibilità di pareggiare 12...Cxe4 13.Cxe4 Axe4 14.Dxe4 d5 15.De2 dxc4 16.Dxc4 Cd5 17.Ag3 anche se in tal caso il bianco rimaneva con indubbia superiorità di spazio. 13.e5 Cfd5 14.Ah2 Cc8 Piuttosto che cedere e5 con 14...dxe5 15.Ccxe5 il nero preferisce mantenere il suo piccolo centro di pedoni. II compito del bianco consiste nel rafforzare la sua posizione sulle case nere del lato est. 15.Ccd2 Impedisce Aa6 e prepara Ce4 con successivo sviluppo in f6 appena possibile. Rh8 16.Tfe1 Ah6 17.Ce4 Dd8 Le ultime mosse del nero costituiscono i preparativi di una manovra di semplificazione che si mostrerà poco efficace. Ora il bianco procede a rafforzare le case nere. 18.h4! Cf4 19.Axf4 Axf4 20.Cf6 Ce7 21.g3 Ah6 Offriva maggiore resistenza 21...Axf3. Per questo forse era meglio 21.Cg5 invece di 21.g3 22.Cg5 Rg7 Sperando 23.Cgxh7? Th8 24.Cg5 Axg5 25.hxg5 Th1! matto. 23.Ae4 d5 24.Ad3 Th8 25.Df3 Axg5 26.hxg5 h6

27.Rg2! Con questo tratto il bianco concretizza il vantaggio. Se ora 27.hxg5 28.Th1! ed il nero non ha difesa contro la minaccia 29.Txh8 Dxh8 30.Th1 a cui segue, dopo il ritiro della donna nera, Th7+ e Th8+. Se 28...Cf5 29.Txh8 Dxh8 30.Th1 Ch6 31.Cg4 vince. Cg8 28.Th1 Cxf6 29.gxf6+ Rg8. Se 29...Rf8 30.Df4 g5 31.Dxg5 vince oppure 29...Rh7 30.Txh6+! ecc. 30.Th3 Df8 31.Tah1 h5 32.Txh5 gxh5 33.Txh5 Th6 34.Dg4+ Rh8 35.Dg5 1-0 Note di Roberto Cosulich.


SCACCOMATTO:

P.za Giustiniani 7/2 - Tel: 0102477648 - 3475550662
Email: marcofaggiani@libero.it
http://www.global.village.it/~acetone/
Redazione: M. Faggiani, R. Strazzeri