Notiziario mensile del Circolo Scacchistico Genovese L. Centurini
Numero 40 - Luglio Agosto 1999 - Anno IV


GUIDO AL IX TORNEO DEI MAESTRI DI CLICHY

Tempo di estate, tempo di tornei per inostri giocatori, impegnati nei diversi tornei che si disputano nella penisola. In particolare tempo di grandi tornei internazionali per i nostri big, Flavio Guido e Raffaele Di Paolo. Flavio ha giocato dal 7 al 15 luglio nel torneo dei maestri di Parigi-Clichy, una gara ad inviti a cui hanno partecipato dieci giocatori appartenenti a cinque diverse federazioni internazionali. La media Elo dei partecipanti era di 2423,9 punti, con sei punti e mezzo su nove si conseguiva la norma a maestro internazionale (Guido ne possiede già una).
Il torneo è stato vinto dal simpatico brasiliano Ricardo Gervasio, che gioca anche nel campionato a squadre francese. Pare che questa sia la sesta o settima norma da maestro internazionale (!), titolo che sarà immediatamente conseguito non appena verrà consolidata la soglia dei 1400 punti Elo. Abbiamo seguito il torneo di Flavio (di cui pubblichiamo alcune partite) giorno dopo giorno sul sito internet del circolo francese, soffrendo e gioendo insieme al nostro beniamino.
Il suo torneo è stato interessante: è partito un po' in sordina nei primi tre turni (peraltro pattando con il vincitore del torneo); poi si è "carburato", portandosi al secondo posto in classifica, battendo anche il grande maestro Lukov; nella fase finale, mentre la maggioranza degli altri giocatori non disdegnava tranquille patte d'accordo, Flavio preferiva dare sportivamente battaglia, come è nel suo spirito, assumendosene anche tutti i rischi. Se da una parte il risultato finale certo non premia la sua combattività e il suo valore, dall'altra parte non si può che tracciare un bilancio positivo di questa esperienza, che speriamo solo possa essere ripetuta in futuro.
Ma è già tempo di pensare ai prossimi appuntamenti. Dal 31 luglio all'8 agosto i nostri due maestri Guido e Di Paolo saranno a Cannes per disputare il famoso torneo internazionale. E "Scaccomatto" seguirà molto da vicino le gesta dei nostri portacolori, per raccontarle ai suoi lettori nel numero di settembre.

Classificazione ELO scacchisti genovesi. Considerazioni

di Roberto Strazzeri


In data 11/07/99 la Federazione ha reso nota la classificazione ELO per il 1° semestre '99. In questo articolo vengono indicati i giocatori che hanno ottenuto una variazione ELO nell'ultimo semestre o sono soci del Club "Centurini". A fine tabella cerchiamo di sviluppare un minimo di statistiche sui giocatori che partecipano ai tornei, sul numero totale di classificati e di fare qualche considerazione sperando di sviluppare un dibattito all'interno del nostro circolo.


Giocatore Categoria Elo Italia Elo Fide
       
Guido F. FM 2345 2367
Di Paolo R. M 2283 2294
Piccardo M. MF 2048 2200
Sciacca CM 2046 2182
Mollero M. CM 2011 2132
Cirabisi F. M 1999 2127
Pernigotti C. CM 1969 2201
Berni M. CM 1968 2074
Durdevic R. CM 1968 2121
Massa G. CM 1965 0
Cavatorta F. CM 1908 2066
Luperini A. 1N 1873 0
Lettich S. CM 1863 2182
Fornaro A. CM 1828 2021
Bertino A. 1N 1798 0
Grassi P. 1N 1773 0
Nicolis C. 1N 1771 0
Astengo M. CM 1761 2017
Schiappacasse 1N 1752 2011
Baratta F. 1N 1750 0
Valentini A. 1N 1747 0
Guglielmone 1N 1744 0
Pieroni M. 1N 1744 0
Paganetto I. 1N 1723 0
Pugliese G. 1N 1701 0
Diena G. CM 1699 0
Fazzuoli M. 2N 1699 0
Olivetti P. 2N 1684 0
Di Caro F. 2N 1681 0
Baggiani F. 2N 1675 0
Falcone G. 1N 1672 0
Parodi A. 2N 1630 0
Rivara M. 1N 1669 0
Strazzeri M. 2N 1669 0
Pedemonte C. 1N 1662 0
Del Noce R. 2N 1642 0
Squarci F. CM 1636 2067
Cigliola R. 2N 1618 0
Fossati M. 2N 1618 0
Fischer S. 2N 1609 0
Faggiani M. 1N 1605 0
Parisi M. 2N 1600 0
Famà L. 2N 1597 0
Severino G. 2N 1594 0
Bellone G. 2N 1591 0
Antonelli C. 2N 1579 0
Sabatosanti E. 2N 1579 0
Tammarazio S. 3N 1575 0
Valle L. 2N 1573 0
Mazzetta F. 2N 1567 0
Quaglia M. 2N 1558 0
Ferreira M. 2N 1548 0
D'Alessandro 2N 1540 0
Roversi S. 2N 1540 0
Pezzolo M. 2N 1537 0
Rossi G. 2N 1537 0
Pistone S. 2N 1534 0
Latta F. 3N 1533 0
Guido G. 1N 1531 0
Meo V. 3N 1527 0
Cogorno L. 2N 1519 0
Merani E. 2N 1519 0
Nanni S. 2N 1516 0
Gerbi M. 3N 1512 0
Avolio G. 1N 1510 0
Campanella 3N 1500 0
D'Alessandro 3N 1497 0
Carreri D. 3N 1491 0
Sabba G. 3N 1491 0
Strazzeri R. 2N 1486 0
Malfettani F. 2N 1481 0
Baroncelli L. 3N 1473 0
Tassinari B. 3N 1461 0
Grasso G. 3N 1452 0
Brugnolo P. 2N 1450 0
Candeli A. 2N 1447 0
Del Nobolo 3N 1446 0
Irrera F. 3N 1431 0
Arkel L. 2N 1420 0
Sordini G. 2N 1420 0
Robbiano A. 3N 1395 0
Bavosi M. 2N 1369 0
Pelò P. 2N 1327 0


Il numero totale di giocatori classificati della provincia di Genova è 230.
Guardando la lista si ricava che 107 scacchisti non giocano tornei da almeno due anni. Dei 123 rimanenti dal numero totale di classificati si nota che nell'ultimo semestre solamente 69 giocatori hanno partecipato ad un torneo FSI.
Se ne ricava che negli ultimi tempi hanno abbandonato ogni velleità agonistica 54 scacchisti, cioè circa il 45 % del totale. Sono numeri molto pesanti che denotano una grave crisi dei tornei FSI a Genova e provincia.
Una diminuzione così forte del numero degli iscritti ai tornei è un fenomeno generalizzato su tutto il territorio italiano ma a Genova è particolarmente accentuato. È evidente che qualcosa non sta funzionando nella struttura e nell'organizzazione dei tornei e credo sia giunto il momento che tutti i circoli si pongano il problema del perché ciò sta avvenendo. Le discussioni sono aperte. A Genova si è sviluppato anche un fenomeno particolarmente preoccupante: in lista ELO risultano classificati come CM 43 scacchisti, nell'ultimo semestre hanno partecipato a tornei solamente 11 di essi, fra gli altri me ne risultano agonisticamente impegnati solamente altri 4.
Pertanto se ne deduce che 28 CM (cioè il 65 % del totale) si sono completamente defilati da ogni attività agonistica. Tutto ciò è particolarmente preoccupante in particolare per il livello dei nostri tornei e per le possibilità dei nostri giovani scacchisti di potersi cimentare con avversari di un certo livello e quindi migliorare le loro capacità agonistiche e tecniche.
La prima motivazione che può giustificare un fenomeno di questo tipo è la quasi completa assenza di Festival nella provincia genovese, (unica presenza il Novotel di agosto), che certo non giova ad aumentare il livello tecnico ed agonistico dei nostri tornei; ciò dicendo non voglio denigrare l'importanza dei tornei week-end per le necessità dei diversi circoli ma di fronte a un abbassamento così alto del numero degli iscritti è lecito porsi qualche dubbio.
Altro punto importante da affrontare è la mancanza di coordinamento tra i diversi club genovesi e della provincia. Sarebbe bene cominciare a ripensare la possibilità di interagire in qualche modo tra le diverse realtà scacchistiche tralasciando antiche incomprensioni. Spero con questo articolo di aver proposto alcuni argomenti per la riflessione sulla realtà scacchistica genovese e per lo sviluppo di una discussione all'interno del nostro circolo.





DORMIRE SOTTO GLI ALBERI

Su Scacco! di luglio-agosto '99 Ferruccio Pezzuto parla de "La mossa del Cavallo", romanzo uscito recentemente per i tipi della casa editrice Rizzoli, scritto da Andrea Camilleri, scrittore siciliano alle vette del successo editoriale alla non più verde età di 73 anni. Cercando di dare un senso al titolo, Pezzuto ricorda quanto scriveva Victor Sklovskij in un saggio apparso qualche anno dopo la rivoluzione d'ottobre. "In esso si sosteneva che la caratteristica mossa del cavallo è dovuta al fatto che questo pezzo non è libero, si muove di fianco perché la via diretta gli è preclusa". Altri uomini di pensiero sono rimasti attratti da questa peculiarità. Basti pensare che in "la Torre e il Cavallo" Foa metteva a confronto il diverso modo di agire dei due pezzi assumendoli a paradigma di due modi opposti di fare politica. "Mentre nel movimento della torre è facile scorgere l'approccio diretto della razionalità e della chiarezza, obliquo e insinuante è l'incedere del cavallo". Anche Camilleri usa la metafora del cavallo per descrivere il protagonista del romanzo: un uomo che per ottenere giustizia dall'ingiusta accusa di avere ucciso un sacerdote deve seguire strade contorte.
Tornando all'attualità, Italia Scacchistica di luglio torna sull'argomento doping pubblicando un articolo del maestro Arturo Colombo, medico e attuale componente della commissione antidoping FSI "Il farmaco o la droga per vincere a scacchi in realtà non esiste: i ben noti psicostimolanti (cocaina e anfetamine comprese) hanno un effetto negativo sul gioco. Se è vero che hanno un'azione "risvegliante", è però altrettanto vero che a tale azione si accompagna il cosiddetto fenomeno della "fuga dalle idee" che, se può essere favorevole nelle ideazioni artistiche, è assolutamente controproducente negli scacchi. Il problema è un altro. Essendo noti gli effetti deleteri che ha lo stress sul fisico dello scacchista, sono oggi diffuse molte metodologie di controllo (training autogeno, joga, autoipnosi) che portano al dominio della emotività. Ma dal punto di vista farmacologico, esclusi i sedativi, che danno riduzione della vigilanza, esistono farmaci, i beta-bloccanti, capaci di proteggere l'organismo dallo stress prolungato senza influire sulle funzioni intellettuali. Questi farmaci devono essere prescritti dal medico per le possibili controindicazioni. Da segnalare infine l'azione negativa del fumo, che, con l'ossido di carbonio e la nicotina, ha un effetto opposto a quello dei beta-bloccanti".
Sapete come fa Peter Leko, diventato grande maestro a 14 anni ed oggi, a 19 anni, fra i primi dieci nel mondo, a combattere lo stress? Lo dice nell'intervista pubblicata da Torre e Cavallo: "Per principio, ogni volta che posso dormo sotto un albero, in questo modo recupero molta energia. La prima volta che dormii sotto un albero, il giorno seguente vinsi una dura partita in 20 mosse. Quanto al mangiare, prima non prendevo latte né zucchero, cioccolata e uova; mai carne o pesce, come ancor oggi".
Secondo noi, Leko è vegetariano per forza. Infatti, nella stessa intervista confessa che "agli inizi uno dei problemi principali era che non avevamo denaro. Viaggiare per me era un lusso, ma dovevo farlo per partecipare ai tornei. Perciò dovevo spendere il minimo indispensabile per mangiare: c'erano giorni in cui non potevo prendere altro che un'insalata".





Campionato Asigc: Centurini in serie A

L'Associazione Scacchistica Italiana Giocatori per Corrispondenza ha indetto e organizzato il 9° campionato italiano a squadre (serie A, B e C). Ogni squadra sarà composta da quattro giocatori. La serie A è composta da nove squadre. Ogni squadra incontra tutte e otto le squadre avversarie su tutte le scacchiere. Poli, Emanuelli, Santoro e Dell'Isola difenderanno i colori della squadra del Centurini-Valverde.
A proposito, è ufficiale, la nazionale dell'ASIGC (con il nostro Poli) si è laureata vice campione d'Europa nel 4° campionato continentale a squadre, iniziato nel dicembre 1994. Al primo posto la Germania. Alle nostre spalle: Svizzera, Austria, Polonia e Russia.




RICONOSCIMENTO C.I.O.

La Fsi si compiace che, in data 23-25 giugno 1999 a Seul, il Comitato Esecutivo del Comitato Olimpico Internazionale abbia riconosciuto la F.I.D.E. come federazione sportiva internazionale.
La FIDE, e tutte le federazioni associate, dovranno adeguare statuti e regolamenti alle direttive della comunità sportiva internazionale (antidoping ecc.).
Il riconoscimento ha carattere definitivo. Il medesimo riconoscimento è stato attribuito al Karaté e al Bridge. Già da tre settimane la notizia è diffusa nel mondo scacchistico e già alcuni organi di stampa specializzata ne hanno discusso.
Riteniamo opportuno chiarire che la struttura del C.I.O. contempla tre livelli: Federazioni Internazionali Olimpiche, Federazioni Internazionali riconosciute, Organizzazioni riconosciute. La F.I.D.E. si colloca ora stabilmente nella seconda fascia mentre era precedentemente collocata nella terza.
Quanto sopra non significa assolutamente un'ammissione degli scacchi alle Olimpiadi (riservate alla prima fascia) anche se non si possono escludere passi avanti in questo senso nell'ambito del riordino delle attività olimpiche previsto nel 2000.




PER ASSOLUTA MANCANZA DI SPAZIO IL RESOCONTO SUL GRAND PRIX DI GIUGNO SARÀ PUBBLICATO SUL NUMERO DI SETTEMBRE, DISPONIBILE AGLI INIZI DEL MESE.




SCACCOMATTO:

P.za Giustiniani 7/2 - Tel: 2477648
Email:
marcolorenzo@iol.it
www.global.village.it/~acetone


Redazione: M. Faggiani, R. Cigliola, R. Strazzeri



B04
□ Guido F.  
■ Gervasio R.  
Clichy - MI 9 1999

1.e4 Cf6 2.e5 Cd5 3.d4 d6 4.Cf3 Af5 5.Ad3 Axd3 6.Dxd3 e6 7.0-0 Cc6 8.c4 Cb6 9.exd6 cxd6 10.d5 Ce5 11.Cxe5 dxe5 12.De4 Df6 13.Cc3 Tc8 14.b3 Ab4 15.Ab2 Axc3 16.Axc3 exd5 17.Dxe5+ Dxe5 18.Axe5 0-0 19.c5 Cd7 20.Ad6 Tfe8 21.Tfe1 Te6 22.b4 b6 23.Tac1 bxc5 24.bxc5 Tc6 25.Rf1 h5 26.Ted1 Cf6 27.f3 g5 28.Tb1 Rg7 29.Tb7 Ta6 30.Td2 Rg6 31.Ab8 Ta3 32.Txa7 Tc3 33.Ad6 g4 34.Rf2 h4 35.Te7 h3 [35...g3+ 36.hxg3 hxg3+ 37.Rxg3 Ce4+-+] 36.Txe6 fxe6 37.Ae5 Txc5 38.Axf6 Rxf6 39.fxg4 hxg2 40.Rxg2 Rg5 41.h3 e5 42.a4 e4 43.Tf2 Rh4 44.Td2 Rg5 45.Tf2 Rh4 46.Td2 Rg5 47.Tf2
½-½


B06
□ Guido F.  
■ Tagnon N.  
Clichy - MI 9 1999

1.e4 c5 2.c3 g6 3.d4 Ag7 4.dxc5 Dc7 5.Ae3 Cf6 6.Cd2 a5 7.f3 Ca6 8.Axa6 Txa6 9.Ce2 0-0 10.0-0 d6 11.cxd6 exd6 12.Cf4 Te8 13.c4 g5 14.Cd5 Cxd5 15.cxd5 De7 16.Dc2 b5 17.Dd3 Ta8 18.Ad4 Ah6 19.g4 Aa6 20.b4 axb4 21.Tfb1 Tec8 22.Txb4 Tc7 23.Cf1 Tc4 24.Txc4 bxc4 25.Dc3 Db7 26.Cg3 Af8 27.Cf5 Tb8 28.Ag7 Db6+ 29.Rg2 Ac8 30.Ch6#
1-0

PARTICIPANTS T. Pays ELO 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 To. Cl. Dep
1 GUIDO Flavio MF ITA 2367   ½ 0 1 1 ½ 0 ½ 0 ½ 4 7  
2 GERVASIO Ricardo   BRA 2352 ½   ½ 1 1 ½ ½ ½ 1 1 1  
3 LEGKY Nikolay A. GM UKR 2496 1 ½   1 ½ ½ ½ 1 ½ ½ 6 2  
4 TAGNON Nicole   FRA 2103 0 0 0   0 0 0 ½ 0 0 10  
5 LUKOV Valentin GM BUL 2458 0 0 ½ 1   1 ½ ½ ½ 1 6  
6 KARR Jean Philippe   FRA 2321 ½ ½ ½ 1 0   1 ½ 0 1 5 4  
7 GUIGONIS Dominique MF FRA 2314 1 ½ ½ 1 ½ 0   0 1 ½ 5 4  
8 TOULZAC Pierre-Yves   FRA 2265 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 1   ½ ½ 4 7  
9 ADRIAN Claude MF FRA 2317 1 0 ½ 1 ½ 1 0 ½   1 3  
10 ROYER Sylvain   FRA 2212 ½ 0 ½ 1 0 0 ½ ½ 0   3 9  

D41
□ Lukov V.  
■ Guido F.  
Clichy - MI 9 1999

1.Cf3 d5 2.c4 e6 3.g3 Cf6 4.Ag2 c5 5.0-0 Cc6 6.cxd5 Cxd5 7.Cc3 Ae7 8.d4 0-0 9.Cxd5 exd5 10.dxc5 Axc5 11.Dc2 Ab6 12.Td1 Df6 13.Ag5 De6 14.Af4 h6 15.h4 Te8 16.e3 Td8 17.Dc3 Aa5 18.Db3 Df6 19.Tac1 Ab6 20.Txd5 Ae6 21.Txd8+ Txd8 22.Dc3 Dxc3 23.Txc3 Td1+ 24.Rh2 Axa2 25.Ce5 g5 26.hxg5 hxg5 27.Cxc6 gxf4 28.Ce7+ Rf8 29.Cc8 fxe3 30.fxe3 Td2 31.Cxb6 axb6 32.b3 Tb2 33.Rg1 Axb3 34.Axb7 b5 35.e4 b4 36.Tc7 Td2 37.Ad5 Axd5 38.exd5 b3
0-1


B07
□ Guido F.  
■ Toulzac P.  
Clichy - MI 9 1999

1.e4 d6 2.d4 Cf6 3.Cc3 c6 4.f4 Da5 5.Ad3 e5 6.Cf3 Ag4 7.Ae3 Cbd7 8.0-0 Ae7 9.h3 Ah5 10.De1 Axf3 11.Txf3 0-0 12.a3 Dc7 13.Rh1 Tfe8 14.Df2 a6 15.Te1 b5 16.g4 exd4 17.Axd4 c5 18.Ae3 b4 19.axb4 cxb4 20.Ce2 Cc5 21.Cg3 d5 22.exd5 Cxd3 23.cxd3 Cxd5 24.Ce4 Cxe3 25.Tfxe3 Dc6 26.Df3 Rf8 27.Rg2 a5
½-½


D13
□ Legky N.  
■ Guido F.  
Clichy - MI 9 1999

1.d4 d5 2.c4 c6 3.Cc3 Cf6 4.cxd5 cxd5 5.Cf3 Cc6 6.Af4 Ce4 7.e3 Cxc3 8.bxc3 g6 9.Ce5 Ag7 10.Cxc6 bxc6 11.Da4 0-0 12.Ad3 Ad7 13.Da3 f6 14.0-0 e5 15.Ag3 Te8 16.Tab1 Dc7 17.Tb3 Tab8 18.Tfb1 Af8 19.Da6 Txb3 20.Txb3 Tb8 21.c4 dxc4 22.Axc4+ Rg7 23.dxe5 fxe5 24.h3 Ad6 25.Td3 Tb4 26.Td1 Ac8 27.Da3 Tb1 28.Axe5+
1-0


C54
□ Guido F.  
■ Royer S.  
Clichy - MI 9 1999

1.e4 e5 2.Cf3 Cc6 3.Ac4 Cf6 4.d3 Ac5 5.c3 d6 6.Ab3 Ab6 7.Cbd2 Ce7 8.Cc4 Cg6 9.a4 c6 10.Cxb6 axb6 11.0-0 0-0 12.Te1 h6 13.h3 De7 14.Ae3 c5 15.Ac2 Ch7 16.Dd2 Df6 17.Rh2 Ae6 18.d4 Tfd8 19.d5 Ad7 20.b4 Ch4 21.Cxh4 Dxh4 22.f3 Cg5 23.Df2 Dxf2 24.Axf2 f6 25.Teb1 Ta7 26.Tb2 Tda8 27.Tba2 Ta6 28.Ae3 Rf8 29.h4 Cf7 30.Ab3 Re7 31.g3 Ch8 32.Rg2 Cg6 33.Rh2 Tc8 34.bxc5 bxc5 35.c4 f5 36.a5 fxe4 37.fxe4 Ag4 38.Ad1 Axd1 39.Txd1 b6 40.Tda1 Tca8 41.Ad2 Cf8 42.g4 bxa5 43.Txa5 Txa5 44.Txa5 Txa5 45.Axa5 g6 46.Rg3
½-½


D30
□ Guigonis D.  
■ Guido F.  
Clichy - MI 9 1999

1.d4 d5 2.c4 e6 3.Cf3 Cf6 4.Cbd2 c5 5.cxd5 Cxd5 6.e4 Cb4 7.a3 C4c6 8.dxc5 Axc5 9.b4 Ab6 10.Ab2 0-0 11.Tc1 a6 12.Dc2 Cd7 13.e5 Ac7 14.De4 f5 15.exf6 Cxf6 16.Db1 Cd5 17.Ac4 De8 18.0-0 Dh5 19.Tfe1 Ad7 20.Cf1 Txf3 21.gxf3 Dxf3 22.De4 Dh5 23.Cg3 Dh3 24.Tcd1 Rh8 25.Axd5 exd5 26.Dxd5 Ag4 27.Dg5 Tg8 28.Dxg7+
1-0


B22
□ Guido F.  
■ Berthelot Y.  
Cannes op 1995

1.e4 c5 2.c3 Cf6 3.e5 Cd5 4.d4 cxd4 5.Cf3 Cc6 6.Ac4 Cb6 7.Ab3 d5 8.exd6 Dxd6 9.Ca3 dxc3 10.De2 Af5 11.Cb5 Dd7 12.Ce5 Cxe5 13.Dxe5 f6 14.Cc7+ Rd8 15.Ce6+ Axe6 16.Dxe6 Dxe6+ 17.Axe6 Ca4 18.b4 a5 19.a3 Ta6 20.Ab3 axb4 21.axb4 Cc5 22.Txa6 Cxa6 23.Re2 e5 24.Td1+ Rc7 25.Ae6 Axb4 26.Td7+ Rb8 27.Txg7 Cc5 28.Af5 Cb3 29.Ae3 Cd4+ 30.Axd4 exd4 31.Rd3 Te8 32.Txh7 Te5 33.g4 Tc5 34.Rc2 Tc7 35.Th8+ Ra7 36.h4 Ad6 37.h5 Af4 38.h6 Axh6 39.Txh6 Tf7 40.Rd3 Rb6 41.Rxd4 Rb5 42.Rxc3 Rc5 43.Th7
1-0


C02
□ Guido F.  
■ Goldgewicht L.  
Cannes op 1995

1.e4 e6 2.d4 d5 3.e5 c5 4.c3 Cc6 5.Cf3 Db6 6.Ae2 cxd4 7.cxd4 Ch6 8.Cc3 Cf5 9.Ca4 Da5+ 10.Cc3 Db6 11.Ca4 Da5+ 12.Rf1 Ad7 13.Ad2 Ab4 14.Axb4 Dxb4 15.a3 De7 16.g3 0-0 17.Cc5 Ae8 18.b4 f6 19.g4 Ch4 20.Cxh4 fxe5 21.Cf3 e4 22.Ce5 Dh4 23.f3 Cxe5 24.dxe5 Dxg4 25.Re1 exf3 26.Ad3 Ah5 27.Rd2 Tac8 28.De1 b6 29.Cb3 Dg2+ 30.Re3 f2 31.Df1 Dg5+
0-1


C60
□ Poli
■ Del Dotto
finale 47mo C.I 97-99

1.e4 e5 2.Cf3 Un consiglio: tenete sotto controllo questo cavallo, ne farà di strada Cc6 3.Ab5 Df6 La variante della Spagnola giocata dal nostro Mariotti, variante della quale Del Dotto ed il circolo di Lucca sono grandi conoscitori. 4.Cc3 Cge7 5.d3 h6 6.0-0 d6 7.h3 a6 8.Ac4 Ca5 9.Ae3 g5 10.Cd2 Cxc4 11.dxc4 Ag7 12.Cd5 Cxd5 13.cxd5 Dg6 14.c4 0-0 15.g4 Ad7 16.Db3 b6 17.Dd3 con idea b4 a5 18.b3 Tfd8 19.Tfc1 Af8 20.Cb1 Ae7 21.Cc3 h5 22.f3 Rg7 23.Rg2 Th8 24.Ce2 Th6 25.Cg3 hxg4 26.hxg4 Tah8 27.Th1 Th4 28.Ch5+ Rg8 29.Af2 Txh1 30.Txh1 f6 31.a3 De8 32.b4 axb4 33.axb4 Da8 34.Dc3 Rf7 35.Ta1 Db7 36.Da3 Tb8 37.Da7 Ac8 38.Cg3 Af8 39.Ce2 Dxa7 40.Txa7 Tb7 41.Ta8 Ad7 42.b5!! Ae7

Posizione interessante ed istruttiva. Qual'è il vostro giudizio sulla posizione? E quella del vostro computer? Questa è una posizione estremamente "umana", anche a tavolino si può "facilmente" risolvere. Il computer, in questa posizione, pur dandogli un vantaggio posizionale, non riesce a trovare facilmente la vittoria forzata del bianco. 43.Cc1 Rg7 44.Cd3 Rf7 45.Cb4 Rg7 46.Cc6 Rf7 47.Rf1 Ae8 48.Re2 Ad7 49.Rd3 Ae8 50.Rc3 Ad7 51.Rb4 Ae8 52.Ca5 E dopo 14 mosse, partito da g1, passato per b1 e b5, l'equino si immola stanco, ma felice, e finalmente anche il vostro computer vede in pochi secondi la spettacolare vittoria! bxa5+ 53.Rxa5 E il nero abbandona. Un possibile seguito: 53...c6 54.dxc6 Axc6 55.bxc6 Tb2 56.Ta7 Ta2 57.Rb6 Txa7 58.Rxa7 Ad8 59.Rb7 Aa5 60.c7 ecc.
1-0